DyeMansion e il “Green Deal” europeo

Il Consiglio europeo per l’innovazione sceglie DyeMansion per il “Green Deal” per raggiungere gli obiettivi climatici europei

L’Europa dovrebbe diventare climaticamente neutra entro il 2050. L’Unione europea si è posta questo obiettivo. L’azienda di stampa 3D DyeMansion supporta questa missione ed è selezionata con il suo sistema Powerfuse S per il “Green Deal” del Consiglio europeo per gli investimenti (EIC) per partecipare al programma di accelerazione EIC . L’azienda con sede a Monaco sta pianificando il lancio mondiale della sua tecnologia di lucidatura a vapore sostenibile. ” VaporFuse Surfacing ” consente una produzione digitale sostenibile.

La tecnologia VaporFuse di DyeMansion e il sistema Powerfuse S associato combinano sostenibilità e responsabilità ecologica con la produzione industriale. Il Powerfuse S funziona con un solvente ecologico che circola continuamente in un circuito chiuso senza produrre rifiuti. La tecnologia di DyeMansion è sicura per gli utenti e l’ambiente e, grazie alla sua modalità di funzionamento autonoma, garantisce produttività 24 ore su 24. L’EIC ha selezionato l’azienda in rapida crescita di Monaco nella prima gara “Green Deal” per promuovere questa tecnologia.

Ciò significa che DyeMansion è una delle 64 startup tra le 2000 applicazioni che contribuiscono agli obiettivi della strategia del Green Deal europeo e del piano di stimolo economico per l’Europa. L’EIC sta assegnando oltre 307 milioni di euro alle start-up selezionate, che provengono da 23 paesi diversi.

Prima del lancio di Powerfuse S nel 2019, le tecniche di levigatura chimica erano spesso associate a sostanze chimiche aggressive, rifiuti tossici e solventi monouso. Questi possono causare gravi danni all’utilizzatore, poiché in alcuni casi vengono utilizzati solventi CMR (cancerogeni, mutageni e tossici per la riproduzione). Oltre alla loro cattiva impronta ecologica, in futuro i solventi CMR potrebbero persino essere classificati come sostanze estremamente preoccupanti (SVHC) all’interno dell’UE con normative più severe per le sostanze chimiche.

Wenn der 3D-Druck langfristig einen positiven Einfluss auf unsere Umwelt haben soll, müssen alle Schritte innerhalb der Wertschöpfungskette wirtschaftlich nachhaltig und zugleich ökologisch sein, einschließlich der Nachbearbeitung. Das war eines der Hauptanliegen von DyeMansion bei der Entwicklung des Vapor Polishing Systems Powerfuse S, einer grünen Lösung für zukunftsfähige Fabriken.

Das System liefert versiegelte Oberflächen, die in diversen Industrien benötigt werden. Hierzu zählt beispielsweise die Medizinbranche, in der abwaschbare Oberflächen essenziell sind. Das Prinzip der wirtschaftlichen Nachhaltigkeit gilt sowohl für die Hardware als
auch den Prozess: Die fortschrittliche Hardware-Architektur läuft mit einem umweltfreundlichen Lösungsmittel, das von der EU für Lebensmittelverpackungen zugelassen ist und in vielen kosmetischen Produkten verwendet wird. Durch das integrierte Recycling in einem geschlossenen Kreislauf wird kein Abfall produziert, der Betrieb des Systems ist ohne physischen Kontakt möglich und erfüllt alle industriellen Gesundheits- und Sicherheitsstandards.

Una volta concluso un contratto legale con l’EIC, DyeMansion prevede di utilizzare i fondi del programma “Green Deal” dell’EIC per espandere l’ambito di VaporFuse Surfacing.

Be the first to comment on "DyeMansion e il “Green Deal” europeo"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi