Dove sta la Germania adesso ?

di Joris Peels direttore di 3dprint.com

Industria 4.0: Mein Har (t) z Brennt Part 1

“Girando e girando il gyre allargante

La Seconda Venuta

di W. B. Yeats

Roteando e roteando nel cerchio che s’allarga

il falco non può udire il falconiere;

ogni cosa crolla; il centro non può reggere;

assoluta l’anarchia dilaga nel mondo,

dilaga la marea sporca di sangue, e ovunque

il rito dell’innocenza annega.

Ai migliori manca ogni certezza, mentre i peggiori

rigurgitano furia di passioni.

Qualche rivelazione di certo s’avvicina

la Seconda Venuta, di certo s’avvicina

la Seconda Venuta! E non appena pronunciata

un’immensa immagine emanata dallo Spiritus Mundi

mi turba la vista: in qualche luogo tra le sabbie del deserto

una forma dal corpo di leone e dalla testa d’uomo,

occhi vuoti e impietosi come il sole,

avanza sulle lente cosce, mentre attorno

vorticano le ombre degli sdegnati uccelli del deserto

La tenebra ancora torna, ma ora so

che venti secoli d’un sonno di pietra

furono oppressione e incubo per una culla a dondolo,

e quale bestia informe, giunto infine il suo tempo

avanza senza grazia per Betlemme, a prender vita?

(Traduzione di A.R., 2016)

The Second Coming

Turning and turning in the widening gyre
The falcon cannot hear the falconer;
Things fall apart; the centre cannot hold;
Mere anarchy is loosed upon the world,
The blood-dimmed tide is loosed, and everywhere
The ceremony of innocence is drowned;
The best lack all conviction, while the worst
Are full of passionate intensity.

Surely some revelation is at hand;
Surely the Second Coming is at hand.
The Second Coming! Hardly are those words out
When a vast image out of Spiritus Mundi
Troubles my sight: a waste of desert sand;
A shape with lion body and the head of a man,
A gaze blank and pitiless as the sun,
Is moving its slow thighs, while all about it
Wind shadows of the indignant desert birds.

The darkness drops again but now I know
That twenty centuries of stony sleep
Were vexed to nightmare by a rocking cradle,
And what rough beast, its hour come round at last,
Slouches towards Bethlehem to be born?

15 anni dopo le riforme di Hartz hanno reso la Germania un posto più duro e più resistente in cui lavorare e vivere, la semi-austerità decennale ha lasciato il motore dell’economia europea che tossisce e sputacchia in previsione di una Trumpcession globale. Tra turbolenze e sconvolgimenti in tutto il mondo, una generazione di baby boomer si appresta a ritirarsi, lasciando le redini delle “Mittelstandaziende” nelle mani di una generazione televisiva che cerca di generare una generazione di Internet. Ciò non sarebbe potuto accadere in un momento più nebuloso. La Cina, l’officina del mondo, si sta affermando e sta decisamente spostando l’alto mercato in molte nicchie. L’eccellenza manifatturiera non è qualcosa che le piccole aziende familiari tedesche attribuiscono alla parete premi, l’eccellenza manifatturiera è il sogno che uno dei paesi più ricchi e potenti del mondo vuole raggiungere. Un milione di nuovi immigrati hanno esposto a lungo il glossato sulle fratture sociali tedesche come il terrore dell’estrema destra, i gruppi violenti nazionalisti di ogni livello, un Antifa (antifascismo ) radicalizzato, i nuovi tedeschi non completamente assorbiti e oops il divario ossi wessi (est ovest) o le aree di arretratezza economica non sono scomparse con la Trabant. Cooperazione, adesione sociale, cattolicesimo e identità; sono tutti in declino o sotto assedio. Anche se le strade sembrano in perenne riparazione; un investimento insufficiente nelle infrastrutture ha lasciato il paese meno appariscente.

Sembra che se sposti il ​​tuo governo a Berlino, Berlino sembrerà più bella mentre il paese assomiglierà di più a Berlino. Gli investimenti insufficienti nell’istruzione hanno fatto sì che anche in questo settore la nazione sia in ritardo rispetto ai coetanei europei. La Germania investe in modo coerente in innovazione, ma sembra destinata a rimanere perennemente indietro rispetto agli Stati Uniti e alla Cina su quel fronte. La mancanza di capitale dai VC, rispetto agli Stati Uniti, significa che ci sono molte meno startup, soprattutto molte meno grandi e di successo. Le istituzioni solide come la Deutsche Bank sembrano traballanti o addirittura abbastanza abili nel portare avanti un gigantesco hedge fund / sistema di trasferimento di denaro russo mentre si mascherano come un noioso istituto finanziario. Lo scandalo Volkswagen pesa oltremodo su una cultura collettiva di eccellenza e qualità.

Oltre 100 anni fa il governo tedesco aveva un obiettivo per se stesso nella inciampata collettiva al massacro che era la prima guerra mondiale. L’obiettivo del governo era: l’istituzione di un’unione doganale dominata dalla Germania. 104 anni dopo, si possono fare due osservazioni:

I tedeschi sono persistenti
Fai attenzione a cosa desideri
Molte persone avrebbero rinunciato dopo la prima guerra mondiale, non i tedeschi. Molte persone avrebbero quindi rinunciato dopo la seconda guerra mondiale, non i tedeschi. Continuarono ad andare avanti e finalmente dopo 100 anni ottennero la loro unione doganale dominata dalla Germania. Ma adesso cosa? Uno stato-nazione nato da una conflagrazione nella Repubblica Federale Tedesca ha ormai oltre 70 anni di prosperità, crescita, stabilità e pace. Dopo turbolenze e distruzioni, c’erano macerie e questo si è trasformato in un percorso verso future ricchezze e sicurezza che sarebbe sembrato un sogno febbrile a quelli che si arrampicavano attraverso il cratere bomba scavato da Allee. La Germania è uno dei paesi di maggior successo che il mondo abbia mai visto, ma qual è il suo posto in un mondo che sta vedendo contemporaneamente la fine dello stato-nazione e l’ascesa dell’ultra-nazionalismo?

Il nichilismo, l’apatia e l’estremismo crescono quando entriamo nell’era della Cina e del caudillo . La società civile è per i libri di testo e cosa faranno i terroristi quando avremo finito gli acronimi per loro? Sta diventando sempre più chiaro che quei mancini che hanno gridato mentre si trovavano su scatole per i diritti dei lavoratori hanno sostanzialmente vinto, per poi perdere all’improvviso. Tutti i loro sogni dalla sicurezza dei lavoratori a pagare, alle vacanze, a alloggi a prezzi accessibili sono stati concessi. Nel frattempo, la destra ha ottenuto la sua legge e il suo ordine con il crimine ridotto quasi a nulla e il crimine violento è qualcosa che è più probabile trovare in vacanza che a casa. I centristi hanno dato alla loro società civile un po ‘di tutto il sogno a la carte mentre i più piccoli, la stampa e il pubblico hanno potere. Le imprese sono facili da avviare e sono ben regolate mentre i sindacati hanno avuto tanto successo da essere inutili. In sostanza la Germania ha fatto un ottimo lavoro nel mantenere le sue promesse e nel realizzare i suoi sogni che non ha più speranze e sogni con cui alimentare una futura sete di quella cosa che è la Germania.

L’estremismo è in aumento perché riescono a sfondare un panorama mediatico disordinato con idee semplici e ora è Baader Meinhof Phenomenache dominano le cose a cui pensiamo. Le politiche tecnocratiche hanno alienato molti perché erano semplicemente troppo complesse per essere capite da un ampio segmento della popolazione. Imbarazzati nel chiedere, vengono privati ​​del diritto alle politiche integrate multisillabiche e alla loro messa a punto. Alienati, si sentono come se fossero patrocinati da “adulti nella stanza”. Tutti, tuttavia, possono partecipare a una discussione su quale tipo di copricapo la ragazza del supermercato dovrebbe essere autorizzata a indossare. Una rinascita è che il populismo non è quindi dovuto alla natura anti-immigrata, xenofoba, isolazionista di queste politiche o ai loro obiettivi. Il populismo è cresciuto grazie al fatto che è semplice da capire, parlare e diffondere in un mondo confuso. Il populismo è popolare ora perché è una serie di hale spear progettati per perforare il cuore della democrazia moderna stessa. Lanciati dai tossicodipendenti che sono nichilisti stessi ma credono nella propria chiamata al potere, le politiche populiste sono popolari perché sono semplici, si adattano a un morso e sono facili da parlare. Secondo il sig. Yeats, quindi, possiamo vederci in un luogo in cui il centro non si regge e il buon vagare senza senso mentre le pecore sono agitate dalla sincera apparente semplice bruciatura che è l’odio.

Come contrastare questo come membro della società che attraverso politiche e sforzi concertati ha cercato di creare e mantenere un paese equo per tutti? Dobbiamo inventare nuovi sogni vibranti, spaventosi e pieni di speranza come quelli del passato. Dalla terra di Herder stanno emergendo nuove idee, infatti, che potrebbero, in effetti, condurci tutti verso un futuro ottimista promettente dove l’armonia regna sovrana. Avendo realizzato l’ascesa della Germania umana, ora si passa all’ascesa del robot.

Il concetto di Hartz , noto anche come riforma Hartz o piano Hartz , è un insieme di raccomandazioni presentate da un comitato sulle riforme al mercato del lavoro tedesco nel 2002. Queste raccomandazioni, che prendono il nome dal capo del comitato, Peter Hartz , sono diventate parte della serie di riforme dell’Agenda 2010 del governo tedesco , nota come Hartz I – Hartz IV. Il comitato ha ideato tredici “moduli di innovazione”, che raccomandavano cambiamenti nel sistema del mercato del lavoro tedesco. Questi furono poi gradualmente messi in pratica: le misure di Hartz I – III furono intraprese tra il 1 ° gennaio 2003 e il 2004, mentre Hartz IV fu implementato il 1 ° gennaio 2005.

Il “Comitato Hartz” è stato fondato il 22 febbraio 2002 dal governo federale tedesco guidato da Gerhard Schröder . Il suo nome ufficiale era Kommission für moderne Dienstleistungen am Arbeitsmarkt (Comitato per i servizi moderni nel mercato del lavoro). Il comitato di 15 membri era presieduto da Peter Hartz , allora direttore del personale della Volkswagen .

Be the first to comment on "Dove sta la Germania adesso ?"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi