Dalla Svizzera un drone rivoluzionario con una gabbia a forma di origami diventa un portapacchi sicuro ed efficiente

Alcuni ricercatori svizzeri sviluppano un drone innovativo ispirato agli origami utilizzando la stampa 3D
I droni stanno diventando sempre più un oggetto di uso quotidiano, poiché la tecnologia  sta diventendo ortodossa e viene ora utilizzata per cose come la consegna di pacchi. Questa particolare applicazione è stata limitata in passato a causa delle dimensioni richieste per pacchetti più grandi, ma alcuni progressi sono stati fatti di recente da un team di ricercatori presso l’École Polytechnique Fédérale de Lausanne in Svizzera. Hanno fatto uso della tecnologia di stampa 3D nello sviluppo di un nuovo drone innovativo, ispirato agli origami, che può trasportare pacchi fino a 500 grammi.

La principale innovazione del drone, che è stata sviluppata dal Laboratorio di Sistemi Intelligenti dell’EPFL con il finanziamento di NCCR Robotics, è che è stato progettato per avvolgere l’oggetto che ha bisogno di essere consegnato. Ha una gabbia pieghevole in fibra di carbonio che può avvolgere l’articolo, raddoppiando  l’imballaggio, e proteggendo anche il drone e il carico in caso di collisione o caduta. È necessario un solo movimento per piegare o aprire la gabbia, riducendo il volume di oltre il 90 percento in modo che possa essere facilmente trasportato.

Le componenti  del drone sono state prodotte utilizzando la tecnologia di stampa 3D, al fine di ridurre il peso. Il drone vola con quattro diverse eliche rotanti, che hanno uno speciale sistema di sicurezza che impedisce loro di ruotare quando viene aperta la gabbia in fibra di carbonio del drone. Ciò significa che le consegne saranno molto più efficienti, in quanto il destinatario può semplicemente raggiungere e prendere il drone per prelevare il pacco.

Il drone può essere controllato e monitorato in remoto da un’app per smartphone o altri dispositivi mobili, ma è impostato per volare autonomamente con il software proprietario scritto dai ricercatori di EPFL. Il drone è stato testato nel campus presso l’EPFL, come prova di concetto prima che alla fine vada alla distribuzione commerciale. La vista e il suono gentile dei multicotteri che galleggiavano sono diventati un panorama usuale, poiché i PCB stampati in 3D sono stati consegnati con successo agli studenti per tutta l’estate.

Diversi potenziali clienti sono stati presi in considerazione per questo nuovo drone  , poiché il peso extra che è in grado di trasportare su distanze fino a 2 km significa che le applicazioni per la tecnologia dei droni potrebbero presto espandersi drasticamente. Oltre alle attività quotidiane come la consegna della posta, gli sviluppatori dell’EPFL prevedono anche che il drone venga utilizzato per fornire forniture di primo soccorso a persone che sono intrappolate in seguito a disastri naturali o in altre situazioni di emergenza.

“Questo progetto è un work in progress – oltre a rafforzare la sua capacità di rilevare ed evitare oggetti, stiamo esplorando le possibilità di aumentare la capacità del payload del drone e migliorare la sua autonomia”, afferma Przemyslaw Kornatowski, che ha sviluppato il drone. Le versioni future del drone dovrebbero vedere implementato un paracadute per una maggiore sicurezza. Dovrebbero essere apportati miglioramenti anche al software e alla progettazione del drone per consentirgli di evitare meglio le collisioni.

Fin dalle prime fasi, questo drone è sicuramente una soluzione impressionante e semplice per una vasta gamma di problemi di consegna. Questa è una buona notizia, anche se consigliamo ai corrieri  di iniziare a cercare fonti di reddito alternative, dato che i loro giorni potrebbero essere contati.

 

Be the first to comment on "Dalla Svizzera un drone rivoluzionario con una gabbia a forma di origami diventa un portapacchi sicuro ed efficiente"

Leave a comment