CreoPop penna stampante 3d

creopop 2

Un’altra bella penna 3d

CreoPop, la penna che stampa in 3D con resina che cambia colore con la temperatura e conduce elettricità (video)

Le penne capaci di stampare in 3D non sono più una novità: nei mesi scorsi, infatti, vi abbiamo già presentato diversi modelli, come Lix, 3Doodler o SwissPen. Ad accomunare tutti questi prodotti è l’utilizzo di materiale plastico, sulla falsariga delle pistole per la colla a caldo: la stampa viene effettuata scaldando il materiale, che, una volta depositato, si raffredda ed indurisce. A realizzare un’alternativa è CreoPop, presto oggetto di una campagna di crowdfunding su Indiegogo.

Come funziona CreoPop? E’ presto detto: il materiale utilizzato è il “Cool Ink”, una resina ad indurimento rapido. La resina non deve essere scaldata, per poi solidificarsi una volta raffreddata: l’inchiostro è sensibile alla luce UV, ed indurisce quando la riceve dalla penna. Questo tipo di materiale permette di ottenere numerose proprietà: è possibile scrutare Cool Ink fosforescenti, magnetici, elastici, profumati, capaci di cambiare colore con la temperatura e persino di condurre elettricità (uno dei progetti mostrati è una lampada stampata in 3D, alimentata da una batteria collegata direttamente alla struttura).

L’eliminazione della plastica fusa ha permesso di fare a meno di una sorgente di alimentazione esterna: CreoPop sfrutta una batteria integrata, per il suo funzionamento. La campagna di crowdfunding dovrebbe iniziare prima della fine di Giugno: il listino sarà fissato a 89 dollari.

 

 

Be the first to comment on "CreoPop penna stampante 3d"

Leave a comment