Col software ABB ROBOTICS i bracci robotici di ABB diventano stampanti 3d

IL NUOVO SOFTWARE ABB ROBOTICS CONSENTE LA STAMPA 3D SENZA PROGRAMMAZIONE MANUALE

ABB Robotics , la divisione robotica della società multinazionale svizzera-svedese ABB , ha introdotto il software di stampa 3D nel suo programma di simulazione di robotica.

Con questa nuova funzionalità, l’azienda afferma che gli utenti saranno in grado di programmare i robot ABB per iniziare la produzione additiva in 30 minuti. Disponibile come componente aggiuntivo nel suo software RobotStudio, ABB mira ad eliminare la programmazione manuale per i suoi clienti con il nuovo software di stampa 3D, al fine di consentire una produzione più rapida di prototipi.

“Con il nostro nuovo software di stampa 3D, offriamo ai nostri clienti un processo di stampa 3D più veloce e semplificato”, afferma Steven Wyatt, responsabile del portafoglio e digitale presso ABB Robotics e Discrete Automation.

“INSIEME ALLE ELEVATE PRESTAZIONI DEI NOSTRI ROBOT, QUESTO SIGNIFICA CHE I PRODUTTORI POSSONO ORA PRODURRE OGGETTI STAMPATI IN 3D DI ALTA QUALITÀ PER UNA VARIETÀ DI APPLICAZIONI INDUSTRIALI IN MODO PIÙ EFFICIENTE.”

Con sede a Zurigo, ABB è una grande azienda tecnologica che opera principalmente nelle aree della robotica, energia, apparecchiature elettriche pesanti e tecnologia di automazione, svolta attraverso le sue varie divisioni. Azienda globale Fortune 500, ABB opera in oltre 100 paesi con circa 147.000 dipendenti.

ABB Robotics è una divisione dell’azienda che produce robot e fornisce software per robot, apparecchiature periferiche, apparecchiature di processo, celle e servizi di produzione modulari. I suoi robot vengono utilizzati per attività quali saldatura, movimentazione dei materiali, assemblaggio di piccole parti, verniciatura e finitura e altro ancora. I mercati chiave per i robot includono automotive, plastica, fabbricazione di metalli, fonderia, elettronica solare e di consumo.

L’attrezzatura robotica di ABB ha visto varie applicazioni nell’ambito della stampa 3D. Lo sviluppatore della tecnologia di produzione di additivi robotici (RAM) MX3D , noto per i suoi vari progetti di produzione di additivi su larga scala, ha costruito il suo ponte in acciaio stampato 3D lungo 12 metri utilizzando la tecnologia di stampa 3D WAAM collegata ai bracci robotici ABB . Inoltre, ABB ha anche fornito al fornitore di servizi di supporto infrastrutturale Amey con sede nel Regno Unito disegni concettuali per l’applicazione della stampa 3D per tracciare i servizi di rinnovo utilizzando i suoi bracci robotici.

RobotStudio di ABB è un software di simulazione e programmazione offline che consente agli utenti di programmare robot su un PC remoto senza interrompere la produzione. Pertanto consente agli utenti di eseguire attività come formazione, programmazione e ottimizzazione senza disturbare la produzione.

La società ha ora integrato il suo nuovo software di stampa 3D in RobotStudio attraverso il suo portafoglio di componenti aggiuntivi PowerPac, che include anche ArcWelding e Machining PowerPacs. La stampa 3D PowerPac è progettata per superare il consumo di tempo associato ai metodi di stampa 3D standard utilizzando macchine e robot, il che richiede che i percorsi di stampa siano programmati attraverso la stampa di numerosi punti e traiettorie.

Invece, la stampa 3D PowerPac è in grado di convertire il design del software slicer standard per l’ambiente di simulazione ABB e il codice robot. Questo aiuta a semplificare il processo per gli operatori che passano dalla fase di progettazione CAD alla modellazione finale di un prodotto, riducendo il tempo necessario.

Con il lancio del suo software di stampa 3D, ABB ha fornito informazioni di base sull’introduzione della nuova funzionalità, indicando la crescita del settore della stampa 3D in generale: “L’industria della stampa 3D è pronta per un periodo di forte crescita, con una valutazione che dovrebbe ha raggiunto 34,8 miliardi di dollari entro il 2024, in parte a causa dello sviluppo di nuovi materiali di stampa 3D di livello industriale “.

Be the first to comment on "Col software ABB ROBOTICS i bracci robotici di ABB diventano stampanti 3d"

Leave a comment