COBOD ristampa l’edificio BOD originale in tre giorni

COBOD mostra la crescita ristampando l’edificio BOD originale
Il secondo edificio BOD è stato stampato in 3D in tre giorni

Uno dei momenti che risalterà probabilmente quando torneremo alla storia delle costruzioni La stampa 3D è la costruzione del primo edificio stampato in Europa nel 2017 da 3D Printhuset (ora COBOD). Come richiamo a questa struttura originale, che si trova ancora a Copenaghen, e per mostrare fino a che punto arriva la sua tecnologia di stampa 3D per costruzioni dal 2017, COBOD ha recentemente ristampato l’edificio BOD.

Il 2 ° BOD è stato stampato in 3D utilizzando la seconda generazione di COBOD, il BOD2, ed è stato completato in soli tre giorni. Secondo COBOD, che ha documentato da vicino l’intero processo, è riuscito a raggiungere una produttività 20 volte superiore rispetto alla costruzione del BOD originale.

“Abbiamo ripetutamente affermato che questa tecnologia ha un grande potenziale, si sta sviluppando molto rapidamente e che c’è ancora molto da imparare per utilizzare appieno questa tecnologia”, ha affermato Henrik Lund-Nielsen, CEO di COBOD . “Oggi forniamo la documentazione esattamente per questo, facendo stampare in 3D un edificio identico all’edificio The BOD che abbiamo fatto esattamente due anni fa. Sebbene non tutto sia andato come previsto, i risultati e i miglioramenti che abbiamo raggiunto questa volta parlano da soli. “

Una delle sfide affrontate durante la costruzione del secondo edificio BOD era legata al funzionamento ottimale di tutti e tre gli elementi della tecnologia di stampa 3D. In altre parole, affinché la stampante 3D BOD 2 raggiunga i risultati e le velocità di stampa migliori, la stampante, la pompa della betoniera e il materiale stampabile devono essere tutti al meglio. Secondo il team COBOD, tutti e tre gli elementi non hanno raggiunto le massime prestazioni in questa particolare build. Tuttavia, i risultati mostrano una crescita e COBOD è soddisfatto dell’andamento della ristampa.

COBOD ristampa edificio BOD
Cinque ore dopo la ristampa il primo giorno
“Siamo estremamente soddisfatti delle prestazioni della nostra nuova stampante BOD2 durante questo test”, ha spiegato Michael Holm, responsabile R&D di COBOD. “La stampante da costruzione 3D BOD2 ha una velocità di stampa impressionante fino a 100 cm / secondo e durante questa stampa abbiamo potuto stampare comodamente con una velocità di 35 cm / secondo, che è più veloce di chiunque altro. Tuttavia, la nostra pompa per betoniere non è stata in grado di seguire continuamente la stampante a questa velocità, quindi per gran parte della stampa abbiamo dovuto rallentare la stampante per evitare l’esaurimento dei materiali. Quindi ora stiamo lavorando con i nostri fornitori di pompe per superare questa barriera e utilizzare veramente tutta la velocità del nostro BOD2. “

La ristampa ha anche subito una battuta d’arresto minore perché COBOD ha accidentalmente chiesto al proprio fornitore di calcestruzzo di ridurre troppo i tempi di presa del materiale, il che ha portato a un intasamento del materiale nella tramoggia sopra la testina di stampa. Alla fine, questo problema è stato risolto facendo vibrare il materiale nella tramoggia. Dopo questa correzione il terzo giorno di stampa, la produttività sarebbe raddoppiata (da 10 cm / ora a 20 cm / ora).

COBOD ristampa edificio BOD
La ristampa finita il terzo giorno
“Quando abbiamo stampato l’edificio BOD originale l’11 settembre due anni fa, abbiamo trascorso due mesi a finalizzare la stampa 3D”, ha dichiarato Jakob Jørgensen, responsabile della tecnologia presso COBOD. “Questa volta ci sono voluti solo 3 giorni o 28,5 ore per essere precisi. Questa è veramente una pietra miliare nello sviluppo della tecnologia di stampa 3D per costruzioni e documenta un notevole miglioramento di 20 volte della nostra produttività in soli due anni. Il tempo di stampa molto più veloce di questa stampa riflette i miglioramenti della nostra tecnologia utilizzando la nuova stampante BOD2 e 10 volte più veloce e che abbiamo imparato molto dalla prima volta che abbiamo stampato in 3D l’edificio. ”

Lund-Nielsen ha concluso dicendo: “Ancora una volta abbiamo imparato molto dall’applicazione della nostra tecnologia a un progetto. Ora stiamo convertendo le lezioni apprese in soluzioni ancora migliori per i nostri clienti in futuro. Una volta fatto, crediamo di poter stampare in 3D l’intero edificio BOD in sole 8 ore, se dovessimo decidere di stamparlo di nuovo una terza volta. Tuttavia, questa ristampa è una pietra miliare significativa. Una pietra miliare che documenta il grande potenziale della stampa 3D per costruzioni. ”

Be the first to comment on "COBOD ristampa l’edificio BOD originale in tre giorni"

Leave a comment