CEAD CFAM Prime 3D a fibra continua su scala industriale

CEAD lancia ufficialmente la stampante CFAM Prime 3D a fibra continua su scala industriale

Alcune storie di stampa 3D si svolgono per periodi prolungati, ad esempio la stampa 3D di un ponte in un mese . Altre volte, la ricerca e lo sviluppo possono richiedere molto più tempo. In questi casi, cerchiamo di tenere i lettori informati dei principali sviluppi nel momento in cui si verificano. Oggi portiamo gli aggiornamenti sulla stampante 3D CFAM Prime su larga scala CEAD progettata per la costruzione navale, le infrastrutture e i progetti industriali. CFAM è l’acronimo di Continuous Fiber Additive Manufacturing e prevede l’infusione di fili continui in fibra di carbonio o vetro in materiali termoplastici stampati in 3D.

Dopo essersi sistemati nella loro nuova sede di Delft e aver stampato vari materiali per un paio di mesi, CEAD ha ospitato un evento per lanciare ufficialmente e mostrare le funzionalità del CFAM Prime. Hanno stampato parti in 3D con la loro fibra continua e con fibre corte in modo che i partecipanti potessero percepire le differenze di proprietà meccaniche tra di loro. C’era anche una dimostrazione dal vivo di un CFAM Prime che aggiungeva una console a una cabina che era stata stampata in precedenza in 3D.

La società olandese CEAD ha sviluppato la tecnologia perché desiderava produrre parti con geometrie complesse abilitate dalla stampa 3D ma con la forza industriale degli stampi compositi. Sono disponibili molte plastiche rinforzate con fibre per la stampa 3D, ma tutte utilizzano fibre corte, che aumentano la resistenza delle parti in modo incrementale ma non allo standard delle applicazioni industriali. Spingendo un filo continuo di fibra con l’estrusione di plastica, le parti diventano incredibilmente rigide.

Le stampe 3D Prime di CFAM sono abbastanza forti anche per i primi due clienti di CEAD, Royal Roos , un’azienda di ingegneria navale e Poly Products , specialista in plastica rinforzata con fibra e costruzione. Royal Roos utilizza già un modello CFAM Prime per i modelli di stampa 3D per test di movimento e resistenza nei bacini. “La stampa 3D veloce e accurata di pezzi grandi e resistenti (nave) non è stata finora possibile. Con questa nuova stampante 3D funzionerà. Per esempio, stiamo studiando come utilizzare questa tecnologia per produrre passerelle. La stampa 3D non è solo veloce, ma puoi anche calcolare il prezzo di costo in anticipo. Inoltre, è possibile riciclare materiali “, ha osservato Fulko Roos, fondatore di Royal Roos.

I prodotti Poly riceveranno il loro CFAM Prime intorno alla metà del 2019, con piani per le linee di assetto 3D per le navi mercantili. “Alla Poly Products produciamo prodotti in plastica rinforzata con fibre”, afferma Jan Schrama, fondatore di Poly Products. “Con questa stampante 3D possiamo lavorare più velocemente, a costi inferiori e abbiamo meno lavoro manuale. Ciò rende più facile realizzare prodotti unici e mostrare ai clienti un prototipo, senza creare uno stampo “.

Oltre a realizzare parti estremamente resistenti, il CFAM Prime può realizzare anche parti molto grandi, con un volume di costruzione di 2m x 4m x 1.5m; questo lo rende la più grande stampante 3D disponibile in commercio in Europa. Ecco alcune delle sue altre caratteristiche impressionanti:

Il sistema di riscaldamento / raffreddamento intelligente utilizza telecamere termiche e si regola in tempo reale
Base di sistema CNC Siemens
Può elaborare ABS, PP, PET e materiali ad alta temperatura come PEEK e altro
Produzione di 15 kg / ora
In grado di funzionare per 24 ore senza presenza dell’operatore

Be the first to comment on "CEAD CFAM Prime 3D a fibra continua su scala industriale"

Leave a comment