CEA commissione francese per l’energia alternativa insieme al sistema di stampa 3D Jet Fusion di HP

La commissione francese per l’energia alternativa, CEA, collabora con HP per promuovere la stampa 3D industriale

Da quando è stato lanciato per la prima volta nel 2016, il sistema di stampa 3D Jet Fusion di HP si è affermato come una delle soluzioni di stampa 3D più avanzate e complete disponibili per la produzione industriale. La prima incursione del gigante dell’elettronica nella tecnologia di stampa 3D industriale ha avuto il supporto di clienti di così alto profilo come Deloitte, BMW Group e Nike. L’ultima organizzazione a cogliere il potenziale della tecnologia HP è CEA, la commissione francese per l’energia atomica e le energie alternative, che sta collaborando con HP per sviluppare nuovi processi di produzione digitale per una varietà di clienti in tutto il mondo.

Secondo Emilio Juárez, direttore delle vendite EMEA, 3D Print Business, HP Inc., “Una parte fondamentale della nostra strategia 3D è innovare insieme ai più importanti centri di ricerca in tutto il mondo, il CEA è un ottimo esempio. Con il supporto e la collaborazione di CEA, HP continua a guidare la trasformazione radicale del settore manifatturiero globale da 12 trilioni di dollari “.

Il più recente sistema di stampa 3D FDM di HP, l’HP Jet Fusion 3200, è stato lanciato lo scorso anno e si rivolge principalmente alla prototipazione rapida. L’azienda si è vantata di poter migliorare le velocità di stampa fino a 10 volte rispetto ad altre soluzioni. La macchina precedente, HP Jet Fusion 4200, è destinata all’uso nella produzione in serie. È in grado di stampare serie grandi o piccole, tra 5.000 e 180.000 pezzi. L’alto livello di ripetibilità da un lavoro di stampa all’altro è ciò che ha reso un’opzione così attraente per molti produttori a varie scale.

Il prossimo marzo dovrebbe vedere il rilascio della più recente stampante 3D Jet Fusion dal forte tecnico di Palo Alto. Jet Fusion 4210 è una versione aggiornata della 4200, con una migliore compatibilità dei materiali e una potenziale riduzione del 65% dei costi di produzione.

“Quando cercavamo un leader termoplastico 3D con cui collaborare, siamo stati attratti dall’approccio dirompente di HP al mercato, influenzando il modo in cui le persone progettano e producono beni”, ha dichiarato Florence Lambert, direttore di CEA-LITEN (Innovation Laboratory for New Energy Technologies and nanomateriali). “Con la missione di CEA di migliorare la competitività delle aziende attraverso le prestazioni e la differenziazione dei prodotti e con l’impegno di HP di trasformare in realtà la trasformazione digitale della produzione, insieme stiamo lavorando per preparare aziende di ogni dimensione in tutto il mondo per la quarta rivoluzione industriale.”

La nuova partnership con HP è stata annunciata in una conferenza a Lione e vedrà le due aziende lavorare insieme su ricerca e sviluppo al fine di creare nuove soluzioni mirate a specifiche applicazioni di produzione industriale. Basandosi sulle risorse umane e finanziarie fornite da entrambe le società, il team di ricerca e sviluppo avrà sede a Grenoble, non lontano dalla base di stampa 3D di HP a Barcellona.

Secondo CEA, le attuali soluzioni di stampa 3D soddisfano l’80% delle richieste industriali, ma la tecnologia può ancora continuare a crescere per adattarsi meglio a settori come la gioielleria e l’aerospaziale. La partnership con HP si adopererà non solo per perfezionare il processo di stampa 3D FDM di Jet Fusion per i produttori, ma anche per migliorare la post-elaborazione e l’utilizzo di nuovi materiali, come metalli o ceramiche.

Questa collaborazione, che dovrebbe durare tra i tre ei cinque anni, è la seconda importante partnership di stampa 3D che CEA ha avviato. La commissione ha già lavorato con Prodways, produttore di stampanti 3D in Francia dal 2014. In seguito al nuovo accordo con l’esperto di FDM HP, CEA dovrebbe presto anche cercare un partner per la produzione di additivi metallici, al fine di sviluppare ulteriormente questo particolare settore. Nel dicembre 2017, CEA ha lanciato un centro di produzione additiva, nello snodo industriale situato nel sobborgo parigino di Saclay. Questa piattaforma riunisce produttori, organizzazioni di ricerca e altri fornitori di soluzioni che, si spera, accelereranno l’implementazione della stampa in metallo 3D.

Be the first to comment on "CEA commissione francese per l’energia alternativa insieme al sistema di stampa 3D Jet Fusion di HP"

Leave a comment