Carima DM250 la nuova stampante 3d DLP

Presentazione della DM250, la  nuova stampante 3D DLP di Carima

La ultime due settimane sono state ricche di annunci interessanti dal mondo della stampa 3D, in gran parte provenienti dal formnext 2016 di Francoforte, dove i nuovi aggiornamenti, nuove partnership e nuove stampanti 3D sono stati presentate . Anche se l’evento si è chiuso  la scorsa settimana, stiamo ancora elaborando tutto ciò che è accaduto.

Tra le molte aziende produttrici di additivi presenti a formnext, spiccava il produttore di stampanti 3D della Corea del Sud Carima che ha esposto non solo la sua gamma esistente di prodotti, ma anche un modello completamente nuovo: la stampante DM250 DLP 3D. La nuova macchina, che si annuncia come la prossima generazione fa parte della serie DM della società di stampanti 3D.

carima-dm250-stampante-3d-dlp-5La stampante DM250 3D utilizza la tecnologia Digital Light Processing, meglio nota come DLP, nel senso che produce additivamente oggetti da materiali in resina di fotopolimero usando un sistema di polimerizzazione di proiezione basato sulla luce digitale . Leggermente diversa dalla stampa SLA 3D, La DLP lavora essenzialmente utilizzando un proiettore digitale per proiettare luce su uno strato di resina, che solidifica in reazione alla luce.

Con un volume di costruzione di 250 x 140,6 x 250 mm, la nuova stampante DM250 3D è una delle stampanti DLP 3D più grandi sul mercato, ed è ben attrezzata per la stampa di oggetti relativamente grandi in modo rapido ed estremamente preciso. Secondo Carima, l’azienda ha raggiunto risultati rapidi con la DM250, perché è in grado di esporre un intero strato di resina in una sola volta. La stampante 3D dispone anche di un touch screen intuitivo  per contribuire a controllare e monitorare le impostazioni della stampante.

La lampada usata per curare e solidificare la stampante 3D in resina ha una durata di oltre 20.000 ore, quindi sarete in grado di ottenere attraverso molte stampe senza preoccuparsi di capacità e la stabilità della stampante. La sorgente luminosa è di per sé un LED UV 405nm. Altre specifiche includono una dimensione di pixel (x, y) di 130μm e controllo z di 25, 50, 75, o 100 micron. La stampante stessa ha dimensioni di 650 x 460 x 1490 millimetri e un peso complessivo di 92 kg.

In termini di materiali, il DM250 in grado di ospitare una vasta gamma di resine di stampa 3D, tra cui resine comuni  (come acrilico, ABS, colabile, flessibile, e altre) e materiali funzionali (cera, ad alta risoluzione, e resine a cura veloce ). Se si decide di acquistare la nuova stampante 3D DLP, Carima fornirà anche uno dei suoi materiali in resina in modo da poter cominciare subito a stampare.

Il CEO  di  Carima Byungkeuk Lee si aspetta che la nuova stampante 3D contribuirà ad aumentare la domanda della serie DM della società, soprattutto considerando la sua capacità di stampare in alta risoluzione e con una finitura superficiale liscia. Quest’ultima caratteristica consente di fare a meno della laboriosa post-elaborazione che è spesso necessaria per il raggiungimento di stampe lisce e professionali.

Oltre alla DM250, Carima ha anche ufficialmente ripubblicato la sua serie IM di stampanti 3D a base di resina con dimensioni variabili di generazione e personalizzabili.La società ha già ricevuto un numero di richieste di informazioni da parte di potenziali clienti in tutto il mondo.

Be the first to comment on "Carima DM250 la nuova stampante 3d DLP"

Leave a comment