Caracol Factory utilizza la tecnologia e i materiali Roboze

Il produttore italiano di stampanti 3D Roboze , che si è espanso negli Emirati Arabi e ha aperto una nuova sede a Bari negli ultimi mesi, è ben noto per le capacità delle stampanti 3D di stampare con materiali ad alte prestazioni .

In questa stessa ottica, l’azienda è lieta di annunciare che Caracol Factory , un dipartimento del servizio di produzione italiano Caracol Studio che offre produzione e prototipazione, ha scelto Roboze e le sue soluzioni di stampa 3D per rispondere alla crescente domanda di stampa 3D , parti finite realizzate con materiali ad alte prestazioni per applicazioni più estreme.

In un comunicato stampa, Paolo Cassis, designer e cofondatore di Caracol Studio, ha dichiarato che la società ha scelto Roboze per la sua “profonda conoscenza del trattamento di polimeri e tecnopolimeri altamente performanti”.

“Tra tutte le tecnologie di stampa 3D, Roboze è stato l’unico su cui contare per la realizzazione di tali componenti unici”, ha affermato Cassis.
Le due aziende hanno già completato una parte per un progetto che necessitava di un materiale con elevate prestazioni meccaniche: una flangia personalizzata.

È stata presa la decisione di utilizzare Carbon PA – poliammide rinforzato con fibra di carbonio – per l’applicazione specifica di materiali soffici. Utilizzando questo materiale, Caracol Factory è stata in grado di risparmiare sui costi e fornire al cliente un pezzo stampato 3D perfettamente funzionante e più leggero, creato appositamente per la sua elaborazione non standard necessaria, con un design accattivante e contemporaneo.

Caracol Studio ha progettato digitalmente la flangia per l’applicazione, che comprendeva un sistema di presa pneumatico e un sistema robotico a 6 assi. Per soddisfare le esigenze dei suoi clienti, il componente è stato realizzato con la stampante 3D Roboze One , che offre libertà di proprietà meccaniche e design e aiuta a ridurre sia i costi che i tempi di produzione.

Jacopo Gervasini, co-fondatore e CEO di Caracol, ha dichiarato: “Abbiamo collaborato con Roboze per la fornitura di stampanti 3D perché è l’unico che consente di lavorare con i tecnopolimeri più sofisticati. Questo, insieme alla straordinaria solidità meccanica che caratterizza la stampante, offre ai nostri clienti l’unica soluzione valida in grado di garantire ripetibilità e completa affidabilità nella produzione di grandi lotti di componenti funzionali per l’industria. ”
Secondo il comunicato, la stampa 3D era l’unico metodo di produzione esistente in grado di completare questo componente e renderlo il più leggero possibile. Più specificamente, il Roboze One era la scelta ideale per questa particolare applicazione, poiché era in grado di utilizzare il materiale richiesto e realizzare il design della flangia “in base alle forze coinvolte”.

La flangia di stampa 3D funzionante è ora più leggera e in grado di aumentare la produttività complessiva del cliente, così come la velocità di elaborazione del robot a 6 assi. Questo è solo l’ultimo esempio di come la stampa 3D può essere utilizzata per progettare e produrre componenti personalizzati per molte applicazioni, estreme o meno, e sostituire metodi di produzione convenzionali e costosi e materiali obsoleti e non sostenibili.

Be the first to comment on "Caracol Factory utilizza la tecnologia e i materiali Roboze"

Leave a comment