APEX di Alexis Walsh

La serie APEX di Alexis Walsh combina artigianato tradizionale con stampa e simulazione 3D

Alexis Walsh , specializzato in moda stampata in 3D , ha svelato la sua ultima collezione: la serie APEX che sposa abbellimenti artigianali e forma digitale generativa. Realizzata in collaborazione con il designer Justin Hattendorf, la collezione di sei pezzi incorpora l’artigianato tradizionale con una simulazione fisica personalizzata per generare hardware stampato 3D per i capi. La serie APEX è stata presentata nella sfilata di moda Fashion Platform Lexus 3D di Lexus presentata da Lexus Germany a Dusseldorf, in Germania.

L’artista e designer newyorkese Alexis Walsh – la cui ispirazione nasce dallo sviluppo di progetti indossabili da forme strutturali più rigide – ha sperimentato l’uso di tecnologie di produzione additive come parte del suo processo di fabbricazione.

“I pezzi stampati in 3D sono stati sviluppati con un’app personalizzata che abbiamo creato, progettata per unire modelli digitali complessi e precisi con la natura tattile e intuitiva del lavoro manuale”, ha affermato Walsh. “Una volta stampato, l’hardware traslucido è dotato di fili in ottone e avvitato manualmente sugli indumenti”.

APEX SERIES esplora questa nuova tecnica di assemblaggio attraverso diverse varianti:

Innanzitutto, le formazioni complesse di tacchetti sono progettate all’interno dei modelli di sartoria appiattiti degli indumenti. Borchie a bolle popolano i confini della cima. Borchie a spillo aumentano la curvatura dei pantaloni. Forme di diamante randomizzate posizionate sul vestito guidano il drappeggio del tessuto, collassandosi verso il corpo. La tracolla utilizza hardware strategicamente applicato per creare struttura e abbellimento. Il cappotto utilizza elementi densi e fratturati per drappeggiare ergonomicamente lungo il corpo. L’hardware della borsa pochette funge da maniglia per chi lo indossa per afferrare la borsa.

Combinando il fashion design con la stampa e la simulazione 3D , questi modelli possono essere rapidamente modellati, iterati, prodotti e assemblati. Gli algoritmi personalizzati e interattivi assicurano che ogni variazione di perno sia dello stesso linguaggio formale, ciascuno con un carattere del tutto unico dall’ultimo.

La collezione completa è stata presentata all’Harvard Identities Fashion Show di aprile, che è stata curata e prodotta da Harvard. Il cappotto e la pochette sono stati presentati nell’evento GE Industry in 3D a maggio.

 

Be the first to comment on "APEX di Alexis Walsh"

Leave a comment