Anatomics prima ricostruzione del torace in polimero stampato in 3D al mondo

Anatomics con sede in Australia è stato uno dei primi pionieri nell’uso della stampa 3D per interventi chirurgici. Sotto la guida del Neurochirurgo Paul D’Urso, l’azienda ha lavorato molto su impianti personalizzati , pianificazione chirurgica e dispositivi medici stampati in 3D. Nella chirurgia toracica, impianti CMF e ortopedia l’azienda ha implementato soluzioni software, nonché impianti e materiali che i chirurghi possono utilizzare. Strumenti chirurgici specifici per paziente, gabbie spinali specifiche per paziente , sterno o software per la progettazione di impianti chirurgici.

Ora Anatomics ha lavorato con l’ospedale Tan Tok Seng di Singapore per realizzare una prima ricostruzione al mondo con una cassa toracica in polimero. Utilizzando l’impalcatura di tessuto polimerico StarPore di Anatomics è stato aiutato un malato di cancro di 26 anni che aveva bisogno di una nuova cassa toracica. L’intervento ha avuto successo e il paziente è tornato a casa dopo due giorni. Oltre alla ricostruzione della cassa toracica stampata in 3D, sono state create anche guide chirurgiche specifiche per il paziente, modelli medici e guide e modelli di taglio per aiutare la chirurgia.

StarPore ha “ forza, flessibilità e capacità di consentire la crescita di cellule e tessuti. Le impalcature StarPore dureranno per la durata della vita di un paziente mantenendo la stessa forma, con il tessuto naturale che lo tiene in posizione. Il materiale fornisce un’impalcatura per il tessuto umano su cui afferrare e crescere, a causa della porosità trabecolare biologica simile a quella trovata nel corpo. ”

L’ambulatorio è stato condotto dal dott. Aneez Ahmed, capo del servizio di chirurgia toracica all’ospedale Tan Tock Seng e dal suo team. Il dottor Ahmed afferma che,

“Non c’è niente di simile a un simile confronto con la soluzione StarPore per questo caso. Pertanto, la soluzione StarPore migliora decisamente il risultato di salute del paziente in quanto non vi sono alternative possibili … Un importante vantaggio della soluzione Anatomics era la facilità d’uso. Invece di fare una costola alla volta, più volte, in modo convenzionale, abbiamo ritagliato e staccato la parete toracica interessata e inserito l’impianto facilmente, rendendo la ricostruzione molto semplice. “La soluzione personalizzata Anatomics (impianto StarPore, BioModel, guida al taglio 3DP e modello di posizionamento dell’impianto 3DP) ha contribuito al successo. La normale ricostruzione della parete toracica richiede in media circa 4-6 ore. Siamo riusciti a fare questo caso in circa due ore e mezza ”

Gli impianti specifici del paziente sono stati a lungo propagandati come il futuro dell’implantologia e dell’ortopedia. Teoricamente, dovrebbero comportare procedure più rapide, meno perdite di sangue e tempi di recupero più rapidi. In alcuni casi, questo può essere vero, mentre in altri potrebbe essere sufficiente un impianto standard. Nel caso di nuove procedure, tuttavia, la stampa 3D unita alla pianificazione chirurgica digitale sta diventando un percorso collaudato verso i risultati sconosciuti e grandi nuovi. L’approccio integrato qui visto deriderebbe un po ‘la procedura e renderebbe molto più chiara la pianificazione di un’esecuzione. Suppongo che la prima volta avrebbe valore in qualcosa di appropriato ma so assolutamente che c’è valore nelle guide di taglio personalizzate e nell’etichettatura specifica per assicurarsi che gli errori siano ridotti; soprattutto con procedure lunghe, nuove o complesse.

Be the first to comment on "Anatomics prima ricostruzione del torace in polimero stampato in 3D al mondo"

Leave a comment