AMT-SPECAVIA il primo edificio abitabile stampato in 3d in Europa in Russia a Yaroslavl

La AMT-SPECAVIA costruisce il primo edificio abitabile stampato in 3d in Europa
AMT-SPECAVIA, azienda moscovita, ha dichiarato di aver costruito la prima casa stampabile 3D in Europa. Il residence, situato a Yaroslavl  si estende su quasi 300 metri quadrati, forse è anche  il più grande edificio stampato in 3D in Europa.

Sono passati circa due anni da quando AMT-SPECAVIA, un gruppo specializzato nella produzione di additivi per costruzioni, ha iniziato a lavorare su una area stampabile in 3D a Yaroslavl (Russia). E sebbene la “casa vivibile” possa sembrare una tautologia, in realtà è un progetto molto ambizioso quando si considera lo stato attuale della architettura a stampa 3D .

Perché mentre la stampa 3D nell’industria delle costruzioni è un punto di riferimento in trend  in questo momento, anche le aziende più avanzate del settore hanno lottato per creare edifici abbastanza grandi o forti da considerarsi abitabili.

AMT-SPECAVIA ha voluto fare le cose in modo diverso, costruendo un edificio residenziale che non solo attiri l’attenzione dei media, ma che possa effettivamente ospitare una famiglia locale  una volta terminata.

“Era importante per noi impostare un precedente – per mostrare in pratica che la tecnologia di costruzione 3D sta funzionando”, ha commentato Alexander Maslov, direttore generale del gruppo AMT-SPECAVIA.

Oggi il progetto è finito, ma è ovviamente più di una semplice casa russa media. Il gruppo moscovita sostiene che il suo edificio stampato in 3d , con una superficie totale di 298,5 metri quadrati, è il più grande edificio  stampato in 3d in Europa, così come l’unica residenza abitabile del continente.

Non tutte le parti della casa di Yaroslavl sono stampate in 3D, ma lo sono le grandi sezioni interne. Queste forme stampate in 3D sono state fabbricate fuori sede .

“Abbiamo stampato l’edificio in parti (le pareti della casa, gli elementi decorativi, la torre), abbiamo preso le componenti al cantiere e li abbiamo assemblati come un kit LEGO”, ha spiegato Maslov. “Da allora, naturalmente, l’attrezzatura è stata migliorata: sia la velocità della stampa che la qualità. Ma anche il nostro primo modello si è rivelato un’attrezzatura affidabile ed efficiente “.

AMT-SPECAVIA ha utilizzato la propria stampante 3D di costruzione S-6044, una macchina con una superficie di costruzione di 3,5 x 3,6 x 1 metri . È stato utilizzato come materiale di stampa per le grandi sezioni strutturali dell’edificio, con uno strato stampato di 10 mm di altezza e da 30 a 50 mm di larghezza.

Il gruppo di stampa 3D è riuscito a fare tutta la sua stampa in un periodo di un mese grazie alla velocità di stampa della S-6044 che arriva fino a 15 metri quadrati all’ora.

Con la casa stampata 3D prevista per essere abituata alla fine di ottobre, Maslov evidentemente ritiene che il progetto sia stato un successo: “Per parafrasare le parole della famosa canzone russa, siamo riusciti a rendere la realtà una favola”.

La società SPECAVIA è stata fondata nel 2009 e sta lavorando sulle stampanti 3D di costruzione dal 2015.

Be the first to comment on "AMT-SPECAVIA il primo edificio abitabile stampato in 3d in Europa in Russia a Yaroslavl"

Leave a comment