Alinstante dei Sandia National Laboratories il robot che esegue in un istante un test sulle stampe 3d

La cellula robot modulare Alinstante di Sandia esegue un test di parti stampate in 3D ‘in un istante’
Sandia National Laboratories ha progettato un robot automatizzato per prove di parti stampate in 3D. Chiamato Alinstante, in spagnolo per “in un istante”, il sistema è una cella di lavoro a sei lati, simile a una scrivania circolare, con al centro un robot commerciale che esegue test ad alta velocità per determinare rapidamente le prestazioni e le proprietà della stampa 3D parte.

Lo scienziato dei materiali di Sandia National Laboratories, Brad Boyce, osserva che la cellula di lavoro robotizzata di Alinstante analizza una parte stampata in 3D per confrontare ciò che è stato fatto con il progetto originale. Credito: Randy Montoya

La tecnologia è il risultato della sfida dello scienziato dei materiali Sandia Brad Boyce nella primavera del 2015. Boyce stava lavorando a un progetto finanziato dal laboratorio per la ricerca e lo sviluppo per migliorare la qualifica di parti personalizzate stampate in 3D.

Alinstante è un sistema flessibile, modulare e scalabile. Il robot commerciale si trova al centro della cella di lavoro esagonale con un massimo di sei postazioni di lavoro “petalo” attorno ad esso. Ogni postazione di lavoro può disporre di un sistema di test commerciale o personalizzato diverso e le postazioni di lavoro possono essere inserite e disinserite in base al tipo di test richiesto. Inoltre, a causa della forma esagonale, più petali possono essere combinati in una struttura a nido d’ape. Ciò consente di passare dal petalo al petalo per fornire una scalabilità quasi illimitata del test. Inoltre, il team ha installato anche barriere di sicurezza ovunque una persona e il robot potessero interagire.

Entro la fine dell’estate, il team spera di avere un’interfaccia utente che consenta a un non esperto di posizionare le proprie parti su un vassoio nel rack delle parti, selezionare alcuni test e ottenere automaticamente i propri dati.

Il prototipo di cella di lavoro Alinstante ha solo due stazioni di prova e un rack in cui gli utenti possono posizionare le proprie parti. La prima stazione è uno scanner leggero strutturato pronto per l’uso che può convertire una scansione in un modello 3D per un confronto quantitativo diretto con il progetto originale. La seconda stazione è un frame di carico per testare le proprietà fisiche, come i test di trazione e compressione, che spingono su un oggetto fino a che non si rompe.

Successivamente, il team vuole aggiungere uno spettrometro di rottura indotto da laser ad Alinstante, secondo Tim Blada, il robotista che sta guidando il progetto dell’interfaccia software. Questo test sarebbe particolarmente utile per determinare la consistenza da lotto a lotto nella composizione chimica delle parti in modo minimamente distruttivo.

“In questo momento, Alinstante sta davvero grattando la superficie di quello che potrebbe essere”, ha detto Boyce. “Potremmo integrare la stampante 3D, i sistemi di elaborazione – come un forno per il trattamento termico o una smerigliatrice – e molti altri test di post-elaborazione.”

Il team Alinstante è alla ricerca di partner per supportare lo sviluppo di nuovi moduli.

Boyce spiega l’idea, “Venerdì pomeriggio dici alla stampante 3D ‘, voglio che tu stampi questa parte in 10 modi diversi e poi testala ognuno”. Vieni a tornare lunedì mattina e Alinstante ti dice quale processo è stato il migliore: lascia che il robot faccia tutto il lavoro logistico e faccia uscire l’umanità dal circuito eccetto che per prendere le decisioni ingegneristiche importanti. ”

Blada aggiunge: “In teoria potresti eseguire questa cosa per sempre, se hai abbastanza parti”, ha detto.

Be the first to comment on "Alinstante dei Sandia National Laboratories il robot che esegue in un istante un test sulle stampe 3d"

Leave a comment