Alcuni ricercatori di Singapore stampano in 3D un becco per un grande bucero dello Jurong Bird Park

Mentre il campo medico offre agli esseri umani un’ampia varietà di nuove tecnologie e tecniche, gran parte di questo non si perde neanche sull’aspetto veterinario; dopo tutto, gli animali hanno anche bisogno di tornare in buona salute in molti scenari diversi. Quando a Great Hornbill del Jurong Bird Park fu diagnosticato un carcinoma a cellule squamose del casque (o il disegno di legge), ricercatori e veterinari a Singapore iniziarono a lavorare insieme per creare un sostituto artificiale.

Descrivendo le loro scoperte nel recente pubblicato ” L’uso di una protesi stampata in 3D in un grande bucero ( Buceros bicornis ) con carcinoma a cellule squamose della casca “, gli autori hanno spiegato come offrivano una migliore qualità della vita a un 22enne il grande bucero maschio come parte dell’osso del becco era canceroso, una comune afflizione per tali uccelli, con un trattamento medico che di solito si stava dimostrando “non gratificante”.

Dopo aver deciso di asportare il tessuto (poiché non c’erano segni di metastasi del cancro), i ricercatori hanno continuato a progettare e stampare in 3D una guida chirurgica personalizzata per la procedura e quindi una protesi, consentendo all’uccello di procedere in modo confortevole e naturale il più possibile.

Strategizzando su come trattare con successo l’uccello, i ricercatori hanno preso in considerazione i farmaci basati sul carcinoma a cellule squamose annotato nella biopsia, e poi hanno continuato a considerare come gestire le dimensioni dell’escissione, rendendosi conto che avrebbe lasciato una grande porzione del casque esposto. Il team ha deciso di montare la protesi stampata in 3D dopo l’escissione, avendo cura di creare un design identico al becco al fine di evitare qualsiasi effetto sulla funzionalità acustica dell’area del casque. Sia la guida chirurgica che la protesi sono state create su una stampante 3D EOS P396 , con tempo di stampa di circa 12 ore.

“Per valutare il montaggio della guida di taglio e della protesi personalizzate, è stato stampato in 3D un modello completo di becco mascellare dorsale replicato e modello di casca in cui è stata rimossa l’area dei margini chirurgici pianificati”, hanno affermato i ricercatori. “I test hanno dimostrato che la guida chirurgica per il taglio e la protesi corrispondevano all’anatomia del paziente e che i margini chirurgici pianificati erano opportunamente abbinati.”

Con il progredire della procedura, la guida è stata posizionata sul becco mascellare e sul casco dell’uccello e utilizzata per aiutare a rimuovere il tessuto canceroso. La protesi stampata in 3D è stata fissata in posizione con viti e l’acrilico dentale è stato utilizzato come sigillante per eliminare eventuali lacune. L’intervento chirurgico è andato liscio e i ricercatori sono stati in grado di rimuovere tutto il tessuto canceroso.

“L’osservazione di questo uccello nel suo solito ambiente in cattività suggerisce che vi è una completa accettazione della protesi stampata in 3D come parte del proprio corpo. Ciò è evidente dal fatto che il bucero ha mostrato un comportamento di colorazione naturale, che unito alla capacità del materiale usato per assorbire i pigmenti biologici, ha permesso alla casca protesica di apparire simile per colore e consistenza alla rhinotheca originale ”, hanno concluso i ricercatori.

“Sulla base dei risultati di questo caso, l’imaging medico e la stampa 3D possono essere considerati un approccio utile nella progettazione e produzione di guide di taglio chirurgiche personalizzate e protesi in chirurgia veterinaria. La collaborazione tra designer e veterinari durante l’intero processo di progettazione può portare a una protesi personalizzata che consenta comportamenti naturali con una buona accettazione. “

Be the first to comment on "Alcuni ricercatori di Singapore stampano in 3D un becco per un grande bucero dello Jurong Bird Park"

Leave a comment