Accordo aerospaziale tra Pratt & Whitney e lo ST Engineering

Pratt & Whitney segna una pietra miliare con la stampa 3D per il motore aeronautico MRO

Il produttore aerospaziale americano Pratt & Whitney e la società di ingegneria con sede a Singapore ST Engineering hanno annunciato l’industrializzazione di un processo per la stampa 3D di componenti di motori aeronautici per la manutenzione, la riparazione e la revisione (MRO) di motori commerciali. I partner hanno anche svelato la prima applicazione usando il processo, una parte di motori aeronautici che dovrebbe essere completamente integrata nel processo di riparazione entro la metà del 2020 presso Component Aerospace Singapore, lo specialista di riparazioni di Pratt & Whitney nella regione.

Pratt & Whitney e partner presso Component Aerospace Singapore e la divisione Land Systems di ST Engineering hanno esplorato l’uso della stampa 3D per la MRO dei motori di aerei, nel tentativo di ottenere soluzioni di riparazione più veloci e più flessibili per i motori di Pratt & Whitney.

La parte stampata in 3D in questione verrà utilizzata in un componente del sistema di alimentazione per uno dei modelli di motore di Pratt & Whitney. Ogni partner ha contribuito al suo sviluppo e alla sua industrializzazione: ST Engineering ha fornito le sue capacità di stampa 3D in metallo di livello produttivo, mentre Pratt & Whitney ha messo in campo la sua solida conoscenza del metallo AM.

“Grazie al pensiero immediato dei nostri dipendenti di Component Aerospace Singapore, siamo ora un altro passo avanti verso il ridimensionamento della tecnologia per soddisfare le nostre crescenti operazioni post-vendita e l’industrializzazione della stampa 3D per l’industria”, ha affermato Brendon McWilliam, Direttore esecutivo, Aftermarket Operations, Asia Pacifico. “Questa innovazione rivoluzionaria fa parte della più ampia roadmap tecnologica di Pratt & Whitney per introdurre tecnologie avanzate che integrano l’intelligenza artificiale (AI), la robotica e l’automazione attraverso le nostre operazioni come parte della nostra trasformazione digitale. Siamo nella posizione migliore per soddisfare meglio le esigenze di oggi e anticipare le esigenze dei clienti di domani, senza compromettere i nostri elevati standard di qualità e affidabilità “.

Su una scala più ampia, la produzione additiva è pronta a sconvolgere il settore MRO, in quanto fornisce un modo per produrre parti su richiesta con la capacità di soddisfare specifiche complesse. Nel settore aerospaziale, la tecnologia è già in fase di implementazione per i servizi MRO per i componenti degli aeromobili interni . Un altro notevole vantaggio dell’utilizzo della produzione di additivi metallici per la produzione di componenti di motori aeronautici è che offre una soluzione di materiale alternativo, riducendo al minimo la dipendenza dalla fornitura di materiale da processi di produzione più convenzionali come la forgiatura e la fusione.

“La stampa 3D sarà un punto di svolta per l’industria MRO in tutto il mondo, in particolare per quanto riguarda l’assistenza a motori ancora più commerciali”, ha commentato Chin-Huat Sia, ingegnere principale presso Component Aerospace Singapore. “Questa tecnologia consente una maggiore flessibilità nella nostra gestione dell’inventario. A seguito di questa pionieristica iniziativa, sia Pratt & Whitney che ST Engineering esamineranno come la produzione additiva può essere applicata per altri componenti aeronautici e altri tipi di motori, e ulteriormente sviluppata per consentire riparazioni ibride e realizzare il pieno potenziale della stampa 3D per operazioni commerciali post-vendita. “

Come prima novità di Pratt & Whitney, la parte del motore aeronautico stampata in 3D per MRO è stata sottoposta a revisioni e test approfonditi. Durante lo sviluppo della parte, tutti e tre i partner hanno rivisto i suoi dati tecnici per assicurare che il processo di stampa e il componente risultante non solo soddisfacessero i requisiti di Pratt & Whitney, ma anche dell’industria aeronautica.

Tan Chor Kiat, Senior Vice President di Kinetics Design & Manufacturing presso ST Engineering, ha dichiarato: “Stampare in 3D un componente di un motore aeronautico per un motore a turbina ad aria funzionante è il primo per noi. Ciò dimostra anche la nostra avanzata capacità di offrire una soluzione di produzione chiavi in ​​mano che include non solo la stampa 3D a livello di produzione, ma anche i processi di post come trattamento termico e lavorazione. I nostri clienti si aspettano elevati standard di qualità da noi. Per questo progetto, siamo in grado di fornire un componente aerospaziale che soddisfa non solo gli elevati standard di qualità richiesti, ma anche i severi requisiti delle autorità aeronautiche. “

Be the first to comment on "Accordo aerospaziale tra Pratt & Whitney e lo ST Engineering"

Leave a comment