16Hertz Delta 3D la stampante per la scuola ad alte prestazioni

16Hertz presentala propria stampante  3D tipo delta

16herts Delta 3D 01Tutti sanno quanto le stampanti 3D stiano diventando importanti nella stampa 3d. A Partire dalla scuola materna fino ad ogni ordine e grado si stimolano le capacità degli studenti  nel progettare, imparare ad  usare le abilità di pensiero critico che rientrano in una delle discipline di base delle quattro Stem : scienza, tecnologia, ingegneria e matematica.

Una società con sede a Long Island , New York, che si chiama  16Hertz, capita l’importanza che una varietà di tecnologie emergenti sono in grado di svolgere nel processo educativo hanno deciso di offrire un assortimento di queste tecnologie, che soddisfino le richieste Stem della scuola americana.

Una delle proposte tecnologiche di 16Hertz presentata  di recente è la loro stampante 16Hertz Delta 3D. La macchina, che ha un costo di   2,995.95 dollariin kit, è un po’ più cara rispetto ad altre stampanti  Delta sul mercato, ma essendo abbastanza grande nelle  dimensioni, consente  agli studenti di ampliare la gamma di applicazioni in cui utilizzare questa macchina.

La stampante 16Hertz Delta 3D presenta le seguenti specifiche generali ed è disponibile per l’ordine immediatamente sul sito :

16herts Delta 3D 02Dimensioni stampante: 56 x 65 x 130 centimetri

Base: 420 millimetri
Altezza: 550 millimetri
Velocità di stampa: 20-80 mm / s
Movimento di stampa: 200mm / s
Precisione di posizionamento: X Y Z 30um
Filamenti Dimensioni e Compatibilità: 1,75 millimetri PLA e ABS
E’ In grado di stampare articoli alti quasi due metri, questa macchina è certamente attraente per qualsiasi livello di istruzione. Con una velocità di stampa decente, nonché la capacità di stampare in alta risoluzioni, la stampante 16Hertz Delta 3D sembra valere il suo prezzo.

Potete acquistare il kit ( e anche altri kit di proposte educative ) nel sito www16Hertz.com

 

Be the first to comment on "16Hertz Delta 3D la stampante per la scuola ad alte prestazioni"

Leave a comment