Zortrax presenta le sue resine biocompatibili per applicazioni dentali,

ZORTRAX RILASCIA RESINE BIOCOMPATIBILI PER STAMPANTE 3D INKSPIRE UV LCD

Zortrax , un produttore polacco di materiali e stampanti 3D, ha introdotto resine biocompatibili per applicazioni dentali, come ponti, corone e guide chirurgiche.

I nuovi materiali rilasciati sono compatibili con la più recente stampante 3D UV LCD di Zortrax, Inkspire, che secondo la società è otto volte più veloce delle stampanti SLA e DLP 3D disponibili sul mercato.

Fondata nel 2013, Zortrax produce una gamma di stampanti 3D basate su estrusione, che include il pluripremiato M200 , M300 Plus e M300 Dual. Inkspire è un’espansione più recente nella stampa 3D a base di resina.

Secondo l’azienda , uno degli ostacoli alla più ampia adozione della stampa 3D è la difficoltà di installare stampanti 3D. Per questo motivo, Zortrax enfatizza la filosofia “plug in and play” . Per semplificare il processo di stampa 3D per i suoi utenti, Zortrax vende le sue macchine come una suite completa di hardware e software, ad esempio, le macchine Zortrax elaborano i dati 3D in un ‘ Z-CODE ‘ che viene preparato nel software di slicing della società.

Oltre alle stampanti FDM, Zortrax produce anche un’ampia gamma di filamenti, tra cui PLA, ABS e materiali elastici.

Dopo aver avuto successo con la tecnologia FDM / FFF, Zortrax ha introdotto la stampante Inkspire 3D, in grado di produrre modelli piccoli come 50 x 50 x 25 micron (XYZ). Una funzionalità utile del sistema Inkspire è le opzioni di impostazione di stampa “al volo”. Ciò consente a un utente di modificare i parametri di stampa di un lavoro in corso tramite il touch screen di Inkspire.

Sebbene Zortrax produca la propria gamma di materiali per Inkspire, la stampante UV LC 3D supporta anche resine di terze parti, a condizione che siano polimerizzabili a una lunghezza d’onda di 405 nm.

Nel recente passato la stampa 3D nel settore dentale è cresciuta fino a diventare un mercato da miliardi di dollari . Parte della ragione della popolarità delle stampanti a resina nel settore dentale è che sono in grado di catturare i dettagli in modo molto preciso. Alcune delle stampanti 3D che hanno avuto successo nell’arena dentale sono NextDent 5100 di 3D Systems , Form 2 di Formlabs e la stampante 3D a colori Polyjet J720 di Stratasys .

Zortrax spera di avere un impatto sul settore dentale e medico con l’introduzione dei suoi nuovi materiali biocompatibili denominati Raydent Crown & Bridge e Raydent Surgical Guide. Il Raydent Crown & Bridge è un materiale di Classe II resistente all’abrasione, classificato come sicuro per il contatto di trenta giorni con il tessuto umano.

D’altro canto, la traslucida Raydent Surgical Guide è classificata come Classe I che può essere utilizzata per il contatto temporaneo con tessuti, in cui temporaneo è definito come tempo sufficiente per eseguire una procedura chirurgica.

Be the first to comment on "Zortrax presenta le sue resine biocompatibili per applicazioni dentali,"

Leave a comment