Youbionic One e Boston Dynamics Spot Mini insieme ottengono un Centauro meccanico

Youbionic combina braccia bioniche stampate in 3D con SpotMini the Nightmare Robotic Dog di Boston Dynamics

Sin dal 2014 , Youbionic , con sede in Italia , fondata da Federico Ciccarese e specializzata in robotica e bionica, ha lavorato alla sua mano protesica bionica, stampata in 3D, controllata da robot . La società ha iniziato a prendere i pre-ordini per la protesi bionica due anni fa e da allora ha apportato miglioramenti  e aggiornamenti al modello originale, realizzando persino un dispositivo a doppia mano con stampa 3D per l’uomo adulto. Ora, Youbionic ha rilasciato il suo ultimo prodotto bionico: l’ Youbionic One .

“Crediamo che la tecnologia a nostra disposizione oggi possa essere utilizzata per aumentare le capacità umane e l’intervento nella sostituzione di parti del nostro corpo che non funzionano correttamente”, ha scritto Ciccarese in una e-mail.

“Youbionic si impegna ogni giorno a creare tecnologie in grado di elevare l’umanità a un livello superiore”.
La società sta reinventando ciò che la robotica può fare con l’esclusivo dispositivo assistente Youbionic One. Gli utenti possono imparare a programmare Youbionic One in modo che possa svolgere compiti per rendere la propria vita più facile, sia attraverso il controllo remoto o indipendentemente.

È possibile acquistare i file STL per la stampa 3D del proprio Youbionic One a $ 179 sul sito Web della società. Se lo desideri, puoi persino modificare e personalizzare il dispositivo prima della stampa 3D, in modo che si adatti meglio al tuo stile di vita: modifica la sua funzionalità, modifica le sue dimensioni, qualsiasi cosa tu abbia bisogno.

“Crediamo che tutti dovrebbero avere accesso all’incredibile tecnologia disponibile nella nostra epoca moderna,” afferma Youbionic sul suo sito web.
Per fornire un esempio del tipo di personalizzazione che può essere ottenuto con il dispositivo 3D stampabile, o forse per darci tutti gli incubi per il resto della nostra vita, Youbionic ha collaborato con la società di robotica avanzata Boston Dynamics per modificare il Youbionic One … combinandolo con il cane robot SpotMini .

“La fusione tra due corpi bionici Youbionic One e Boston Dynamics Spot Mini ha generato un Meccanico Centaur pronto a eseguire operazioni di tutti i tipi”, afferma il sito web di Youbionic.

“Sarà interessante come le due Intelligenze lavoreranno insieme per sincronizzare i loro movimenti.”
SpotMini
Il robot SpotMini a quattro gambe, completamente elettrico, è il quadrupede ideale per l’era digitale, completo di un sistema di visione 3D e la possibilità di andare per circa 90 minuti a pagamento, a seconda della sua attività specifica.

Il robot da 25 kg ha 17 giunti, può supportare un carico utile di 14 kg ed è il robot più silenzioso di Boston Dynamics. Capace di salire le scale, manipolare oggetti e fare le offerte del proprietario, SpotMini funzionerebbe bene in casa, in ufficio o anche all’aperto.

Boston Dynamics ha dato a SpotMini tutta la mobilità dal suo grande fratello robot Spot, che abbiamo visto nella miniserie immersiva della realtà virtuale dello scorso anno di GE , intitolata The Possible . Ma ha anche nuove funzionalità, come una suite di sensori di percezione fantasia con profondità e telecamere stereo per aiutare con la manipolazione e la navigazione mobili.

Tutto da solo, SpotMini non sembra troppo spaventoso … finché non inizia a funzionare direttamente da te. Ma abbinalo al sorprendente Youbionic One e hai un assistente personale che è fondamentalmente un hellhound tecnologicamente avanzato.

Ovviamente, l’ibrido Youbionic One / SpotMini Centaur Mechanic potrebbe essere molto utile per qualcuno che ha bisogno di aiuto con compiti che richiedono abilità motorie di base, come ricevere la posta o versare un bicchiere d’acqua. Ma, per essere sicuri, è meglio assicurarsi che questa bestia bionica sia spenta quando vai a dormire la notte.

Be the first to comment on "Youbionic One e Boston Dynamics Spot Mini insieme ottengono un Centauro meccanico"

Leave a comment