Xometry con Randy Altschuler vuole diventare l’Amazon della stampa 3d on demand

Xometry apre un secondo impianto, punta a diventare  l’Amazon della stampa on-demand 3D

Se si vuole avere un’idea di quanto velocemente la stampa 3D si stia espandendo , basta  guardare quanto velocemente nuovi fornitori di servizi di stampa 3D arrivano continuamente sul mercato . Ma alcuni sono migliori di altri, è il caso di Xometry che ha appena rivelato che   di aver aperto un altro stabilimento a Bethesda, in Maryland. Anche se già la società impiega 50 persone, con una base clienti di circa 16.000 aziende, il CEO Randy Altschuler ha rivelato che questo è solo l’inizio della loro espansione – vogliono diventare un hub digitale per l’industria manifatturiera degli Stati Uniti; l’Amazon della produzione on-demand.

Xometry stampa 3d on demand   Randy Altschuler  05E se si ha familiarità con Xometry, avrete visto che possiede tutti gli ingredienti necessari per il successo. Altschuler è un veterano del business developer nella tecnologia . Quando sale a bordo di una azienda, si sa che qualcosa sta per accadere. Tra il 2000 e il 2008, ha co-fondato due società della costa orientale che sono state vendute a caro prezzo. OfficeTiger è stato acquistato per 250 milioni da R.R. Donnelley nel 2006, mentre la ditta di riciclaggio E-Waste CloudBlue è stata acquisita per una cifra non resa nota.

Quando Xometry è stata lanciata nel 2013 da Altschuler, ha quindi attirato l’attenzione. Ora è un centro di stampa 3D, un impianto di produzione on-demand, con un enorme attenzione ai servizi personalizzabili. In precedenza ha ricevuto 16 milioni da investitori privati, e un ulteriore tranche di 8,8 milioni  da Highland Capital Partners. In questo momento, hanno circa 16.000 aziende nella loro base di clienti, ma il più è in arrivo. In un’intervista con DC Inno, Altschuler ha rivelato che la loro ambizione è di diventare l’Amazon della produzione on-demand e di voler raddoppiare il loro personale a 100 persone  in particolare aumentando la loro presenza nello sviluppo del software e del marketing.

Come ha spiegato Altschuler, la chiave del loro successo è duplice – un’interfaccia online accessibile che funge da centro di produzione su misura e facile da usare. Attraverso la loro piattaforma software prendono ordini di produzione da una vasta gamma di aziende:  clienti precedenti includono NASA, Raytheon, P & G, General Electric e Toyota. Hanno anche un impianto di produzione ad alta tecnologia che fa molto più che stampare in 3D (compresa la sinterizzazione laser metal diretta), ma anche le lavorazioni CNC e altro ancora. E forniscono sia  piccoli lotti di fabbricazione (di diverse migliaia di unità) sia le grandi opzioni di scala .

In poche parole, stanno  lavorando sulla rottura tra le opzioni di produzione limitata on-demand. Mentre la fabbricazione on-demand esiste in varie forme e dimensioni, ma può essere un processo manuale, frustrante, scomodo e non trasparente. Xometry, spiega Altschuler , sta lavorando per cambiare questo processo.

La sfida, aggiunge, è nel portare decine di migliaia di produttori (ognuno con le proprie specializzazioni) insieme in una unica piattaforma  chiara e concisa per l’immissione degli ordini, consentendo ai clienti di ottenere un preventivo e una migliore visione dei loro prodotti non appena possibile. “Che tu sia una società Fortune 100 o una startup, riceverete  immediatamente  un prezzo e l’accesso a degli esperti solo caricando un file CAD 3D”, spiega. “Lo stesso processo avviene se avete bisogno di una soluzione di lavorazione CNC, in parte stampata in 3d  o a iniezione di uretano . In passato, per costruire una parte personalizzata, ci voleva molto tempo per capire la producibilità e i prezzi. Noi semplifichiamo il processo e contribuiamo a garantire che si ottengano le parti necessarie a basso costo “.

Quando i clienti caricano gli schemi o i disegni nel sistema Xometry, otterranno immediatamente  alcuni suggerimenti che corrispondono ai loro desideri in ​​termini di qualità, materiali, prezzi o  velocità di produzione, saranno facilmente aiutati  per ridurre al minimo il fastidio del loro coinvolgimento. In sostanza, stanno cercando di portare la produzione statunitense nell’era digitale,  nello stesso modo in cui la vendita al dettaglio è passata sul web negli ultimi dieci anni. Xometry, in questa prospettiva, potrebbe davvero essere  l’Amazon della produzione.

Per ora tutto ciò è un ambizione, e il secondo ufficio a Bethesda è il primo passo in questa direzione. “L’apertura dell’ufficio di Bethesda è una parte fondamentale nel nostro piano di crescita e sostiene i nostri piani di sviluppo. Stavamo superando la nostra struttura a Gaithersburg e abbiamo quindi deciso un programma di raddoppio della nostra squadra di quest’anno, soprattutto  nella ricerca e nel marketing. Siamo intenti a costruire una squadra di livello mondiale e con una posizione ulteriore con un ufficio più vicino alla zona del centro DC ci aiuterà a raggiungere questo obiettivo “, ha detto Altschuler.

Il loro prossimo passo sarà quello di scalare la  piattaforma software per raggiungere un pubblico più ampio nel settore manifatturiero statunitense – qualcosa che aiuterà i clienti in tutto il mondo. “La più innovativa industria manifatturiera degli Stati Uniti può essere strategica , tanto più saremo in grado di soddisfare le esigenze delle imprese americane e di aiutarli a guidare la propria innovazione nelle loro categorie tanto più potremoguadagnare in modo significativo. Vediamo il Manufacturing declinato a Servizio come un’opportunità di crescita fondamentale per l’industria” .

Be the first to comment on "Xometry con Randy Altschuler vuole diventare l’Amazon della stampa 3d on demand"

Leave a comment