Women in 3D Printing il Rapporto sulla diversità 2020 per la stampa 3d

Women in 3D Printing pubblica il Rapporto sulla diversità 2020 per il settore AM

Women in 3D Printing è un’organizzazione globale dedicata alla promozione e al supporto delle donne nel settore dell’AM. La missione dell’organizzazione è aumentare la visibilità delle donne nel settore della stampa 3D e incoraggiare più donne a utilizzare la produzione additiva.

L’organizzazione è stata fondata originariamente come un semplice blog nel 2014, ma da allora Women in 3D Printing è diventata un’importante istituzione nel settore. Questa settimana l’organizzazione pubblica l’ultima edizione del rapporto “Diversity for Additive Manufacturing ”. È un rapporto che non solo affronta la diversità di genere nel settore, ma include anche altre minoranze.

Il rapporto appena pubblicato affronta la questione della diversità e del razzismo sistemico, un problema di lunga data e profondamente radicato nel nostro mondo. Il rapporto DfAM 2020 è stato scritto da Kety Sindze, CEO di 3D ADEPT, e include contributi di Erika Jefferson, presidente e fondatrice di Black Women in Science & Engineering (BWISE), un’organizzazione che fa da mentore alle donne sottorappresentate in STEM attraverso il networking e sviluppo della carriera supportato. Anche Sarah Goehrke e Nora Touré, che hanno lanciato la serie di report DfAM nel 2018, sono state coinvolte nella pubblicazione del report.

Be the first to comment on "Women in 3D Printing il Rapporto sulla diversità 2020 per la stampa 3d"

Leave a comment