Wikifactory e il Docubot Challenge per il primo Hackathon hardware distribuito nel mondo

Il Docubot Challenge di Wikifactory crea una soluzione hardware per la documentazione

L’avvio internazionale Wikifactory , con sede ad Hong Kong lo scorso giugno, è una piattaforma sociale per lo sviluppo di prodotti collaborativi. Co-fondato da quattro creatori e contando il redattore capo di 3DPrint.com Joris Peels fino a poco tempo fa come membro del suo comitato consultivo, Wikifactory ha anche sedi a Madrid e Shenzhen ed è dedicato ai produttori e ai progetti fai-da-te . È uno spazio di lavoro all-in-one progettato per comunità open source per aiutare a collegare gli sviluppatori di prodotti a strumenti utili, come la stampa 3D.

Recentemente, la piattaforma ha lanciato il Docubot Challenge per aiutare ad inaugurare il primo Hackathon hardware distribuito nel mondo. La comunità globale open source è stata incaricata di trovare una soluzione hardware per un problema che ogni produttore deve affrontare: la documentazione.

Questo è un problema molto diffuso nella comunità dei maker in termini di conoscenza aperta ai fini della fabbricazione digitale. La documentazione consente ai membri della comunità di acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per contribuire ulteriormente a una base di informazioni in costante crescita. Ma solo perché è utile non significa che sia facile – mentre documentare i metodi di fabbricazione può essere un male necessario, può essere un processo faticoso e noioso che può scivolare attraverso le crepe se non sei meticoloso nell’aggiornare il tuo lavoro.

“Ogni sviluppatore di prodotti deve affrontare il compito di documentare il proprio lavoro, ma è un processo doloroso. Quando le tue mani sono piene di quello che stai facendo, è difficile fare un passo indietro e buttare giù i gradini. Ecco perché spesso la documentazione viene scritta dopo che il processo è già stato completato, quindi mancheranno sempre foto o informazioni “, afferma la sfida.

“Dovremmo sforzarci di semplificare il processo di documentazione, perché la documentazione di per sé è una cosa straordinaria. Come risorsa, aiuta una comunità più ampia a imparare le competenze e acquisire le conoscenze per contribuire a una crescente base di conoscenze open source. “

Il team di Wikifactory voleva davvero trasformare la prima edizione della sua Docubot Challenge in un evento distribuito; è, dopotutto, etichettato come “progettato per i produttori, dai produttori”. Grazie al supporto di makerspace in tutto il mondo, in particolare Pumping Station One a Chicago, Makerspace Madrid e TroubleMaker a Shenzhen, Cina – questa speranza è diventata realtà. Wikifactory è un ottimo strumento per organizzare eventi della community di maker come workshop e hackathon, in quanto rende semplice riunire team online in modo che possano contribuire prima e anche dopo l’evento.

L’obiettivo della sfida era, secondo WikiFactory , “accelerare una soluzione a un problema comune affrontato dagli sviluppatori di prodotti”, collaborando alla creazione di un assistente di documentazione in tempo reale che acquisirà foto e video su comando e potrebbe persino convertire la sintesi vocale in testo . Come qualcuno che trascorre molto tempo a trascrivere interviste registrate, voglio sapere quando questo assistente alla documentazione sarà disponibile in commercio!

“Con una soluzione hardware, la documentazione può essere trasformata in un processo più interattivo e assistito che può aiutare ad accelerare il coinvolgimento e la collaborazione nella progettazione e nell’hardware open source”, ha affermato la sfida.

Il Docubot Challenge è stato originariamente istigato dai membri di Wikifactory, Gianluca Pugliese e Kevin Cheng . I partecipanti sono stati collegati tramite Wikifactory per ospitare eventi del progetto nelle proprie città, interagire con altri team in tutto il mondo e accettare feedback e consigli da altri risolutori di problemi. Sebbene sia stata sicuramente un’esperienza di apprendimento, Docubot è ora ufficialmente un’iniziativa hardware open source e sono già stati fatti grandi progressi.

” Il team di Shenzhen ha sviluppato un’app che converte il parlato in testo , il Team di Madrid ha creato un gioco divertente che aiuta i produttori a battere la pigrizia e documentarsi , e il Chicago Team ha creato un pulsante che segnala a un telefono di iniziare a registrare messaggi vocali e immagini , “Wikifactory ha scritto .

La community maker mondiale è invitata a partecipare e contribuire all’iniziativa Docubot. Sia che tu stia lavorando su idee di progettazione, sullo sviluppo di app e OS, sia sull’integrazione hardware, il progetto collaborativo ha bisogno del tuo aiuto per estendere ulteriormente le idee dai membri del team che l’hanno originariamente avviato.

“Con sessioni interattive e intercity, i partecipanti potranno costruire relazioni con risolutori di problemi creativi da tutto il mondo. È un’opportunità per applicare le competenze nelle macchine di fabbricazione digitale come la stampa 3D, l’hardware, l’elettronica, la programmazione e la robotica per una causa rilevante. “

Scopri di più sulla Sfida Docubot a questo indirizzo https://wikifactory.com/+distributed-hardware-hackathon/the-docubot-challenge

Be the first to comment on "Wikifactory e il Docubot Challenge per il primo Hackathon hardware distribuito nel mondo"

Leave a comment