VormVrij e la sfida di stampare 1500 tazze in sei settimane

La compagnia olandese VormVrij, produttrice di stampanti 3D ad argilla, ha stampato in 3D 1.200 tazze identiche per Unfold, uno studio con sede ad Anversa, in Belgio. La stampa, la smaltatura e la spedizione delle tazze sono avvenute in sole sei settimane.

Un ordine di oltre 1.000 unità è un  ordine normale per i produttori nel settore della fusione e dello stampaggio. Per chi lavora nel settore della stampa 3D, tuttavia, un numero così elevato può essere motivo di allarme: non è un segreto che la stampa 3D è, molto spesso, un processo più lento per la produzione di massa rispetto alle tradizionali tecnologie di produzione ed è generalmente preferita per i piccoli lotti piuttosto che i grandi.

Lo specialista di stampa 3D in argilla con sede in Olanda VormVrij conosce fin troppo bene i limiti della stampa 3D, ma è ancora più che disposto ad assumere un ordine di 400 tazze in ceramica stampate in 3D da Unfold, uno studio con sede nella città belga di Anversa. La sfida era chiara: ottenere le 400 tazze stampate in 3D, smaltate e spedite entro due settimane, e lo studio avrebbe ordinato altre 800 tazze in altri due lotti. 1200 tazze? Inizio partita.

Quindi, da dove inizia una società di stampa 3D quando si tratta di gestire un numero così elevato di unità? Per VormVrij, l’outlook iniziale era tutt’altro che ideale: i limiti di tempo del progetto richiedevano velocità di stampa elevate, ma lo specialista della stampa olandese sapeva che le impostazioni di stampa più veloci potevano causare problemi attorno agli angoli acuti delle tazze. Un compromesso doveva essere raggiunto.

Secondo il CEO di VormVrij Yao van den Heerik, il bilanciamento di velocità e precisione ha richiesto l’ottimizzazione delle impostazioni della flotta aziendale di stampanti 3D in ceramica LUTUM, non attraverso le barre degli strumenti del software di slicing delle stampanti, ma affrontando direttamente il codice G.

Van den Heerik afferma che VormVrij ha usato “velocità di stampa variabili su tutte le tazze per ottimizzare la qualità della superficie mantenendo le vibrazioni minime”, utilizzando “accelerazione dinamica e decelerazione all’inizio e alla fine di una tazza” per ridurre i tempi di stampa 3D a “livelli accettabili”. anche le stampanti erano programmate per allertare la squadra ogni volta che una coppa individuale era quasi finita, consentendo al personale di controllare i progressi prima dell’inizio della prossima coppa.

Naturalmente, più di una tazza poteva essere stampata contemporaneamente, cinque, per la precisione. E con un’altezza media dello strato di 1 mm, uno spessore della parete di 3 mm e una stampa a velocità variabili tra 10 e 40 mm al secondo, una fila di cinque tazze potrebbe essere stampata in 3D in poco più di un’ora. Oltre a questo, sono state utilizzate quattro stampanti 3D simultaneamente, il che significava che circa 20 tazze potevano essere svuotate in un’ora, sostituendo rapidamente il letto di stampa in gesso di una stampante per una nuova, un processo che richiedeva solo un minuto, tempi di inattività prolungati al minimo

Ma oltre ai severi limiti di tempo, c’erano altri fattori che stavano lavorando contro VormVrij. Poiché il progetto doveva essere eseguito durante un novembre particolarmente freddo, gli oggetti in ceramica non si asciugavano velocemente come al solito. Ciò significava che la squadra doveva accelerare il processo di essiccazione per mantenere i forni permanentemente caldi.

Lavorando giorno e notte, VormVrij è stato in grado di rispettare la scadenza per il primo lotto di 400 e in realtà ha dedicato la maggior parte del proprio tempo alla post-elaborazione, alla smaltatura, alla cottura e al raffreddamento. Alla fine, una volta che tutte le tazze stampate in 3D sono state preparate per il trasporto, Dries e Claire di Unfold sono venute a ritirarle, dopodiché è stato confermato l’ordine di altre 800 tazze.

In totale, 1.200 tazze di ceramica sono state stampate in 3D, smaltate e imballate per la spedizione in sole sei settimane. Sia per VormVrij che per Studio, il processo era un motivo per alzare le tazze in festa.

Be the first to comment on "VormVrij e la sfida di stampare 1500 tazze in sei settimane"

Leave a comment