Voodoo Manufacturing ha definitivamente chiuse i battenti

Voodoo Manufacturing chiude definitivamente la fabbrica di stampa 3D

In un altro colpo correlato alla pandemia al settore della stampa 3D, che ha già visto 3D Systems ridurre la sua forza lavoro del 20% e GE registrare milioni di dollari di oneri per danni all’avviamento relativi alla produzione additiva a causa di un rallentamento del mercato, Voodoo Manufacturing ha definitivamente chiuse i battenti.

Il fornitore di servizi di stampa 3D con sede a Brooklyn ha fatto l’annuncio in una nota alla sua comunità, che afferma:

“È con il cuore pesante che annunciamo che Voodoo Manufacturing ha chiuso definitivamente i battenti.

COVID-19 è stata una sfida per tutti, ma abbiamo cercato di continuare. Abbiamo riutilizzato la nostra fabbrica per produrre DPI al fine di aiutare a combattere la pandemia e attraverso donazioni e acquisti individuali, siamo stati in grado di distribuire più di 15.000 schermi protettivi per il viso negli Stati Uniti Sfortunatamente, senza una chiara fine dell’attuale crisi sanitaria, Voodoo Manufacturing non poteva non arrivare dall’altra parte. “

Voodoo Manufacturing è stata fondata nel 2015 da due ex dipendenti di MakerBot che hanno deciso di costruire una fabbrica di stampa 3D ad alto volume abilitata dal software in grado di competere con lo stampaggio a iniezione per tirature a basso volume. Abbiamo avuto l’opportunità di visitare la struttura nel 2018 in quella che è stata una delle mie più piacevoli visite al sito AM fino ad oggi, poiché la società ha dimostrato come stava introducendo la robotica per aumentare l’utilizzo nella sua fattoria di oltre 200 stampanti 3D, principalmente MakerBot. Le cose sembravano andare bene; Nell’ultimo anno, la società si è persino ramificata nello spazio DLP, lanciando un servizio di produzione additiva B2B per allineatori trasparenti alimentati da oltre 20 stampanti 3D Formlabs ospitate in una nuova struttura di 2.000 piedi quadrati appena in fondo alla strada dalla sua sede.

Come spiega Voodoo nella dichiarazione, l’azienda ha sfruttato le proprie risorse per produrre dispositivi di protezione per aiutare a combattere la crisi del COVID-19. È una storia simile per molti fornitori di servizi di stampanti 3D e OEM che hanno ridistribuito le loro capacità di stampa per produrre parti per la prima linea e placare l’effetto della pandemia sulle loro attività, con alcuni OEM che passano anche temporaneamente a modelli di fornitori di servizi . Tuttavia, come dimostra questa ultima perdita per il settore, queste mosse sono solo soluzioni a breve termine e mentre la stampa 3D potrebbe aver trovato una nicchia per se stessa nel colmare le lacune della catena di approvvigionamento durante questi tempi incerti e una buona dose di attenzione positiva dei media, la domanda si sofferma sul fatto che ciò rimarrà o meno mentre questa crisi sanitaria continua a esistere.

Be the first to comment on "Voodoo Manufacturing ha definitivamente chiuse i battenti"

Leave a comment