Vanina e i gioielli stampati in 3d in carta con la Mcor

Un’artista Joanne Hayek, e la sua società, VANINA hanno inventato un nuovo modo di creare gioielli stampati in 3d. VANINA è nota per la creazione di gioielli unici, gran parte dei quale sono  fatti di carta, usando in particolare la svalutata Lira libanese . Recentemente, Hayek e la sua partner Tatiana Fayad hanno  deciso di iniziare a utilizzare la stampa 3D nella  creazione di gioielli, e la stampante che hanno scelto è una macchina Mcor.

Joanne Hayek vanina gioielli stampati in 3d in carta con mcor 03“Mcor è un grande strumento per noi come un marchio di moda. Ci permette di ampliare la nostra esplorazione di nuovi metodi di riuso utilizzando tecniche di fabbricazione digitale in tandem con l’artigianato tradizionale “, ha spiegato Joanne Hayek.

Mcor è stato scelta come macchina  da Hayek e Fayad per continuare a utilizzare la carta nelle loro creazioni di gioielli unici, ma anche per consentire loro di integrare la fabbricazione digitale nei loro progetti per la loro nuova collezione “Jewellery concept “. Allo stesso tempo, ha aiutato aprire molte nuove porte nella realizzazione di disegni unici.

“Il punto di partenza per la progettazione era l’idea di utilizzare la carta come materia prima, che potrebbe essere trasformato in un nuovo oggetto, e quindi portare in una seconda vita,” spiega Hayek. “Facendo un ulteriore passo avanti, abbiamo scelto di lavorare con documenti utilizzati, in linea con la nostra politica ambientale che si concentra sulla sensibilizzazione dei problemi di gestione dei rifiuti e di massimizzare il riutilizzo nelle nostre collezioni”.

Hanno usato le geometrie naturali presenti nelle foglie degli alberi come base per i loro disegni, così dopo una ricerca delle varie opzioni, hanno optato per Rhino 3D e Grasshopper per modellare i loro nuovi pezzi di gioielleria sui loro computer. Poi questi dati sono stati inviati alla stampante Mcor 3D che ha stampato i disegni utilizzando nient’altro che l’adesivo e la carta riutilizzata. Il team ha fatto diversi prototipi prima di arrivare ad un prodotto finale. Entrambi i prototipi ed i pezzi finali sono stati stampati su macchine Mcor.

“L’alta risoluzione della stampante Mcor 3D è adatta alle nostre esigenze   e ci consente di costruire forme che sono autoportanti, consentendo di non aver bisogno  di sostegni temporanei, come è il caso delle stampanti 3D a base di resine e materie plastiche “, ha spiegato Hayek. “Abbiamo adottato un processo di progettazione iterativo, che ci ha permesso di ottimizzare e calibrare i pezzi in base alle specifiche della stampante 3D. Diversi prototipi sono stati costruiti per garantire che stavamo lavorando in linea con lo spessore minimo della macchina per risolvere dettagli come penetrare attraverso i pezzi per consentire di far passare catenine  e spille per orecchino, i bordi delle foglie, e altro ancora. ”

Anche se le stampanti 3D Mcor sono in grado di stampare a colori  , un po ‘di post-elaborazione è stata fatta per i gioielli per dare un aspetto più “finito”. I pezzi sono stati trattati con varie soluzioni per fornire una maggiore resistenza prima di essere verniciati.

la Collezione “Foglie” La linea “Jewellery concept ” si compone di sei collane e tre paia di orecchini. Saranno disponibili per l’acquisto dal sito di VANINA in un prossimo futuro, così come nelle boutique e in altri negozi a Parigi, Firenze, Milano e Hong Kong. Attualmente VANINA sta producendo circa 100 pezzi al mese che utilizzano circa 1500 pezzi rigenerati di carta. Il piano è quello alla fine di produrre fino a 1000 pezzi al mese in un prossimo futuro.

“Un altro motivo pèer cui siamo stati in grado di utilizzare la stampa Mcor 3D è grazie alla disponibilità della macchina alla Beirut Arab Printing Press (APP) e il grande servizio al cliente sia di APP sia di  MoreThanPrinting (MTP), e ai rappresentanti di Mcor che hanno introdotto questa stampante  3D a prezzi accessibili  per il Medio Oriente e l’Africa “, ha detto Hayek. “Crediamo che Mcor sia un grande strumento per noi come  marchio di moda. Esso ci permette di ampliare ulteriormente la nostra esplorazione di nuovi metodi di riutilizzo, utilizzando tecniche di fabbricazione digitale in tandem con l’artigianato tradizionale. ”

Be the first to comment on "Vanina e i gioielli stampati in 3d in carta con la Mcor"

Leave a comment