UpNano e TU Wien stampano in 3d campioni di test ISO con risoluzione sub-micrometrica

Innovazione nella caratterizzazione dei materiali


La produzione di campioni di prova di dimensioni cm per la caratterizzazione dei materiali secondo gli standard ISO è stata ora raggiunta per la prima volta con una tecnologia che consente la stampa 3D con dimensioni di 200 nanometri. Il leader dell’innovazione per la stampa 3D di polimerizzazione a 2 fotoni ad alta precisione (2PP), UpNano GmbH , è riuscito a stampare campioni di prova dal loro specifico fotopolimero sulla sua stampante NanoOne all’avanguardia nelle dimensioni e forme necessarie per i test ISO.

Questo risultato è il risultato di una collaborazione produttiva con la TU Wien (Austria). In precedenza era considerato impossibile stampare campioni delle dimensioni (grandi) necessarie per i test ISO con un fotopolimero e una stampante 3D 2PP che allo stesso tempo è in grado di ottenere una risoluzione nella gamma dei sub-micrometri. La tecnologia proprietaria di risoluzione adattativa di UpNano in combinazione con un potente laser rende questo ora possibile e quindi la stampa 3D di parti di dimensioni nm utilizzando materiali caratterizzati secondo ISO per l’industria e il mondo accademico.

La stampa 3D ad alta risoluzione consente la produzione di pezzi più piccoli e precisi rispetto a qualsiasi processo di produzione tradizionale. Tuttavia, man mano che il potenziale di questa tecnologia diventa sempre più evidente, le industrie e gli istituti di ricerca di tutto il mondo richiedono informazioni affidabili sulle qualità del gran numero di materiali diversi utilizzati per le varie tecnologie di stampa. Ciò risulta spesso difficile poiché la maggior parte dei metodi di prova standard per le specifiche dei materiali richiedono campioni molto più grandi di quelli che le stampanti 3D ad alta risoluzione sono in grado di produrre. Ora leader della tecnologia per la stampa 3D a polimerizzazione a 2 fotoni (2PP), UpNano GmbH (Vienna, Austria) è riuscita a produrre campioni di prova nella gamma di cm richiesta con la sua stampante NanoOne che consente anche la risoluzione NM.

Una stampante è adatta a tutti
“La nostra tecnologia proprietaria di risoluzione adattativa adatta le dimensioni del punto laser in base alla geometria e alla risoluzione richieste. Consente agli utenti della stampante NanoOne di produrre campioni con una risoluzione di nanometri o con dimensioni fino a centimetri ”, spiega Peter Gruber, responsabile della tecnologia e co-fondatore di UpNano. “Ora abbiamo utilizzato quest’ultima capacità del sistema per produrre campioni di prova di flessione di 2 cm di lunghezza e campioni di prova di trazione di 3,5 cm di lunghezza.” Utilizzando il materiale universale per prestazioni UpPhoto, l’azienda è stata in grado di produrre 30 campioni di prova di flessione in meno di 10 ore e 12 campioni di prova di trazione con una struttura più complessa in meno di 9 ore. Questa velocità dimostra le prestazioni del sistema NanoOne considerato il sistema di stampa 3D ad alta risoluzione più veloce sul mercato. Inoltre,

“La mancanza di specifiche del materiale standardizzate costituisce un grave ostacolo all’utilizzo della stampa 3D ad alte prestazioni in un ambiente industriale. I processi di produzione decentralizzati delle industrie globali e le legislazioni sulla garanzia si basano su standard e norme. Se il tuo materiale o dispositivo non si adatta a questo sistema finemente rifinito, potrebbe essere utile per i prototipi, ma non per la produzione in serie ”, sottolinea Bernhard Küenburg, CEO, l’importanza dei progressi compiuti da UpNano. Rispondendo a questa esigenza del settore tecnico, l’azienda rafforza la sua posizione di leader dell’innovazione nel mercato emergente per la stampa 3D ad alte prestazioni, una posizione ottenuta vendendo il sistema di stampa 3D 2PP più veloce che offre una produttività fino a cento volte più veloce per cicli di produzione brevi rispetto ad altri sistemi.

Stampa di cellule viventi
Le capacità del sistema NanOne soddisfano non solo i requisiti dell’industria tecnica ma anche degli istituti di ricerca. Di recente UpNano ha venduto un sistema completo alla MedUni Vienna (Austria). Qui il sistema sarà utilizzato per vari scopi nella ricerca. La possibilità di stampare strutture delicate necessarie alla ricerca biomedica come ponteggi, membrane o microcanali è facilitata dal cosiddetto fotopolimero UpBio. Questa speciale resina consente la stampa 3D 2 PP in presenza di cellule viventi incorporate ed è quindi ideale per la ricerca biomedica.

Rispondendo alle esigenze dell’industria e della ricerca, UpNano continua a spingere sempre più le possibilità e le capacità della stampa 3D 2PP. La ricerca interna mirata in collaborazione con la TU Wien e l’ascolto attento alle esigenze dell’industria rafforzeranno ulteriormente la posizione del leader dell’innovazione nel mercato.

Be the first to comment on "UpNano e TU Wien stampano in 3d campioni di test ISO con risoluzione sub-micrometrica"

Leave a comment