Uno dei satelliti più pesanti del mondo il Telstar 19 Vantage è stato prodotto utilizzando la stampa 3D

Uno dei satelliti più pesanti del mondo è stato prodotto utilizzando la stampa 3D
Il 22 luglio, il satellite commerciale più pesante mai lanciato è stato inviato nello spazio. Con un peso di oltre 7.000 chilogrammi. Telstar 19 Vantage è  stato costruito dal produttore di veicoli spaziali SSL  per l’operatore canadese Telesat , insieme a Telstar 18 Vantage , che è stato lanciato il 10 settembre. I due orbiteranno 36.000 chilometri sopra la Terra e forniranno servizi di comunicazione ad alta velocità, inclusa Internet a banda larga, in Asia e nelle Americhe per i prossimi 15 anni.

Sia Telstar 18 che 19 Vantage sono stati costruiti e personalizzati utilizzando la stampa 3D. La tecnologia è stata utilizzata per creare molti satelliti negli ultimi anni, dai piccoli CubeSat ai satelliti di comunicazione molto più grandi . I satelliti Telstar sono sicuramente di una varietà più ampia, ma i loro fasci sono più focalizzati rispetto ad altri satelliti geosincroni del loro genere. I satelliti come la coppia Telstar sono in grado di coprire quasi la metà della popolazione mondiale da determinati angoli, ma questi nuovi satelliti utilizzano anche raggi spot, che sono raggi focalizzati di energia elettromagnetica in grado di trasmettere più dati a aree più piccole di quanto possano gestire i tipici fasci di luce.

“Un’analogia è l’occhio umano e l’occhio composto dell’insetto”, ha detto Rob Schwarz, responsabile tecnologico di SSL. “L’occhio umano è una visione ampia, mentre l’occhio composto è come i raggi luminosi”.
I fasci spot prodotti da 18 V e 19 V si concentreranno in direzioni leggermente diverse, consentendo di utilizzare le stesse bande dello spettro più volte senza interferenze. I satelliti stratificheranno sia i fasci larghi che i raggi spot, come una lente a contatto composta su un occhio umano.

“Ci sarà uno sfondo di fasci di ampia area, e nelle aree ad alta densità, stiamo aggiungendo fasci di luce per aiutare la copertura”, ha detto Schwarz.
I satelliti 18V e 19V usano le bande Ku (da 12 a 18 gigahertz) e Ka (da 26 a 40 GHz) per i loro fasci spot e wide beam. Queste bande sono diventate più popolari negli ultimi anni perché offrono velocità di trasmissione dati più elevate, sebbene tendano ad avere una maggiore perdita di segnale nell’atmosfera, specialmente nei climi piovosi. Il 18V e il 19V, insieme a un terzo satellite chiamato Merah Putih, costruito da SSL per Telkom Indonesia , sono basati sul framework SSL 1300 e richiedevano array di antenne specializzati, che dovevano supportare fasci di luce nel caso dei satelliti Telesat.

I satelliti Telstar hanno componenti stampati in 3D nei montanti dell’antenna, che supportano antenne, dispositivi di localizzazione e apparecchiature di controllo satellitare. L’utilizzo della stampa 3D per i satelliti presenta una serie di vantaggi: accelera la produzione e consente di produrre giunzioni forti con forme più complesse rispetto a quelle consentite dalla produzione tradizionale. Riduce anche i costi.

Ogni nuovo satellite di comunicazione deve trascorrere circa 10 giorni sotto la propria propulsione per raggiungere la sua orbita geosincrona finale. Una volta raggiunta l’orbita, schierano i loro pannelli solari e aprono le loro antenne. SSL contatta ogni satellite e esegue controlli su ciascun sistema per assicurarsi che l’apparecchiatura sia in condizioni ottimali. SSL gestisce le operazioni da 30 a 40 giorni prima di passare i satelliti insieme ai loro operatori. Se tutto procede senza intoppi, i satelliti funzioneranno per 15 anni fino a poco prima che finiscano il propellente, a quel punto saranno potenziati in un’orbita più alta “da cimitero”.

“L’orbita del cimitero è per i buoni satelliti che hanno completato le loro operazioni”, ha detto Schwarz.

Be the first to comment on "Uno dei satelliti più pesanti del mondo il Telstar 19 Vantage è stato prodotto utilizzando la stampa 3D"

Leave a comment