Una breve panoramica del panorama attuale della stampa 3D in chirurgia

Anche se la stampa 3D potrebbe non essere una nuova tecnologia, l’adozione della stampa 3D per applicazioni chirurgiche è in aumento e offre nuove opportunità creative di assistenza personalizzata. Le tecnologie di stampa 3D hanno lasciato il segno nella medicina in molti settori diversi, dalla progettazione farmaceutica agli impianti personalizzati e bioriassorbibili . Facilitando i team chirurgici sia all’interno che all’esterno della sala operatoria, l’adozione della stampa 3D nelle soluzioni chirurgiche è in aumento ed è ben posizionata per essere uno strumento fondamentale nella sala operatoria del futuro.

In che modo la stampa 3D è già in uso in chirurgia?
I chirurghi di tutto il mondo hanno riportato un enorme successo con casi chirurgici complessi in seguito all’adozione di tecnologie di stampa 3D in casi tra cui trapianti di reni , resezione chirurgica e persino la separazione di gemelli siamesi .

I modelli stampati in 3D sono già utilizzati nelle consultazioni preoperatorie per spiegare procedure complesse ai pazienti, in base ai propri dati di imaging 3D. Gli studi di casi reali suggeriscono che i modelli personalizzati stampati in 3D potrebbero essere strumentali allo sviluppo di un modello di educazione del paziente avanzato e inclusivo che soddisfi le linee guida del consenso internazionale, i team chirurgici e i pazienti, specialmente per casi complessi.

I modelli personalizzati sono diventati titoli come strumenti per le prove preoperatorie, in cui i chirurghi e le squadre chirurgiche sono in grado di mettere in pratica strategie e tecniche, identificare potenziali complicazioni e determinare le soluzioni in anticipo.

Le guide di taglio hanno anche dimostrato prodotti di successo della stampa 3D, in quanto i chirurghi potrebbero non dover fare affidamento su congetture (informate) quando si effettuano tagli importanti. Le guide di taglio stampate da dati di imaging 3D possono essere utilizzate per guidare incisioni precise, individuali sull’anatomia, le condizioni e le esigenze del paziente.

Infine, stanno emergendo storie che riportano impianti stampati in 3D, da piastre di metallo standard che si adattano perfettamente all’anatomia del singolo paziente alle protesi mammarie bioriassorbibili. Mentre alcune aziende producono abitualmente impianti per casi complessi, il dibattito rimane un’eccessiva regolamentazione e l’ idoneità dei materiali appropriati .

Quali sono i vantaggi della stampa 3D in chirurgia?
A seconda di dove ti trovi nel mondo e del modo in cui il tuo sistema / servizio sanitario è impostato, i modelli stampati in 3D, le guide e persino gli impianti potrebbero salvare enormi quantità di tempo e denaro per gli ospedali, che possono essere successivamente investiti in altre aree prioritarie.

Inoltre, la riduzione del tempo di una procedura riduce anche il tempo di mantenimento di un paziente sotto anestesia, che comporta ulteriori benefici, tra cui un ridotto rischio di infezione, migliori tempi di recupero e una più rapida dimissione dall’assistenza postoperatoria.

Dove sono le sfide legate all’adozione delle tecnologie di stampa 3D nei flussi di lavoro chirurgici?

Una delle principali sfide è una questione di regolamentazione. Attualmente esistono pochissime normative che riguardano specificamente le pratiche di stampa 3D e in genere coprono il software necessario per il rendering e la progettazione della stampa in primo luogo poiché, realisticamente, questa è la fase del flusso di lavoro in cui è probabile che si verifichino degli errori.

Come appare la sala operatoria del futuro?
Con la “salute digitale” che sta emergendo come terreno fertile per gli innovatori che studiano opportunità per sfruttare tecnologie come AI, AR, VR e 3D, è difficile dire come la tipica sala operatoria possa evolversi per migliorare l’esperienza del paziente con la chirurgia e per accogliere nuove, entusiasmanti tecnologie. Tuttavia, è mia opinione che la stampa 3D sia destinata a mantenere una posizione fondamentale nel futuro della chirurgia.

Se desideri saperne di più sulla stampa 3D per la chirurgia, 3DMedNet ospita molte risorse gratuite, incluse le ultime notizie, webinar e interviste agli esperti. 3DMedNet ospiterà anche 3DMedLIVE: stampa 3D in chirurgia a Londra (Regno Unito) dal 2 al 2 ottobre 2019 : una conferenza dinamica, guidata dalla conversazione e focalizzata sulla soluzione, con il paziente al centro. Scopri di più e prenota il tuo biglietto su www.3dmedlive.com o clicca sul banner qui sotto.

Be the first to comment on "Una breve panoramica del panorama attuale della stampa 3D in chirurgia"

Leave a comment