Un registro dati reale per la stampa 3D medica da Radiology Society of North America (RSNA) e l’ American College of Radiology (ACR)

Un registro dati reale per la stampa 3D medica
I registri dei dati clinici possono essere un potente strumento per valutare e migliorare la qualità dell’assistenza ai pazienti in tempo reale e affrontare alcune delle problematiche relative ai trattamenti disponibili e in che modo i diversi pazienti rispondono ad essi. Oggi più che mai ogni informazione è preziosa per qualcuno e i registri dei dati clinici possono alimentare la ricerca e lo sviluppo in corso, informare i pazienti e i loro operatori sanitari sul miglior corso di trattamento e migliorare l’assistenza ai pazienti in futuro.

Quest’anno, la Radiology Society of North America (RSNA) e l’ American College of Radiology (ACR) hanno annunciato che lanceranno un nuovo registro medico di dati clinici di stampa 3D per raccogliere dati di stampa 3D point of care per dimostrare il suo valore alla comunità radiologica.

“La creazione del registro di stampa 3D RSNA-ACR congiunto è essenziale per il progresso della stampa clinica 3D. Il registro ci consentirà di raccogliere dati a supporto dell’uso appropriato di questa tecnologia e del suo valore nel processo decisionale clinico “, ha affermato William Weadock, professore di radiologia all’Università del Michigan e presidente del RSNA 3D Printing Special Interest Group (SIG ).

Secondo RSNA, i dati del registro consentiranno analisi essenziali per dimostrare il valore clinico della stampa 3D, che fino ad oggi è stato impegnativo a causa della ricca diversità di indicazioni cliniche, delle diverse tecnologie per generare modelli fisici da immagini mediche e della complessità del Modelli.

RSNA è molto impegnata nell’avanzamento della tecnologia nel campo medico. La loro convinzione principale è che, sebbene la stampa 3D per l’assistenza ai pazienti attraversi tutte le sottospecialità della medicina, la radiologia è sempre all’intersezione, svolgendo un ruolo importante nello sviluppo di applicazioni mediche per questa tecnologia. Il registro è un progetto dell’iniziativa SIG che intende aiutare a promuovere la stampa 3D per applicazioni mediche attraverso l’istruzione, la ricerca e le collaborazioni , nonché a fornire ai medici e agli scienziati della salute affini programmi educativi e di ricerca ottimizzati. Gli specialisti SIG aiutano anche a sviluppare standard di qualità per la stampa 3D.

A complemento dello sforzo, un comitato congiunto ACR-RSNA governerà il registro che sarà rilasciato nell’autunno del 2019 e consentirà ad entrambe le organizzazioni di analizzare il processo decisionale clinico e dimostrare l’importanza della stampa 3D medica nel campo della radiologia.

Questo annuncio segue i codici recentemente approvati dall’American Medical Association (AMA) per l’uso della stampa 3D per creare modelli anatomici e guide anatomiche. Con i vantaggi della stampa 3D in medicina che diventa sempre più preziosa, l’ accesso ai modelli basati sull’imaging CT e PET dei pazienti rende la preparazione per le procedure mediche molto più semplice ed economica. Da luglio, quattro nuovi Sono stati rilasciati codici CPT (Current Procedural Terminology) di categoria III. CPT è il nome tecnico per il set di codici medici che viene utilizzato per segnalare procedure e servizi medici, chirurgici e diagnostici a medici, compagnie di assicurazione sanitaria e organizzazioni di accreditamento. La codifica medica è un fattore importante nell’ottenere il rimborso assicurativo e nel conservare i registri dei pazienti, consentendo al pagatore dell’assicurazione di conoscere la malattia o l’infortunio del paziente e il metodo di trattamento.

“I modelli medici e le guide chirurgiche sono stati stampati in 3D per oltre un decennio, come applicazioni di nicchia e senza codici CPT. Ad esempio, i fornitori di cure craniomaxillofacciali generalmente accettano che la stampa 3D sia preziosa e integrante per l’assistenza ai pazienti ”, ha suggerito Frank Rybicki, presidente del Comitato ACR sui criteri di appropriatezza e presidente fondatore di RSNA SIG. “Tuttavia, quando si applicavano i codici CPT, divenne chiaro che questa” accettazione generale “mancava di letteratura peer-reviewed per dimostrare valore. Questo registro fornirà i dati per confrontare il valore di questa sottospecialità. “

Il registro di stampa 3D sarà ospitato dal sistema NRR ( National Radiology Data Registry ) di ACR, che è una piattaforma leader per i registri di qualità clinica nell’imaging. Attualmente NRDR ospita sei registri con oltre 6.500 siti partecipanti e oltre 150 milioni di casi cumulativi.

MFormlabs , HP , Materialise e Stratasys forniranno un supporto finanziario fondamentale sotto forma di sovvenzioni illimitate per l’iniziativa, che si sta concentrando sulla canalizzazione e sulla semplificazione della quantità di informazioni disponibili oggi. Per chiunque sia interessato a partecipare, i dettagli saranno pubblicati sul sito web NRDR non appena saranno disponibili.

Secondo Charles Kahn, presidente del RSNA Radilogy Informatics Committee, ha spiegato che “il SIG per la stampa 3D di RSNA ha riunito i leader della pratica radiologica e dell’industria della stampa 3D per far avanzare la scienza e le applicazioni di questa importante nuova tecnologia”, e la nuova “Il registro ci aiuterà a comprendere il valore che la stampa 3D può apportare alla pratica clinica”.

Man mano che il campo della medicina personalizzata avanza, l’utilità dei dati del mondo reale a supporto dello sviluppo di terapie migliorate sta diventando sempre più evidente. Esiste una necessità insoddisfatta di eseguire il rendering di immagini DICOM (Digital Imaging and Communications in Medicine) come modelli stampati in 3D in grado di fornire feedback tattili e informazioni di profondità tangibili su stati anatomici e patologici. Questa nuova impresa fornirà probabilmente il feedback necessario per la comunità medica e i loro pazienti. La raccolta e la post-analisi dei dati possono incoraggiare e migliorare la qualità generale dell’assistenza ai pazienti. Dopotutto, siamo tutti potenziali pazienti e dovremmo essere interessati ai modi per migliorare l’assistenza sanitaria.

Be the first to comment on "Un registro dati reale per la stampa 3D medica da Radiology Society of North America (RSNA) e l’ American College of Radiology (ACR)"

Leave a comment