Un quartiere stampato in 3d a Nacajuca in Messico da New Story, ICON, and Échale

Additive Manufacturing sta costruendo un quartiere stampato in 3D in Messico

Una gigantesca stampante 3D ha costruito due case a Nacajuca, Tabasco in Messico, la scorsa settimana. La New Story senza fini di lucro degli Stati Uniti in collaborazione con la società messicana di edilizia sociale Échale e la società statunitense di tecnologie per l’edilizia Icon costruirà le case che faranno parte del primo quartiere al mondo stampato in 3D.
Entro la fine del 2020 si prevede che le stampanti 3D costruiranno cinquanta case progettate per resistere all’attività sismica e prevenire inondazioni. Il governo locale ha donato terreni per il progetto e fornirà le infrastrutture richieste dal nuovo quartiere come elettricità e strade.

Il CEO e co-fondatore di New Story Brett Hagler ha dichiarato alla CNN che le famiglie vulnerabili che vivono con circa 3 dollari al giorno avranno l’opportunità di trasferirsi nel quartiere una volta terminato. Ha anche affermato che i residenti a basso reddito di Nacajuca vivono attualmente in baracche “messe insieme” che inondano durante la stagione delle piogge.

New Story ha costruito oltre 2.700 case in Messico, Haiti, El Salvador e Bolivia dalla sua fondazione nel 2014, ma il progetto Tabasco sarà il primo completato con una stampante 3D.

Riteniamo di aver dimostrato ciò che è possibile portando questa macchina in una zona rurale del Messico, in una zona sismica, e stampando con successo queste prime case ”.

Vulcan II è una creazione di Icon, una società con sede in Texas che ha iniziato a collaborare con New Story due anni fa. La stampante lunga 10 metri emette una miscela di calcestruzzo che viene utilizzata per costruire le pareti delle case uno strato alla volta. Una casa di 47 metri quadrati con due camere da letto, un bagno, un soggiorno e una cucina può essere costruita in pochi giorni. Ogni casa stampata in 3D nel quartiere di Nacajuca avrà pareti e reticoli curvi per migliorare il flusso d’aria e una base rinforzata per aiutarla a resistere ai terremoti. Échale ha stretto una partnership con New Story per completare parti delle case che non possono essere stampate in 3D.

Il CEO e co-fondatore di Icon, Jason Ballard, ha spiegato che il processo di costruzione con la stampante 3D è migliorato di ” 10 volte ” nell’ultimo anno.

È una casa in cui chiunque sarebbe orgoglioso di vivere. ”- Jason Ballard

L’innovativa tecnologia di costruzione domestica ha il potenziale per cambiare il mondo, ha affermato Ballard.

Be the first to comment on "Un quartiere stampato in 3d a Nacajuca in Messico da New Story, ICON, and Échale"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi