Un piccolo oggetto che potrebbe salvare molte vite un collettore di plastica per condividere la ventilazione meccanica a più pazienti con gravi problemi respiratori

Nel mese di ottobre 1948,  improvvisamente il fresco scese sulla piccola cittadina industriale di Donora, in Pennsylvania.

donora 1948Le persone di  Donora dipendevano dalle le acciaierie e dalle zincherie  che circondavano loro città,  che rilasciavano nell’atmosfera  una miscela di ossido di azoto, biossido di zolfo, e gas di fluoro  . In condizioni meteorologiche normali, i fumi salivano in alto nell’aria .

Ma ad ottobre l’improvviso l’afflusso di aria fredda creò ciò che è noto come una inversione termica , che intrappolò la miscela di gas tossici a fondo valle dove sorgeva la piccola città. Dopo cinque giorni, 20 persone erano morte. Più di cinquanta  erano morti nel corso del mese successivo, e si è poi scoperto che 6.000 persone avevano subito danni permanenti a cuore e polmoni.

E ‘stato il più grave disastro dovuto all’inquinamento nella storia statunitense.

Durante il disastro, paziente dopo paziente  nel piccolo ospedale della cittadina di 13 mila abitanti a turno erano collegati  a tutti i ventilatori meccanici disponibili , ma  gli ospedali locali non avevano abbastanza ventilatori .

I Ventilatori sono macchine che facilitano la respirazione dei pazienti   attraverso una maschera o un boccaglio fornendo ossigeno ed eliminando l’anidride carbonica, e a Donora, l’ insufficienza respiratoria – o il  basso livello di ossigeno nel sangue – divennero  endemici .

Mentre ventilatori meccanici in realtà non guariscono le malattie, ma possono mantenere un paziente vivo, mentre viene valutata la condizionee le possibilità terapeutiche.

Ora un team di ricercatori ha  usato la progettazione 3D, la modellazione, e la stampa per  creare un ‘collettore’, che può essere collegato a più maschere respirazione da una singola macchina di ventilazione – fatto che  un giorno potrebbe rivelarsi critico per affrontare un  come l’incidente di Donora.

Il collettore permette il collegamento fino a quattro maschere ad una singola fonte di ventilazione, e i ricercatori hanno utilizzato la stampa 3D in  Fused Filament Deposizione (FDM) per costruire il loro prototipo di un collettore di ventilazione a quattro porte.

Il team ha condiviso il formato di file standard  , che può essere reso disponibile a livello globale attraverso Internet, stampato ovunque ovunque e in qualsiasi momento a meno di 2 dollari per unità, e utilizzato per salvare i pazienti in aree con limitate risorse.

Gli sviluppatori hanno utilizzato il programma TrueSpace CAD per creare i loro quattro porte ventilatore-respiratore collettore,  il progetto è stato testato per l’integrità della superficie e la tenuta idraulica prima di essere stampato in ABS.

Il collettore è stato creato e costruito da Richard Siderits della Robert Wood Johnson Medical School e Gregorio Neyman della University Hospital Robert Wood Johnson.

 

Be the first to comment on "Un piccolo oggetto che potrebbe salvare molte vite un collettore di plastica per condividere la ventilazione meccanica a più pazienti con gravi problemi respiratori"

Leave a comment