un nuovo progetto di costruzione a Nyborg, in Danimarca con l’architetto Ivan Moltke

Nuovo edificio in Danimarca per l’utilizzo di elementi in calcestruzzo 3D .

Abbiamo spesso discusso sul ciò che la stampa 3D rappresenti nel futuro dell’architettura. L’enorme flessibilità in termini di design e l’economia dei materiali, nonché la velocità del processo produttivo, permettono di trovare molti esempi di metodi di stampa 3D utilizzati nella costruzione di edifici. L’abitazione pubblica in particolare è un settore in cui le innovazioni della tecnologia hanno cominciato ad essere attuate, in particolare nei paesi più progressivi come Singapore e Svezia. Questa tendenza sembra continuare, con l’annuncio di un nuovo progetto di costruzione a Nyborg, in Danimarca, che avrà l’uso di elementi stampati 3D.

Il progetto per il progetto è il risultato di una collaborazione tra il comune di Nyborg e l’architetto Ivan Moltke. Moltke ha trascorso due decadi all’Istituto tecnologico danese prima di fondare Create.dk, un collettivo architettonico pionieristico. I suoi progetti sono destinati sia ai clienti privati ​​che ai pubblici e sono destinati a stimolare la sensualità e la creatività attraverso l’architettura. Le nuove tecnologie come la stampa 3D sono il nucleo della sua strategia.

 

Oltre a Create.dk, le aziende con esperienza di stampa 3D nelle costruzioni sono rare in Danimarca, per aiutare  questo sviluppo innovativo, che è il primo del suo genere nel paese, è anche stata arruolata l’università olandese TU di Eindhoven. TU Eindhoven è uno dei leader mondiali nella ricerca sulle tecniche di calcestruzzo di stampa 3D. L’università ha un programma avanzato di ricerca intitolato “3D Concrete Printing” (3DCP).

Il loro lavoro mira a stabilire la stampa 3D del calcestruzzo come un nuovo metodo di costruzione valido e per comprendere in modo più fondamentale come può essere migliorata e come può essere implementata nel settore. Una stampante di calcestruzzo 3D appositamente progettata è utilizzata dalla squadra per aiutare la sua ricerca e la competenza che hanno sviluppato nel corso degli anni sarà fondamentale per il successo del nuovo progetto tra Nyborg e Moltke.

L’edificio che è previsto per Nyborg è un piccolo appartamento di circa 30 mq, destinato ai giovani . Le pareti e i soffitti dell’appartamento saranno realizzati con parti in calcestruzzo, progettate e prodotte utilizzando la tecnologia di stampa 3D. Anche se ha grandi speranze riguardo alla stampa 3D nel futuro della costruzione, Moltke non è ancora convinto dell’idoneità della tecnologia attualei. Riconosce il successo della stampa 3D in altre industrie, ma ritiene che questo progetto richiederà un mix di tecniche nuove e tradizionali. “Nella costruzione vedremo una combinazione di formwork a scorrimento flessibile e stampa 3D”, dice, “ma ciò che in realtà è la soluzione giusta è ancora da vedere”.

I piani per il progetto non sono stati ancora finalizzati e, una volta stesi, ci sono ancora alcune fasi prima che possano essere messi in atto. Il comitato economico verde di Nyborg deve approvare i piani, così come il comitato finanziario. Se i piani riceveranno questa approvazione, però, potremmo vedere il primo edificio a supporto 3D della Danimarca entro ottobre di quest’anno. Mentre i metodi convenzionali di costruzione sono ancora cruciali per i progetti su larga scala, è decisamente incoraggiante vedere la stampa 3D in prova su una piccola scala come questa. Dal momento che una popolazione in crescita in molti paesi significa che l’abitazione diventerà sempre più un problema, le soluzioni costanti e personalizzate offerte dalla tecnologia 3D potrebbero presto avere più appeal.

Be the first to comment on "un nuovo progetto di costruzione a Nyborg, in Danimarca con l’architetto Ivan Moltke"

Leave a comment