Un Cerotto biostampato in 3d in grado di rigenerare le cellule cardiache dopo un attacco di cuore ischemico arriva dalla Corea

Un team di ricercatori in Corea ha usato una bioprinter 3D per generare un cerotto terapeutico per il trattamento della cardiopatia ischemica dovuta all’infarto . Se collegata al cuore, la patch stampata in 3D è in grado di generare nuovi vasi sanguigni e nuovi tessuti.

Il Professor ParK Hoon-joon dell’Ospedale St. Mary di Seoul  e  il professore Jo Dong-woo dell’Università Pohang , hanno annunciato i risultati delle loro ricerche, il 9 febbraio, sostenendo che il loro cerotto stampato in 3d   potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui i medici trattano l’ischemia, una condizione che si traduce in basso afflusso di sangue ai muscoli del cuore o ad altri organi.

Per creare il cerotto stampato in 3d , i ricercatori hanno utilizzato matrici extracellulari cardiache come il bioink per la stampa 3D, con le cellule staminali cardiache e le cellule staminali mesenchimali configurate in una disposizione a doppia cella. Un fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF), una proteina segnale che stimola l’angiogenesi e la vasculogenesi, è stato introdotto anche. I ricercatori dicono che questo complesso accordo potrebbe essere la chiave per il recupero dalla cardiopatia ischemica malattia che allo stato attuale, ha un di tasso di sopravvivenza a cinque anni per i pazienti inferiore al 50 per cento.

I ricercatori coreani hanno testato il loro cerotto stampato in 3d per il trapianto nell’epicardio di un cuore malato (la parte del cuore che provoca gli attacchi di cuore) di un certo numero di animali da laboratorio. Una volta completamente impiantato, il cerotto biostampato era in grado di ridurre la durezza di alcune aree fibrotiche affette da una mancanza di sangue. La patch ha anche aumentato il numero di vasi sanguigni capillari, con alcune delle nuove cellule staminali in grado di differenziarsi in cellule miocardiche.

Anche se la ricerca è ancora nelle sue fasi iniziali, i ricercatori ritengono che  il successo della sperimentazione animale sia la prova che cerotto stampato in 3d offre qualche speranza in una nuova forma di trattamento della malattia del cuore. Con la stampa 3d  delle cellule staminali in modalità precise, i medici saranno in grado di realizzare i cerotti su misura per il cuore di un singolo paziente.

“Il cuore umano è stato considerato come un organo che non può essere ripristinato una volta danneggiato, ma la patch apre la possibilità di una terapia rigenerativa per il recupero dagli attacchi di cuore”, hanno spiegato i ricercatori. “Utilizzando la patch, lavoreremo su una piattaforma di terapia con cellule staminali di nuova generazione, facendo uso di tecniche di ingegneria tissutale come la stampa 3D delle cellule e la preparazione di linee di cellule staminali che possono essere applicate clinicamente”.

I risultati dello studio bioprinting 3D sono stati pubblicati sulla rivista Biomaterials.

 

Be the first to comment on "Un Cerotto biostampato in 3d in grado di rigenerare le cellule cardiache dopo un attacco di cuore ischemico arriva dalla Corea"

Leave a comment