UMaine tre prodotti nel Guinness dei Primati il più grande prototipo di stampante 3D polimerica, il più grande oggetto stampato in 3D solido e la più grande barca stampata in 3D

UMaine riceve tre Guinness World Records, tra cui la più grande barca stampata in 3D

È un grande giorno per il Centro Strutture e Compositi Avanzati UMaine. Letteralmente. L’università ha ricevuto non uno, non due, ma tre Guinness World Records oggi per la sua stampante 3D di grande formato e progetti correlati. Alla stessa stampante 3D è stato assegnato il record per il più grande prototipo di stampante 3D polimerica, mentre il team ha anche ricevuto i titoli del più grande oggetto stampato in 3D solido e della più grande barca stampata in 3D.

I documenti sono stati ufficialmente consegnati oggi in occasione di un evento a cui hanno partecipato una miriade di funzionari federali e statali, dirigenti aziendali, membri della comunità e dirigenti dell’Università del Maine.

Oltre a ricevere i riconoscimenti dai funzionari del Guinness World Record, l’UMaine Advanced Structures and Composites Center ha anche segnato l’evento impostando la sua barca stampata in 3D, il 3Dirigo (un gioco sul motto del Maine), nel suo viaggio inaugurale, per così dire. L’imbarcazione di 5.000 libbre, lunga 25 piedi, è stata testata presso l’Alfond W2 Ocean Engineering Laboratory, una struttura di test di modelli offshore dotata di una macchina eolica ad alte prestazioni e un bacino multidirezionale.
A maggio, UMaine e il Oak Ridge National Laboratory (ORNL) hanno ricevuto 20 milioni di dollari per sviluppare un programma di produzione di additivi a base biologica incentrato sullo sviluppo di materiali di stampa 3D riempiti di legno derivati ​​dall’industria forestale e AM di grande formato . La stampante 3D e il progetto della barca stampata in 3D sono un grande passo avanti nel progresso di questo progetto sostenuto dal governo.

“Sono stato felice di unirmi alla celebrazione di UMaine svelando la più grande stampante 3D del mondo e il più grande oggetto stampato in 3D”, ha commentato la senatrice Susan Collins. “Il futuro del [UMaine] Composites Center è luminoso, grazie all’eccellente rapporto di lavoro tra UMaine, Oak Ridge National Laboratory e molte altre agenzie federali, che supporteranno la produzione di additivi su larga scala di prossima generazione con materiali termoplastici a base biologica.

“In qualità di membro senior del Comitato per gli stanziamenti del Senato, ho contribuito a garantire 20 milioni di dollari per questa entusiasmante collaborazione e altri 20 milioni di dollari sono inclusi nella proposta di legge sul finanziamento dell’energia approvata dalla commissione. Lavorando insieme, UMaine e Oak Ridge rafforzeranno la produzione avanzata ecologicamente responsabile in tutta l’America, così come l’industria dei prodotti forestali nel Maine. ”

UMaine Stampa 3D Guiness World Record
Tetto della barca da uno stampo stampato in 3D con un nuovo biomateriale presso il Centro Strutture e Compositi Avanzati di UMaine (Foto: UMaine)
Il senatore Angus King ha aggiunto: “Il Maine è lo stato più boscoso della nazione e ora abbiamo una stampante 3D abbastanza grande da utilizzare questa ricca risorsa. Oggi segna gli ultimi investimenti innovativi nell’economia forestale del Maine, che serviranno ad aumentare la sostenibilità, far avanzare il futuro della produzione biologica e diversificare il nostro settore dei prodotti forestali. Questa è un’enorme opportunità per lo stato del Maine e sono grato a tutti, in particolare all’Università del Maine e all’iniziativa FOR / Maine, per il loro lavoro per rendere questa giornata una realtà. “


La stampante 3D sviluppata dal team UMaine è progettata per stampare oggetti di dimensioni fino a 100 x 22 x 10 piedi ad una velocità fino a 500 libbre all’ora. Per dimostrare le capacità della macchina, il team ha stampato una motovedetta da 25 piedi con uno scafo speciale progettato dalla società di progettazione navale Navatek. L’impressionante imbarcazione è stata stampata in sole 72 ore, sfruttando le capacità di produzione additiva e sottrattiva della stampante 3D.

Oltre alla barca stampata in 3D, i ricercatori hanno anche introdotto un rifugio di comunicazioni dell’esercito americano lungo 12 piedi stampato in 3D. Questo progetto è stato una dimostrazione di una collaborazione tra UMaine e il Centro Soldati del Comando per lo sviluppo delle capacità di combattimento dell’esercito americano (CCDC) per sviluppare nuovi rifugi per i soldati rapidamente dispiegabili.

“L’innovazione a cui abbiamo assistito qui all’Università del Maine rivoluzionerà il modo in cui l’Esercito prototipa e produce rifugi, veicoli e altri sistemi di grandi dimensioni”, ha affermato il colonnello Frank Moore, deputato militare del CCDC Soldier Center. “I sistemi di stampa 3D più leggeri ma più potenti faranno avanzare lo stato dell’arte nella produzione additiva, forgiando il futuro dell’attrezzatura da spedizione IAW con la nuova politica dell’esercito sulla produzione avanzata.”

Il team degli ingegneri dell’esercito americano e il team UMaine esploreranno anche l’uso della stampante 3D per sviluppare nuovi sistemi di infrastruttura a bassa logistica, come uno stampo 3D stampato da 5.000 libbre, lungo 21 piedi per compositi lunghi 76 piedi trave a ponte. Secondo quanto riferito, il nuovo bridge birder è stato concesso in licenza a Advanced Infrastructure Technology, uno spin-off di UMaine, e sarà utilizzato per fabbricare travi di ponte a Hampden, nel Maine, questa estate imminente.

“Siamo davvero onorati di lavorare con i leader del settore della costruzione navale del Maine, l’industria dei prodotti forestali del Maine, l’industria delle costruzioni nazionale, l’Istituto di tecnologia del Maine, il laboratorio nazionale di Oak Ridge, l’ufficio di produzione avanzata del dipartimento degli Stati Uniti, l’ufficio di ricerca navale degli Stati Uniti , l’esercito americano e il corpo degli ingegneri dell’esercito americano “, ha dichiarato Habib Dagher, direttore esecutivo del Centro Strutture e Compositi Avanzati di UMaine. “Con questa grande stampante, saremo in grado di accelerare l’innovazione e lo sviluppo di prototipi sia nel settore civile che militare.

“Questa stampante 3D è una crescita della ricerca che facciamo da 15 anni nella combinazione di nano cellulosico e microfibre con materiali termoplastici”, ha affermato Dagher. “Il nostro obiettivo è stampare con il 50% di prodotti in legno a 500 sterline l’ora e ottenere proprietà simili all’alluminio. Ringraziamo la nostra delegazione congressuale per il supporto. “

Be the first to comment on "UMaine tre prodotti nel Guinness dei Primati il più grande prototipo di stampante 3D polimerica, il più grande oggetto stampato in 3D solido e la più grande barca stampata in 3D"

Leave a comment