Trumpf TruPrint 5000 stampante 3d metal a fusione laser LMF

Trumpf lancia la stampante 3D laser a fusione laser LMF (triplo laser) TruPrint 5000
Il gigante tedesco della stampa 3D Trumpf si è rapidamente affermato come uno dei principali attori nel campo della tecnologia di produzione basata su laser. La Fiera Formnext di quest’anno a Francoforte ha visto l’inaugurazione del più recente prodotto dell’azienda, che dovrebbe contribuire ancora di più alla sua espansione. Il sistema “TruPrint 5000” è costruito attorno a tre laser a fibra da 500 W e un’ottica per scanner personalizzata, ed è considerato da Trumpf il “sistema di stampa 3D di medio formato più veloce e produttivo al mondo”.

La nuova soluzione di stampa 3D di Trumpf completa la gamma esistente di stampanti 3D avanzate in metallo di vario tipo. Ha già avuto un notevole successo con tre macchine “TruPrint” Laser Metal Fusion e due strumenti “TruLaser” che utilizzano tecniche di deposizione del metallo . TruPrint 5000 si basa anche sulla tecnica LMF, che lavora fondendo insieme diversi strati del letto di polvere metallica.

TruPrint 5000 può realizzare parti complesse da tutti i materiali saldabili, fino a 300 mm di diametro e 400 mm di altezza. La macchina è inoltre dotata di un sistema di bloccaggio del punto zero che elimina la necessità di eseguire operazioni manuali quali viti di serraggio. Un sistema automatico per spostare il cilindro di costruzione dentro e fuori la camera limita anche la quantità di intervento manuale necessario per mantenere la produzione continua.

La velocità di stampa del sistema TruPrint 5000 è ora ritenuta sufficiente per la produzione in serie, il che dovrebbe dargli un vantaggio considerevole nel mercato della stampa 3D in metallo, in particolare per una macchina di medio formato. Il ridimensionamento della velocità per consentire la produzione in serie è stato raggiunto attraverso un innovativo sistema a triplo raggio. Questo approccio laser multipunto mobile è un notevole risparmio di tempo per lavori di stampa più grandi o più complessi. Secondo l’azienda, “I tre laser sono dotati di ottiche appositamente progettate da Trumpf, che consente loro di operare simultaneamente in qualsiasi punto della camera di costruzione del sistema … Di conseguenza, possono generare componenti molto più velocemente e in modo più efficiente, a prescindere dal il numero e dalla geometria dei componenti. ”

Secondo Peter Leibinger, CTO di Trumpf, “Se il mercato delle stampanti 3D continua a svilupparsi in linea con le indicazioni attuali, vediamo un’opportunità per la nostra azienda di ottenere ricavi aggiuntivi di mezzo miliardo di euro in un arco temporale di 5-7 anni. Vogliamo ottenere un ruolo di primo piano nel mercato e garantire una quota di mercato di circa il 20% a medio termine “.

Trumpf sta affrontando una serie di concorrenti pesanti per questa maggiore quota di mercato della stampa 3D laser, tra cui SLM Solutions, la sussidiaria di GE Concept Laser, EOS e 3D Systems. Uno dei principali vantaggi su cui l’azienda può contare è la sua capacità di rifornire internamente tutta la tecnologia necessaria per le sue macchine, tra cui la tecnologia laser e ottica e l’esperienza di produzione.

La forte relazione di Trumpf con i team di ricerca tecnologici locali è una parte fondamentale della sua strategia e ha accelerato la sua crescita e lo sviluppo delle sue soluzioni per coprire una gamma più ampia di diversi problemi di produzione. L’azienda con sede a Ditzinger collabora strettamente con la RWTW Aachen University e l’Istituto Fraunhofer per la tecnologia laser (ILT) nella vicina Aquisgrana, che è la stessa città che ospita la nuova unità di sviluppo additivo di Trumpf.

Be the first to comment on "Trumpf TruPrint 5000 stampante 3d metal a fusione laser LMF"

Leave a comment