TRUMPF laser a disco TruDisk 1020

TRUMPF, fornitore mondiale di macchine utensili, ha annunciato l’introduzione della stampa 3D in rame e oro grazie alla tecnologia laser verde.
TRUMPF , il fornitore tedesco di soluzioni di produzione, ha lanciato un nuovo prodotto laser verde con funzione a impulsi che può stampare in 3D rame puro e altri metalli preziosi. Il prodotto, denominato laser a disco TruDisk 1020, è stato rivelato a Formnext 2018.

La società ritiene che questa tecnologia sarà rivoluzionaria e può essere utilizzata nell’ingegneria meccanica, impiantistica e nell’industria della gioielleria. Thomas Fehn, Direttore Generale addetti alla produzione di TRUMPF per le vendite spiega:  “La stampante 3D non spreca costoso oro e argento”.

Contribuendo a ridurre gli sprechi di materiale, il laser potrebbe far risparmiare denaro ai produttori e i clienti possono ricevere un prodotto veramente personalizzato. TRUMPF ha dimostrato le capacità del laser a disco TruDisk 1020 in Formnext collegandolo alla stampante 3D TruPrint 1000.

Fehn continua: “I sistemi convenzionali utilizzano un laser a infrarossi come sorgente del raggio, ma la sua lunghezza d’onda è troppo lunga e non può saldare materiali altamente riflettenti come il rame e l’oro. Questo può essere fatto con la luce laser nello spettro di lunghezze d’onda verdi. ”

Accendi la stampante 3D a 500 ° C
Oltre a introdurre il nuovo laser a disco TruDisk 1020, la società ha anche annunciato che aumenterà la sua versatilità materiale per la sua macchina TruPrint 5000. La macchina può stampare acciaio ad alto tenore di carbonio o leghe di titanio.

Per fare ciò, è indispensabile preriscaldare la stampante a 500 ° C. Le stampe risultanti sono realizzate in acciaio ad alto tenore di carbonio e leghe di titanio e non rischiano deformazioni o fessurazioni.

L’azienda ritiene che le nuove capacità del materiale possano essere utilizzate per la produzione di utensili e stampi di formatura. Fino a questo punto, i prodotti in acciaio ad alto tenore di carbonio stampati in 3D hanno rappresentato un rischio troppo elevato di cracking.

Tuttavia, grazie alla funzione di preriscaldamento, non è più una preoccupazione. Meglio ancora, l’azienda ritiene che questa funzione migliorerà la qualità degli impianti stampati e delle protesi in quanto riduce lo stress. Inoltre, non vi è alcuna necessità di strutture di supporto.

Come spiega Tobias Baur, General Manager di TRUMPF per la tecnologia additiva, “Il raggio laser fonde la superficie del componente, che successivamente si raffredda nuovamente a temperatura ambiente. I componenti non sono stati in grado di resistere a questa caduta di temperatura e si sono formate crepe. La qualità del materiale e la superficie degli acciai al carbonio sono significativamente migliori rispetto al preriscaldamento, prevenendo fratture nei componenti. “

Be the first to comment on "TRUMPF laser a disco TruDisk 1020"

Leave a comment