Tiertime e l’agenzia spaziale cinese insieme per sviluppare una stampante 3d che lavori in assenza di gravità

Lo scorso anno , la NASA e Made In Space hanno collaborato per inviare nello spazio la prima stampante in 3d che lavora in microgravità , in assenza di peso. UP Plus 2 tiertime spazio stampante 3d jpgQuesto ha permesso loro di testare la fattibilità nello stampare oggetti on-demand dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Gli oggetti, che sono stati stampati in 3D sulla ISS, sono stati mandati sulla Terra, dove sono stati sottoposti a ulteriori test. Questi hanno dimostrato che, senza ombra di dubbio, la stampa 3D avrà un enorme futuro al di fuori dell’atmosfera terrestre. La tecnologia promette di consentire agli astronauti e agli esploratori spaziali una maggiore autonomia , mentre le organizzazioni come la NASA saranno in grado di risparmiare cifre enormi nella spedizioni di manufatti.

La Cina vuole recuperare il ritardo accumulato , ed oggi è stato annunciato che la agenzia nazionale spaziale cinese ha collaborato con uno dei più grandi produttori cinesi di stampanti desktop di 3D, la Tiertime, per cercare sviluppare una propria stampante a microgravità 3D .

Usando la  loro stampante 3D la popolare UP Plus 3 come base su cui costruire la nuova stampante , Tiertime cercherà di modificare le dinamiche della stampante per permetterle di stampare nello spazio esterno. Queste modifiche dovranno concentrarsi sul sistema di raffreddamento, sul sistema di movimento dell’estrusore, e sui meccanismi di alimentazione del materiale, sul controllo della distanza tra il letto della stampante e l’ugello, e sul fissaggio della stampante 3D stessa, in modo che non inizi a galleggiare nello spazio.

Be the first to comment on "Tiertime e l’agenzia spaziale cinese insieme per sviluppare una stampante 3d che lavori in assenza di gravità"

Leave a comment