The Girl and the Machine abiti stampati in 3D che siano allo stesso tempo attrattivi e indossabili

La ragazza e la macchina presentano una moda sostenibile e su misura attraverso il lavoro a maglia 3D
12 anni fa, i designer olandesi Rosanne van der Meer e Annelie Ansingh si sono incontrati in un’accademia di design. La loro amicizia e le passioni creative condivise hanno portato alla formazione di una startup chiamata The Girl and the Machine , che ha appena lanciato una nuova campagna Kickstarter pochi giorni fa. The Girl and the Machine fa quello che molti produttori e startup di stampanti stampate in 3D fanno fatica a creare, cioè creare abiti stampati in 3D che siano allo stesso tempo attrattivi e indossabili.

L’avvio utilizza in realtà una tecnica di maglieria 3D che crea abbigliamento utilizzando un codice unico per ogni capo. Offre abbigliamento su misura per ogni singolo cliente, senza due pezzi uguali. I fondatori ritengono che la loro capacità di coinvolgere il cliente direttamente nel processo di progettazione, creando vestiti adatti a loro e alle loro esigenze in modo preciso, possano eliminare parte della grande quantità di rifiuti di abbigliamento che vengono scartati a causa di un difetto o dell’insoddisfazione generale.

“Da quando ci siamo incontrati alla Fashion Academy siamo ispirati dall’idea che il miglior abbigliamento possibile debba funzionare e sentirsi come pelle animale: distinto, flessibile, adattabile al clima, sostenibile e con una vestibilità perfetta”, affermano i fondatori. “Con il nostro sistema di personalizzazione digitale siamo in grado di offrire a tutti un codice Knit univoco … Il futuro della moda riguarda più qualità e meno sprechi perché deciderà cosa è stato fatto. Crediamo che questo sia il futuro della moda. ”

“Knitcode” è il termine che i designer usano per i modelli di maglia unici generati dalla loro stampante 3D. Usano dati, misurazioni e altre informazioni su ciascun cliente, tra cui età, peso, dimensioni del colletto e dimensioni del torace per creare un design perfettamente aderente, e in futuro vogliono iniziare a utilizzare i body scanner 3D per una precisione ancora maggiore. La macchina stampa ogni capo in un unico pezzo, creando un abbigliamento morbido e dall’aspetto confortevole, lontano dalle creazioni rigide che offre la moda stampata in 3D.

“Per noi, la qualità riguarda la durabilità, la buona vestibilità e lo stile personale, ma anche la produzione responsabile e le scelte consapevoli dei consumatori”, continuano i fondatori. “Nel 2014 abbiamo iniziato a sperimentare il design di capi di abbigliamento su una macchina per maglieria 3D con lo scopo di utilizzare questa macchina come stampante 3D per la produzione ultra personalizzata. Producendo abiti su richiesta personale possiamo ridurre la quantità di capi che sono prodotti inutilmente, mai venduti, fuori stagione o sprecati “.
The Girl and the Machine offre due modelli basici di maglieria: 3D Illusion, un modello delicato, dall’aspetto piumato, e 3D Softwear, una maglia più semplice e liscia. La società sta tentando di raccogliere € 30.000 su Kickstarter entro il 20 novembre e offre diverse opzioni di maglieria come ricompensa per i sostenitori. I mattinieri possono ricevere un maglione Softwear per € 149, e il più complicato maglione Illusion costa per un prezzo early bird di € 207. I fondatori possono scegliere tra un’ampia varietà di colori, scollature e altre opzioni.

È interessante osservare l’evoluzione della moda stampata in 3D dalla passerella: solo gli indumenti indossabili di tutti i giorni. La maglieria 3D è una tecnica un po ‘diversa dalla tipica stampa 3D, ma utilizza lo stesso tipo di software e concetto che consente creazioni su misura completamente uniche. La ragazza e la macchina utilizza questa tecnologia per un effetto attraente. È difficile giudicare la qualità di qualsiasi tipo di abbigliamento senza indossarlo, ma questa startup sembra certamente fare della qualità una priorità, così come la compatibilità ambientale e la soddisfazione del cliente.

Be the first to comment on " The Girl and the Machine abiti stampati in 3D che siano allo stesso tempo attrattivi e indossabili"

Leave a comment