Technavio relazione sulle cinque principali aziende fornitrici di materiali al mondo , tanta old economy : Arcam, Eos, Hoganas, Sandvick e Solvay

Technavio  società di ricerca nella tecnologia  rivela i primi cinque vendor del mercato dei materiali di stampa 3D  al mondo, in una arcamrelazione che riguarda l’attività di mercato a partire dal 2016 fino al 2020. La maggior parte delle entrate è stata generato dall’industria aerospaziale, che ha utilizzato i materiali per la produzione in tecnologia addittiva .
Alcune delle più importanti aziende di stampa 3D stanno passando momenti difficili , altre prosperano in un mercato vivace in cui i settori automobilistico e aerospaziale stanno appena iniziando a graffiare la superficie della produzione di additivi. La società di ricerche Technavio ha appena pubblicato un rapporto sul mercato globale dei materiali di stampa 3D per il quadriennio 2016-2020, evidenziando i primi cinque vendor leader nel settore .

Quindi,  chi sta facendo i maggiori profitti nel mercato globale dei materiali di stampa 3D? Anche se i materiali plastici di stampa 3D rappresentano il 50% della quota di mercato nel 2015, i maggiori protagonisti  sono per lo più specialisti in polveri metalliche, sia più recenti nella produzione di additivi e sia più vecchi come le imprese di lunga data che hanno semplicemente introdotto una serie di  materiali idonei alla stampa 3d nel loro catalogo di prodotti in metallo. I materiali di stampa 3D in  plastica hanno rivoluzionato la prototipazione rapida e la produzione di pezzi su piccola scala in alcuni settori, ma la stampa metal  3D è, secondo varie fonti, sarà il settore in cui si faranno i soldi veri nei prossimi anni. Pensate alle parti di aeromobili  stampate in 3d ,  o alle componenti delle autosolo per citare due ambiti.

“La stampa 3d è ampiamente adottata per i processi di prototipazione, perché può produrre forme complesse con brevi tempi di consegna,” spiega Technavio. “Alcuni dei prodotti ad alto valore di stampa 3D sono per esempio i motori aeronautici e le componenti di turbine. La stampa 3D è utilizzata anche per gli inserti di produzione, le attrezzature e gli stampi con canali di raffreddamento nello strumento a segmento di stampi. Gli utenti finali industriali di tali tecniche di stampa 3D  includono agenzie di servizi, istituti di ricerca e l’industria aerospaziale. Un altro sviluppo sarà la tecnologia di bioprinting 3D, che viene utilizzata principalmente nel settore della sanità “.

Sia il settore automobilistico e che quello aerospaziale sono, in modi assai diversi,  clienti generosi per l’industria dei materiali della stampa 3D. L’industria aerospaziale si basa tutta su come mantenere le cose in volo, gli aeromobili devono rimanere in aria, e qualsiasi componente che possa fornire una riduzione della massa  , pur mantenendo la forza critica sarà altamente desiderabile per i produttori del settore. Airbus, ha per esempio un piano ambizioso per la stampa 3d.

Mantenere le componenti leggere invece è una preoccupazione minore per l’industria automobilistica, che rimane più concentratzsulla produzione ad alto volume, rendendo la stampa 3d relativamente a bassa priorità. Detto questo, la spesa enorme globale nel settore automobilistico significa che l’adozione di qualsiasi tipo di  processo di produzione della stampa 3d si traduce in rendimenti enormi e opportunità per l’industria dei materiali. La casa automobilistica tedesca BMW, che utilizza le stampanti 3D Stratasys per la produzione di maschere e similari, è una di queste società la cui adozione di processi di stampa 3D si è dimostrato un vantaggio per i produttori di materiali.

Nonostante l’alto valore del metallo nel stampa 3D, la moltitudine di fornitori materiali globali ha portato alla vasta disponibilità commerciale di materiali di stampa 3D come plastica, acciaio, nichel, cromo-cobalto, titanio e alluminio. Molti produttori stanno anche cercando di ampliare il proprio portafoglio, al fine di capitalizzare le opportunità di business e di sopravvivere in un mercato altamente competitivo. Chandrakumar Badala Jaganathan, uno degli analisti analisti di Technavio  ha raggruppato i fornitori basati sulla tecnologia che offrono: “Arcam utilizza EBM (fusione a  fascio elettronico) per la fusione del letto in polvere. SLM Solutions, EOS, Concept Laser, Renishaw, Realizer e 3D Systems (Phenix) utilizzano lo SLM (Selective Laser Melting). Optomec e TRUMPF usano  metodi di deposizione di energia diretti , mentre la tecnologia a getto con uso di legante è per Voxeljet e ExOne “.

I primi cinque fornitori di  materiali di stampa 3d:

Arcam

Fondata nel 1997, l’azienda svedese di Molndal, fornisce una vasta gamma di tecnologie di stampa 3D e sviluppa soluzioni di stampa 3D e processi EBM per la stampa in metallo 3D. All’inizio di quest’anno, la società ha annunciato le due nuove stampanti 3D industriale Arcam Q10plus e Arcam Q20plus,, così come il progetto di costruire un nuovo impianto 3D per la polvere di stampa a Montreal. L’azienda vende attualmente hardware EBM, materiali EBM-costruiti, polveri metalliche, e attrezzature di movimentazione in polvere, con primari clienti nei settori aerospaziale, un impianto, produzione per conto terzi, e di altre industrie. Lo specialista di materiali per la stampa 3D opera attraverso la controllata AP & C in Canada e nella produzione conto terzi attraverso la DiSanto negli Stati Uniti.

EOS

EOS con sede in Egitto è stata fondata nel 1989 e guida il mercato globale DMLS (metallo diretto al laser di sinterizzazione). I suoi prodotti di stampa 3D sono utilizzati da clienti di ingegneria, progettazione, da imprese, e dai settori di innovazione, con l’azienda che offre una gamma di servizi che comprendono la produzione di metallo (materiali, sistemi e apparecchiature), la gestione della proprietà  , la gestione dei materiali, e la garanzia della qualità . Soluzioni di stampa M290 e M100 metal  3D della società sono entrambe  con le popolari macchine  DMLS, e la società di Giza fornisce anche alluminio, cobalto / cromo, e materiali per la stampa in acciaio 3D.

Hoganas

Fondata nel lontano 1797, l’azienda metal svedese Hoganas è uno dei tanti produttori di polveri metalliche che hanno aggiunto un catalogo di materiali di stampa 3D nel proprio portafoglio  a seguito della recente ondata di interesse per le tecnologie additive. Come uno dei principali fornitori al mondo di polveri di ferro e metallo, Hoganas sviluppa prodotti per i clienti nel settore chimico, nella produzione di componenti, nella saldatura, e nelle industrie metallurgiche. Le sue polveri di stampa 3D sono utilizzate per la saldatura al plasma, al pressato e per i componenti sinterizzati, per il rivestimento di superficie del laser, e per la stampa di pasta nella brasatura. Lo scorso aprile, l’azienda ha presentato 17-4 PH, una polvere di acciaio inossidabile ad alta resistenza per la stampa 3D.

Sandvik

Sandvik, è una società con sede a Stoccolma, fondata nel 1862. Oltre a produrre materiali per la produzione di additivi, l’azienda produce anche fili è attiva nella tecnologia di riscaldamento e ha in portafoglio altri prodotti. I suoi materiali sono leghe speciali e acciaio inossidabile avanzato. Sandvik Materials Technology è il braccio nel business che controlla le operazioni di stampa 3D, molti delle quali si svolgono presso il centro dedicato stampa Sandvik 3D, che ha aperto le sue porte ai primi del 2015. L’azienda produce anche polveri metalliche gas atomizzate per applicazioni di stampa 2D in campo medico , aerospaziale e settori a rapid tooling.

Solvay

L’ azienda chimica con sede a Bruxelles Solvay ( Soda Solvay ) è stata fondata nel 1863 e offre soluzioni di stampa 3D sotto il nome di TECHNYL SINTERLINE. Le sue polveri di stampa 3D sono utilizzate in settori quali l’automotive e i trasporti, e per articoli sportivi, la costruzione, gli impianti idraulici, elettrici e, contribuiscono al fatturato complessivo per  12.4 miliardi di euro nel 2015. La società ha una presenza in 53 paesi, e conta oltre 30.000 dipendenti nei propri libri contabili.

Oltre ai cinque principali operatori del mercato dei materiali di stampa 3D, Technavio nomina altri tre vendor di primo piano: Concept Laser, ExOne, e Renishaw. Concept Laser si concentra sulla stampa 3D per il settore automobilistico, aerospaziale, dentale, medico, nei gioielli e nello stampaggio, mentre Renishaw ha esperienza nell’assistenza sanitaria e nella misura di precisione. Il produttore della stampante 3D ExOne, con sede in Pennsylvania, è stato l’unico fornitore degli Stati Uniti di materiali di stampa 3D menzionato nella relazione.

Be the first to comment on "Technavio relazione sulle cinque principali aziende fornitrici di materiali al mondo , tanta old economy : Arcam, Eos, Hoganas, Sandvick e Solvay"

Leave a comment