Tamworth Brown & Holmes con le stampanti 3d Stratasys 3D

Il produttore di utensili Tamworth Brown & Holmes ha aggiunto due stampanti Stratasys 3D alle sue operazioni, provenienti dal rivenditore con sede nel Regno Unito SYS Systems .

Le stampanti 3D sono state acquisite per ampliare le scelte sui materiali che Brown & Holmes offre ai suoi vari clienti e per sostituire le parti utilizzate nelle sue soluzioni di produzione e negli impianti. L’azienda ha anche utilizzato le stampanti 3D per personalizzare e sperimentare i processi di progettazione.

Mick Waller, Brown & Holmes Engineering Manager, ha dichiarato: “La nostra base di clienti ci sta guardando per nuovi e diversi materiali oltre al convenzionale. Ci sono oltre 17 materiali che possiamo stampare tra le due macchine Stratasys, il che significa che possiamo adottare il nuovo tipo di fibra di carbonio per sostituire le parti metalliche nelle nostre soluzioni di produzione. “

“TUTTO CIÒ CHE IL NOSTRO TEAM DI PROGETTAZIONE PUÒ MODELLARE POSSIAMO STAMPARE, QUINDI CI HA DATO LA POSSIBILITÀ DI ESSERE PIÙ SPERIMENTALI CON PROGETTI E PARTI CHE POSSIAMO PRODURRE”.

Fondata nel 1939, Brown & Holmes offre servizi di lavoro, automazione e lavorazione a diversi settori come quello automobilistico, aerospaziale e dell’edilizia.

SYS Systems, partner di platino di Stratasys, è entrato in contatto con Brown & Holmes nel 2018 al TCT Show. Poco dopo SYS Systems ha fornito Brown & Holmes con Stratasys F170 e Fortus 450mc .

SYS Systems fa parte del gruppo Carfulan , rivenditore e fornitore di servizi che comprende altre quattro società insieme a SYS. Oltre a Brown & Holmes, il rivenditore ha anche fornito in precedenza Rutland Plastics con una Stratasys Fortus 380mc Carbon Fiber Edition e ha collaborato con Moog Aircraft Group per qualificare parti FDM 3D di qualità aerospaziale .

Rob Thompson, Sales Manager di SYS Systems, spiega: “Lavoriamo a stretto contatto con i nostri clienti su sistemi di produzione che corrispondono perfettamente alle loro esigenze, e quindi per garantire che stanno ottenendo il meglio da qualsiasi soluzione che abbiamo identificato insieme”.

“UNA VOLTA CHE UN’AZIENDA SCOPRE I BENEFICI CHE LA STAMPA 3D PUÒ OFFRIRE, RARAMENTE GUARDA INDIETRO. CON IL FORTUS 450MC, AD ESEMPIO, È POSSIBILE PRODURRE UTENSILI SU MISURA E AIUTI ALLA PRODUZIONE MOLTO PIÙ RAPIDAMENTE RISPETTO ALLE LAVORAZIONI TRADIZIONALI, UTILIZZANDO MATERIALI MOLTO PIÙ LEGGERI DEL METALLO MA CHE NON DANNO NULLA IN TERMINI DI RESISTENZA E DURATA. “

L’F170, parte della serie F123 di Stratasys , è una stampante 3D FDM / FFF. Inoltre , compatibile con il software GrabCAD Print , che può tagliare un modello direttamente dal CAD, F123 è progettato per una facile integrazione all’interno delle aree di lavoro esistenti. Le stampanti 3D F123 offrono agli operatori una scelta di PLA o tecnopolimeri con una maggiore durata.

Il più grande Fortus 450mc, anch’esso acquisito da Brown & Holmes, è in grado di elaborare materiali termoplastici di livello ingegneristico come il nylon 12 in fibra di carbonio, ideale per la produzione di maschere, attrezzature, attrezzature di fabbrica e altri componenti finali.

Brown & Holmes ha utilizzato in modo specifico le stampanti 3D per sostituire le parti metalliche nelle maschere e nei dispositivi, adottando invece la fibra di carbonio stampata in 3D. Inoltre, l’azienda ha deciso di offrire un servizio di stampa 3D come entità separata al proprio core business con l’aggiunta delle due stampanti 3D Stratasys.

“Abbiamo acquistato le macchine per la stampa 3D per uso personale per la produzione di parti da inserire nei nostri dispositivi e soluzioni, ma ci stiamo rapidamente rendendo conto che possiamo offrire il servizio di stampa come entità separata per il nostro core business”, ha aggiunto Waller. “Speriamo che queste macchine diventino troppo occupate e aumentiamo la nostra capacità di offrire parti stampate in 3D sul mercato a clienti nuovi ed esistenti”.

Be the first to comment on "Tamworth Brown & Holmes con le stampanti 3d Stratasys 3D"

Leave a comment