Stampare in 3d e cucinare contemporaneamente

I ricercatori della Columbia University inventano modi per stampare e cucinare contemporaneamente in 3D

Il cibo stampato in 3D è in circolazione da un po ‘di tempo, ma rispetto ad altre aree della stampa 3D, è ancora relativamente sottosviluppato. Per la maggior parte, il cibo stampato in 3D è costituito da ingredienti già mescolati che vengono estrusi in forme divertenti. Il cioccolato è un mezzo popolare, così come lo sono altri cibi che non hanno bisogno di essere cucinati in seguito. Ma un gruppo di ricercatori della Columbia University ha creato una macchina in grado di stampare cibo 3D e contemporaneamente cucinarlo, aprendo la possibilità di una più ampia varietà di alimenti stampati in 3D.

“Lo chiamiamo cibo digitale perché guardiamo al cibo in un modo nuovo”, ha detto il ricercatore Jonathan Blutinger. “Il cibo è stato leggermente polverizzato in un modo che può essere distribuito attraverso un ugello e possiamo spostare un cavalletto in giro e creare geometrie complesse per creare forme interessanti con il cibo. Brilliamo un laser su due specchi controllati da motori e questi specchi si muovono molto velocemente per creare schemi complessi e riscaldare il cibo dal basso. Possiamo già cucinare cibo con il laser e possiamo già stampare cibo, quindi il prossimo passo logico è combinare entrambi questi progetti. “

L’idea dei ricercatori di cibo stampato in 3D va ben oltre il semplice trucco di creare forme insolite; credono che la tecnologia possa essere utilizzata per creare intrugli personalizzati per persone con esigenze dietetiche particolari.

“È una produzione additiva al posto della produzione sottrattiva; ci sono prodotti alimentari che non possono essere prodotti da stampi ad iniezione o lavorati a macchina a causa di vincoli geometrici intrinseci ai metodi di produzione tradizionali “, ha proseguito Blutinger. “Inoltre, ognuno ha i propri gusti e restrizioni alimentari, quindi quando si introduce un approccio alla salute basato sui dati, è possibile ottenere pasti personalizzati e ricchi di nutrienti per persona. Dal momento che la macchina ha la conoscenza di tutti gli ingredienti, può combinarli in modi unici e adattarli a tutte le tue esigenze biometriche e nutrizionali. “

Crede anche che possa essere sviluppato un sistema in cui le persone possano “scaricare” il cibo nella stampa 3D e condividerlo con gli altri in digitale.

“Se provi un pasto e ti piace, puoi semplicemente scaricarlo e inviarlo a un amico che può provarlo immediatamente”, ha detto. “È come avere uno chef personale in grado di replicare perfettamente ogni pasto. È anche possibile aggiungere questo elemento AI di apprendimento automatico; più usi la macchina, più imparerai a conoscere le tue abitudini alimentari: cosa fai e cosa non ti piace e a che ora del giorno mangi. “

La cottura al laser presenta alcuni vantaggi rispetto alla cottura tradizionale, in quanto è molto più precisa. Può anche dorare gli alimenti in modo molto più efficace rispetto alle microonde, che tendono a lasciare il cibo sdolcinato.

“La migliore analogia che posso dare per i laser è una gloriosa torcia creme brulee, in quanto si ha una risoluzione veramente elevata ma una bassa uniformità”, ha detto Blutinger. “Quindi un grande vantaggio dei laser è la loro alta risoluzione e il controllo totale su dove sta andando il calore, il che è davvero favorevole in un’applicazione di stampa di alimenti in cui si hanno strati di cibo spessi solo pochi millimetri. Puoi cucinare mentre il cibo viene depositato strato per strato, il che è molto più efficace in questo contesto. L’estetica visiva del cibo è una delle più grandi cose che notiamo per quanto riguarda la qualità, quindi se è possibile regolare la qualità fisica del cibo modificando l’estensione, è possibile renderlo più gustoso. “

Si aspetta che gli alimenti stampati con il laser stampati in 3D diventeranno commercialmente validi nei prossimi 5-10 anni.

“Dopo cinque-dieci anni diventa davvero una questione di business e processo educativo; come si può commercializzarlo alle persone – quando si parla di stampa di cibo, la reazione comune è una faccia strana “, ha detto. “Prima richiederà l’accettazione da parte del pubblico; guardano i veicoli autonomi, hanno iniziato bassi con le caratteristiche del parcheggio e molto presto le auto intere sono completamente autonome. Nello stesso modo in cui i autonomi hanno invaso lentamente il mercato, un tipo simile di cose accadrà con la stampa 3D. Qualsiasi tecnologia dirompente più importante richiede un processo di adozione; vedrai questo accadere con la stampa 3d nei prossimi cinque-dieci anni. È bello essere aperti alle nuove tecnologie – la stampa alimentare può inizialmente sembrare una tecnologia scoraggiante che non sembra troppo appetitosa, ma non una volta ti rendi conto dei benefici per la salute e della condivisibilità delle ricette alimentari. Guarda l’iPod: nel momento in cui introduci il software in un nuovo dominio, non guardi mai indietro. L’innovazione spinge sempre avanti le cose e questa macchina ci aiuterà a guardare il cibo in un modo nuovo. “

Be the first to comment on "Stampare in 3d e cucinare contemporaneamente"

Leave a comment