Stampante 3d IR3 la Industrial Revolution III

Una nuova avventura britannica su Kickstarter si appropria  coraggiosamente dell’epiteto rivoluzionario per la loro stampante IR3 3D  (sta  per Industrial Revolution III). Sviluppata dalla londinese Buzz Technology Limited, la nuova stampante 3D potrebbe benissimo scatenare una rivoluzione a causa di una struttura davvero unica (in termini di stampanti 3D): non solo stampa i componenti in 3D, è anche in grado di raccogliere e di inserire componenti non stampate nel design. In poche parole, si creano teoricamente dei prodotti (quasi ) completamente funzionanti.

In gran parte lavora  come qualsiasi macchina desktop che avete a casa o avete visto. Stampa gli oggetti  attraverso i dati g-code in un certo numero di  materiali (compresa la stampa multi-materiale), ma si ha  la possibilità aggiuntiva di  inserire altre parti nel resto del design. La stampata 3D può  riprendere una volta che sono state inserite tali componenti.

Fondamentale per la realizzazione di oggetti con tutte queste diverse parti sono i tre ugelli per la stampa, che possono  estrudere plastica, conduttiva e di supporto o di separazione dei materiali. ‘Per mantenere il prezzo basso, l’elettronica utilizzata è per una stampante 3D in modalità   con un relè  per passare da un estrusore all’altro. Ciò significa che solo un estrusore alla volta  può essere azionato  .

Con i filamenti conduttori, si può collegare insieme  tutta l’elettronica dei prodotti che si sceglie di produrre e stamparli direttamente.

LA MACCHINA: The Industrial Revolution III (IR3) la rivoluzionaria stampante 3D è in grado di produrre un oggetto completamente montato  .

Tra i KIT di standardizzati, e gli oggetti non stampabili che l’IR3 è in grado di stampare troviamo :

smartphone
centraline ricaricabili
touch screen
tastiere
motori
ruote
sensori

Come si può immaginare,il lavoro  di queste macchine non è facile. L’inserimento di componenti in g-code richiederà qualche attenta modifica, ma la squadra britannica sembra aver coperto tutte le basi. Una serie di webinar e podcast sono previsti e  insegneranno a tutti gli utenticome utilizzarla , mentre un software speciale è in sviluppo per rendere l’utilizzo molto più facile. Con una  serie di 20 webinar  pronti si può cominciare a lavorare su uno  spettro di progetti ampio.

La macchina è essenzialmente provata e testata, la campagna su Kickstarter  è in gran parte rivolta alla produzione  .
Se il team di Buzz raccoglierà  le necessarie 50.000 sterline  (circa 75 mila dollari)  entro il 7 maggio,le consegne cominciarenno al più presto . Un  impegno di £ 3.350 (circa 5.000 dollari) sarà sufficiente per mettere le mani su uno di queste macchine early bird (trasporto compreso).  . Vi verrà anche dato accesso completo alla piattaforma di sviluppo globale IR3 per due anni.

Be the first to comment on "Stampante 3d IR3 la Industrial Revolution III"

Leave a comment