Stampa 3d cibo sushi e anche stoviglie

Il sushi è molto popolare nel settore della ristorazione e i consumatori sono sempre alla ricerca della prossima tendenza “culinaria” quindi la stampa 3D al sushi potrebbe essere la prossima grande novità. Mentre le stampanti 3D tradizionali utilizzano materie plastiche, le stampanti 3D alimentari utilizzano ingredienti alimentari per produrre creazioni commestibili.

Recentemente, una startup di cibo digitale, Open Meals, ha introdotto il sushi a 8 bit stampato in 3D al South di Southwest Film and Music Festival. Open Meals utilizza una stampante 3D per assemblare piccoli blocchi commestibili in una forma di sushi. L’azienda ha creato una piattaforma digitale chiamata Food Base che memorizza dati come sapore, forma, colore, nutrienti e consistenza per ricreare ogni tipo di cibo. Food Base è essenzialmente una piattaforma open source che permetterà alle persone di cercare, scaricare e caricare i dati sugli alimenti. Open Meals configura le stampanti in modo che i dati possano essere ricevuti da una postazione remota e quindi utilizzati per stampare un articolo dettagliato di sushi; A Open Meals piace fare riferimento a questo processo come ” Sushi Teleportation”. In futuro, Open Meals vuole inviare pasti agli astronauti nello spazio o consentire agli chef di partecipare a uno spettacolo di cucina per stampare cibo in 3D e inviare i suoi dati direttamente ai suoi spettatori. Sebbene l’idea del sushi stampato in 3D sia eccitante, la tecnologia ha ancora margini di miglioramento. Ad esempio, il gusto può essere migliorato e la dimensione dei blocchi commestibili può essere ridotta per renderla più simile a quella del cibo reale.

vasellame

Duncan Shotton è uno scenografo di Tokyo che ha creato una linea di piatti a base di salsa di soia chiamati Soy Shape  che trasformano la salsa di soia in un’illusione ottica. Un modello di piatto trasforma la salsa di soia in un’immagine di un triangolo di Penrose mentre un altro piatto mostra l’illusione di una pila di cubi 3D. Prototipi per vari piatti sono stati realizzati con stampanti 3D e ci sono voluti due anni di ricerca e sviluppo per Soy Shape per raggiungere la fase di crowdfunding.

Philippe Malouin è un designer franco-canadese che ha creato piatti e piatti stampati in 3D chiamati Dunes . Le dune sono fatte di materiale a base di zucchero che Malouin può modellare alla sua volontà. Ha persino progettato la sua stampante 3D per produrre le sue creazioni. Malouin è specializzato nella creazione di porcellane fini come piatti, scodelle e piatti di salsa. La società 1882 Ltd assunse Malouin per progettare e creare una porcellana fine prodotta in serie che avesse una consistenza unica nell’utilizzare lo zucchero come struttura. Questo nuovo modo di creare stoviglie potrebbe consentire ai designer di creare ceramiche che non erano in grado di realizzare con i metodi tradizionali. I ristoranti possono utilizzare questi piatti minimalisti per accompagnare sushi e altre prelibatezze giapponesi.

Conclusione

Le stampanti 3D hanno la capacità di produrre qualsiasi cosa, dalle stoviglie personalizzate al cibo reale. Le stampanti 3D specializzate sono utilizzate solo in alcuni ristoranti, ma aziende come Open Meals vogliono rendere la stampa 3D facile come scaricare un brano da iTunes. La stampa 3D ha un sacco di potenziale nell’industria culinaria e viene lentamente utilizzata dalle aziende per sperimentare lo sviluppo di nuovi prodotti alimentari e articoli per la tavola.

Be the first to comment on "Stampa 3d cibo sushi e anche stoviglie"

Leave a comment