Space Foundry la stampa 3D al plasma nei settori spaziale ed elettronico

SPACE FOUNDRY SOSTIENE LA STAMPA 3D AL PLASMA COME IL FUTURO DELLA PRODUZIONE ELETTRONICA

Space Foundry è una startup con sede nella Silicon Valley che cerca di introdurre la stampa 3D al plasma nei settori spaziale ed elettronico.

Nato da un’idea del ricercatore di dottorato Ram Prasad Gandhiraman e dello scienziato della Stanford University Dennis Nordlund, Space Foundry ha sviluppato una tecnologia di stampa a scrittura diretta che consente la stampa di più materiali e caratteristiche dei materiali su misura.

Utilizzando gli utenti al plasma è possibile stampare in 3D su una serie di superfici, incluso il vetro. Ciò presenta vantaggi significativi con le applicazioni nelle missioni spaziali, nonché lo sviluppo di dispositivi elettronici con funzionalità Internet delle cose (IoT). Con un costo di oltre $ 100.000, si dice che la stampante sia stata venduta ad almeno sei clienti finora. Space Foundry ha anche ricevuto una sovvenzione di $ 2,5 milioni dalla NASA per il suo lavoro.

Mettendo in evidenza il potenziale dell’approccio della sua azienda, Nordlund afferma :

“IMMAGINA DOMANI, NON È NECESSARIO CHE L’HEAD-UP DISPLAY ESISTA IN UN’AUTO; IL PARABREZZA PUÒ ESSERE UN DISPOSITIVO CHE TRASMETTE INFORMAZIONI. IL MONDO HA INFINITE POSSIBILITÀ CON QUESTA NUOVA FORMA DI STAMPA. “

La Space Foundry nasce dall’amicizia tra Gandhiraman e Nordlund per l’interesse reciproco per le scienze dei materiali e le missioni spaziali. Inizialmente i due entrarono in contatto l’uno con l’altro mentre lavoravano a Stanford. Operando nel garage di Nordlund, hanno sviluppato la stampante al plasma dopo tre anni di lavoro, dopo di che hanno fondato Space Foundry nel 2017.

Con le sue capacità di stampa 3D multi-materiale, la stampante al plasma di Space Foundry può essere adattata a una vasta gamma di materiali. La macchina utilizza una testina di stampa protetta da brevetto con un sistema di erogazione del fluido integrato, che consente una combinazione di precursori di liquidi multipli e miscele di gas.

La stampa al plasma opera formando cavità in una superficie di stampa, in cui il plasma è quindi in grado di svilupparsi. Successivamente, vari materiali come polimeri, vetro e silicio possono essere impressi sul substrato. Le superfici con qualsiasi geometria come array di punti o con funzionalizzazione chimica mirata, possono essere prodotte con il processo di stampa al plasma.

Ciò può rivelarsi utile per la produzione di circuiti stampati in vetro per dispositivi IoT e Industry 4.0. Space Foundry ritiene che la sua tecnologia possa avere un impatto significativo nella produzione di dispositivi intelligenti ed elettronica stampata: “Space Foundry mira a sconvolgere il settore delle apparecchiature elettroniche stampate e prevede di aver lanciato un prodotto che supererà le tecnologie convenzionali e ha stabilito un mercato forte posizione e marchio riconosciuto “, afferma il sito Web dell’azienda.

La capacità della stampante al plasma di stampare su qualsiasi superficie è particolarmente applicabile anche nelle condizioni di gravità zero dello spazio, in cui molte stampanti 3D non sono in grado di funzionare. La stessa NASA è uno dei sei clienti che hanno acquistato il sistema di Space Foundry. La società sta attualmente vendendo stampanti autonome, tuttavia prevede di offrire servizi di sviluppo del contratto alla fine del 2020.

Sebbene la stampa al plasma debba ancora essere commercializzata, il plasma è stato utilizzato insieme alla stampa 3D con risultati positivi, in particolare per il collegamento di parti. Ad esempio, Creabis , un ufficio di servizi di stampa 3D con sede a Kirchheim, utilizza il piezo -pennello PZ2 di Relyon Plasma, un dispositivo portatile a plasma freddo, per incollare parti stampate in 3D . Con un forte legame tra le parti stampate 3D assemblate, è possibile produrre componenti robusti di grandi dimensioni su stampanti 3D di piccole dimensioni.

I trattamenti al plasma sono stati utilizzati anche in precedenza per migliorare la qualità dei materiali di stampa 3D come le polveri metalliche .

Be the first to comment on "Space Foundry la stampa 3D al plasma nei settori spaziale ed elettronico"

Leave a comment