Sono pericolose le resine per la stampa 3d ?

Inseguendo L’inafferrabile Resina Per Stampanti 3D

Sono stato un po ‘alla ricerca di una resina per stampanti 3D veramente sicura, e non sono sicuro che esista effettivamente un prodotto del genere.

Le stampanti 3D in resina, sia laser, LCD o DLP, possono produrre alcune delle stampe 3D di altissima qualità. Con gli attuali prezzi bassi di tali apparecchiature, c’è un bel mercato per la resina, e questo ha portato a prezzi ragionevolmente buoni (a volte) e ad una scelta più ampia di materiali.

Oggigiorno puoi trovare tutti i tipi di resine per stampanti 3D diverse: resistenti, flessibili, trasparenti, colorate, resistenti al calore, biocompatibili e molte altre opzioni.

Ma una cosa che sembra un po ‘sfuggente è una resina che è effettivamente sicura.

Non fraintendermi, TUTTE le resine per stampanti 3D possono essere UTILIZZATE in sicurezza se segui le procedure e non sbagli. Ma spesso si verificano errori, accidentalmente o in altro modo.

Ci sono diversi aspetti della stampa 3D in resina che mi preoccupano per questo tipo di applicazione e spero di trovare qualcosa che li contrasti tutti e tre.

Odore di resina
La maggior parte delle resine fotopolimeriche emette un odore piuttosto orribile. A volte questi vengono catturati con successo dalla macchina, a volte no. Le stampanti 3D in resina desktop meno costose spesso richiedono di versare manualmente la resina nel serbatoio, esponendola così all’aria.

Quell’odore è in realtà il tuo naso che rileva particelle libere nell’aria. Più odori, più particelle sono presenti. In un certo senso, sei una specie di rilevatore di inquinamento.

Se queste particelle sono veramente sospese nell’aria, potresti potenzialmente respirarle, esponendo così il tuo tessuto polmonare a qualunque cosa possano essere. È per questo motivo che si consiglia vivamente di eseguire la stampa 3D in un luogo ventilato. Il nostro laboratorio ha uno scambiatore d’aria che fa proprio questo.

Resina Sulla Pelle
Le resine fotopolimeriche sono tipicamente piuttosto tossiche. A volte molto tossico. Quindi non dovresti davvero permettere loro di toccare nessuna parte esposta del tuo corpo: pelle, occhi o qualsiasi altra cosa.

Se lo fai accidentalmente, è possibile che non succeda molto immediatamente. Questo perché il tuo corpo può gradualmente sviluppare una reazione negativa in caso di esposizione ripetuta alla sostanza chimica. Quindi, in un momento futuro indeterminato, un’esposizione provocherà una brutta reazione, che potrebbe essere vesciche, problemi respiratori o peggio. L’idea migliore è non lasciarti mai toccare dalle resine fotopolimeriche.

Questo è il motivo per cui si consiglia vivamente di utilizzare sempre guanti di nitrile quando si maneggia la resina. Dovresti anche indossare occhiali e probabilmente anche un camice da laboratorio.

IPA infiammabile
La pulizia delle stampe 3D in resina completate viene spesso eseguita con IPA o alcol isopropilico. Questo solvente comunemente usato è in grado di sciogliere gli inevitabili gocciolamenti di resina rimasti sulla superficie solida della stampa 3D quando emerge dalla stampante 3D. Se non li rimuovi, la successiva polimerizzazione solidificherà la goccia e avrai rovinato la parte.

L’IPA lava via la resina, e questo di solito viene fatto in un paio di vasche di lavaggio, ciascuna riempita con IPA. Il primo serbatoio è il serbatoio “sporco” che porta via la maggior parte della resina. La seconda vasca è la vasca di “pulizia finale” e rimuove ogni residuo dalla prima vasca.

Questo processo funziona bene, tranne per due cose. L’IPA sporco è piuttosto pericoloso perché l’alcol può aprire i pori della pelle e ciò potrebbe consentire alla resina fotopolimerica disciolta un percorso più diretto nel tuo corpo se esposta alla pelle.

In secondo luogo, e probabilmente più importante, l’IPA è estremamente infiammabile. Usare cautela durante la manipolazione e lo stoccaggio di questi grandi serbatoi di liquido infiammabile per evitare un grave incendio.

Utilizzo sicuro della resina della stampante 3D
Questi fattori insieme rappresentano un problema nella configurazione di una stampante 3D. Sebbene tu possa facilmente superare tutte queste sfide in un’officina o in una fabbrica, sono più difficili in un contesto di consumo.

Con l’introduzione di stampanti 3D in resina a basso costo, temo che molti operatori stiano effettivamente utilizzando questi dispositivi a casa e affrontino tutti i rischi sopra menzionati.

Mentre alcuni possono certamente prendere precauzioni appropriate, sono sicuro che molti non lo fanno. Penso che sia solo una questione di tempo prima di iniziare a vedere un numero crescente di persone con reazioni tossiche o incendi domestici.

C’è qualcosa che possiamo fare al riguardo?

Resina per stampante 3D lavabile con acqua
Inseguendo l’inafferrabile resina per stampanti 3D
Polyjuice, una resina per stampante 3D lavabile con acqua [Fonte: Filaments.ca]
Ci potrebbe essere. Di recente ho sentito parlare di resine alternative che potrebbero essere in grado di risolvere questo problema.

Un tipo di resina è la resina “lavabile con acqua”. Il tipo più popolare che ho visto proviene da Elegoo, che produce la Rapid Resin per stampante 3D lavabile in acqua ELEGOO. Questa sostanza è diversa in quanto non usi l’IPA per pulirla dopo la stampa 3D. Invece devi semplicemente lavare la stampa in acqua tiepida!

Ciò significa che puoi eliminare le grandi vasche di IPA infiammabile e ciò dovrebbe ridurre significativamente i rischi per la sicurezza. Questi materiali inoltre non emettono quasi lo stesso odore delle resine tradizionali.

Tuttavia, il prodotto ELEGOO non è del tutto completo: è ancora tossico e non puoi toccarlo. Devi ancora indossare i guanti, fornire ventilazione e il resto. Anche l’acqua sporca non può essere scaricata nello scarico: contiene ancora resina disciolta, e devi lasciare che l’acqua sieda al sole per solidificare la resina residua prima di setacciare questi solidi e scaricare l’acqua.

Ci sono più problemi con alcune di queste resine lavabili con acqua: a volte possono essere costose e alcuni riportano stampe 3D fragili. Questi fattori potrebbero limitare il loro utilizzo.

Resina non tossica
Inseguendo l’inafferrabile resina per stampanti 3D
Stampante 3D 3dresyn non tossica eco-resina [Fonte: 3dresyn]
Alcune resine fotopolimeriche sono fatturate come non tossiche. Sembra abbastanza buono, poiché le parti realizzate con questi materiali sono destinate all’uso nel o sul corpo umano, come gli apparecchi dentali, ad esempio.

Tuttavia, la non tossicità si riferisce alle stampe realizzate con la resina, non alla resina stessa. Ad esempio, i materiali biocompatibili di Formlabs contengono questa dichiarazione:

“I campioni stampati con BioMed Clear Resin sono stati valutati in conformità con ISO 10993-1: 2018 e ISO 7405: 2018 e hanno superato i requisiti per i seguenti rischi di biocompatibilità:”

Continua spiegando che i campioni non saranno citotossici, irritanti, sensibilizzanti, genotossici e non tossici. Ma sono campioni, non resina. Quindi devi ancora indossare i guanti e gli occhiali.

Eco-Resina
Inseguendo l’inafferrabile resina per stampanti 3D
Eco-resine di eSun [Fonte: eSun]
Alcune resine sono classificate come ecologiche e forse potrebbero superare alcune di queste difficoltà.

Beh, in realtà no. Sebbene le eco-resine siano prodotte da fonti naturali, come la soia o il mais, possono comunque essere tossiche e richiedono comunque bagni IPA. Ma puoi sentirti eco-buono quando li usi.

Esiste una resina per stampante 3D veramente sicura?
Quello che cercavo era una resina che fosse:

Biocompatibile in forma di resina
Non emette odori
Non richiede IPA per la pulizia
Ecologico
Dopo molte ricerche online, non credo che una tale resina esista effettivamente. Puoi trovare resine che fanno uno o due dei precedenti, ma non uno che li fa tutti.

Forse ha qualcosa a che fare con le sostanze chimiche necessarie per avviare la polimerizzazione? Non sono decisamente un chimico, quindi forse i lettori più esperti potrebbero aggiungere un commento su questo. Se questo è il caso, potrebbe non esserci mai una resina per stampante 3D veramente sicura sul mercato.

Ma se è possibile, sospetto che potrebbe diventare abbastanza popolare per gli hobbisti che utilizzano stampanti 3D in resina in condizioni operative non ottimali. Se conosci una tale bestia, faccelo sapere!

Be the first to comment on "Sono pericolose le resine per la stampa 3d ?"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi