Simufact e Renishaw per migliorare la simulazione per AM multi-laser in metallo

La società di ingegneria Renishaw ha annunciato una collaborazione con l’esperto di simulazione Simufact con l’obiettivo di migliorare la produzione di additivi metallici a base di polvere attraverso la simulazione e la preparazione della costruzione. Attraverso la collaborazione, le aziende integreranno il software di preparazione della costruzione QuantAM di Renishaw in Simufact Additive 2020. Lavoreranno anche per affinare ulteriormente il processo di simulazione per la complessa metallurgia di materiali comuni con l’obiettivo di migliorare la previsione e la compensazione di stress e distorsione durante la stampa lavoro.

Simufact ha presentato il suo nuovo software di simulazione, Simufact Additive 2020 , a Formnext 2019, integrando molte nuove funzionalità nella piattaforma, tra cui la stima dei costi del processo di costruzione e una migliore interoperabilità con i sistemi Renishaw. Attraverso la recente partnership, Simufact 2020 ora include anche un’API QuantAM Renishaw integrata per la preparazione e l’esportazione. Questo nuovo strumento consente ai clienti di Renishaw di ottenere una trasmissione dei dati senza errori tra le macchine Additut Simitut e Renishaw.

I partner sottolineano che l’integrazione del nuovo software può anche migliorare la produttività portando tutte le fasi del flusso di lavoro, dalla progettazione alla parte stampata, su un’unica piattaforma software. Inoltre, l’API QuantAM consente agli utenti di macchine quad-laser RenAM 500Q di eseguire la preparazione di build multi-laser.


“Simufact Additive 2020 amplia l’ambito del nostro software di ottimizzazione della costruzione e sottolinea il nostro impegno per l’apertura e l’interoperabilità con prodotti di terze parti”, ha affermato il Dr. Hendrik Schafstall, CEO e Managing Director di Simufact. “Con l’integrazione del processore di compilazione QuantAM, siamo in grado di fornire un processo di ottimizzazione della build end-to-end, aiutando gli utenti dei sistemi Renishaw a produrre componenti AM con precisione dimensionale ripetibile al primo tentativo”.

La simulazione viene intesa come un passo sempre più importante nel processo di produzione additiva, in quanto consente ai produttori di prevedere il successo delle parti e ottenere una maggiore coerenza tra le build. Renishaw e Simufact non solo stanno rendendo più semplice per i clienti esistenti l’utilizzo delle funzionalità del software di simulazione, ma stanno anche collaborando per migliorare il processo di simulazione per i sistemi LPBF multi-laser.

Poiché le macchine multi-laser per fusione a letto di polvere hanno un input di energia più veloce, i componenti in metallo stampato possono spesso avere temperature più elevate rispetto a un sistema a laser singolo. Ciò può influire sulla microstruttura delle parti, causando sollecitazioni e distorsioni residue. Avanzando le capacità di simulazione della tecnologia AM multi-laser per tenere conto di questo fenomeno, Simufact e Renishaw credono di poter migliorare significativamente il processo di costruzione e compensare il design della parte per compensare la distorsione.

“I nostri clienti stanno cercando di migliorare le prestazioni utilizzando i più recenti sistemi AM multi-laser, ma richiedono anche coerenza e precisione”, ha spiegato Victor Escobar, Direttore AM – EMEA di Renishaw. “Una perfetta integrazione con i potenti strumenti di simulazione di Simufact aiuterà i produttori a sviluppare processi che sfruttano appieno la produttività multi-laser, massimizzando i tassi di costruzione per creare un business case più forte per AM”

Be the first to comment on "Simufact e Renishaw per migliorare la simulazione per AM multi-laser in metallo"

Leave a comment