Sensocore Aquafarm e la stampa 3d per la piscicoltura

L’allevamento di pesci non è sicuramente romantico ma sta dimostrando di essere un modo importante per soddisfare la domanda di pesce  richiesta dal pubblico di oggi. In tutto il mondo, la carpa, la tilapia, il salmone e il pesce gatto, tra gli altri, sono allevati in attività di pesca commerciale  e richiedono una grande quantità di intervento umano per produrre pesce sicuro e soddisfacente per il consumo umano.

La piscicoltura ha una miriade di problemi, tra cui l’area della qualità dell’acqua. I recinti e le vasche in cui i pesci sono allevati commercialmente non hanno lo stesso equilibrio naturale che i sistemi di acque selvatiche possiedono intrinsecamente. Il fatto che circa il 50% dell’offerta mondiale di pesce provenga da questi tipi di attività agricole significa che è essenziale che i problemi relativi alla qualità delle acque, come l’acidità, siano riconosciuti e affrontati. A tale scopo esiste Sensocore , una società con sede a Singapore specializzata nella produzione di sistemi di sensori dell’acqua automatizzati Aquafarm , ovvero sistemi in grado di inviare notifiche in modo che la qualità dell’acqua possa essere monitorata a distanza secondo necessità.

La stessa Sensocore è una sussidiaria della Camtech Diagnostics , una società specializzata in progetti di ricerca e sviluppo. Attraverso una parte della storia del progetto di Camtech, è stata creata una relazione con Creatz3D, il principale fornitore di soluzioni di stampa 3D a Singapore, per gestire le problematiche a breve termine e la produzione una tantum. Di conseguenza, Sensocore non è stato in grado di riconoscere il potenziale che la stampa 3D potrebbe riservare alla creazione dei propri sensori dell’acqua. Dopo aver prima sperimentato con una stampante 3D di livello consumer, ci si è resi subito conto che i risparmi sull’utilizzo di una stampante per il consumatore erano di gran lunga superiori rispetto agli ampi investimenti in termini di finitura post-stampa e interruzioni del lavoro dovute a problemi quali deformazione, estrusione intermittente e danni alle parti durante la rimozione delle strutture di supporto.

Come tale, Camtech si è rivolta all’Evojet 260V, una stampante 3D Stratasys di livello commerciale che utilizza la tecnologia PolyJet. Questa macchina ha permesso loro di ridurre i tempi di stampa da 2 a 3 settimane a sole 36 ore e i loro costi (in SGD) da $ 35.000 a soli $ 3.000. Non è stata solo la stampa iniziale a beneficiare di questo aggiornamento alla stampa 3D. Dopo il rilascio iniziale del sensore, il feedback dei clienti indicava che c’erano dei problemi attorno ai pulsanti del pannello, che erano a rischio di malfunzionamento a causa dell’esposizione agli elementi. La creazione rapida di questa nuova parte era semplice, in quanto anziché i lunghi processi di stampaggio a iniezione tradizionalmente utilizzati nella fabbricazione, Sensocore era in grado di stampare in 3D le nuove coperture.

In una dichiarazione rilasciata dalla società, sono stati riconosciuti i vantaggi della stampa 3D sul progetto Sensocore:

“Con le aziende startup che richiedevano di dimostrare la commerciabilità dei loro prodotti a basso volume, non aveva senso per usare i metodi convenzionali. La stampa 3D, tuttavia, crea una nuova possibilità in quanto le aziende non sono più limitate da costi elevati e accelerano il time-to-market. Oltre alla produzione a breve termine, la stampa 3D può essere utilizzata per le parti di uso finale e gli strumenti di produzione. ”
La capacità di portare i prodotti sul mercato, farli soddisfare le esigenze di qualità dei clienti e essere in grado di rispondere rapidamente alle nuove esigenze non appena si presentano sono i principali contributi che la stampa 3D ha apportato alla produzione contemporanea. Bryan Wong, Chief Technology Officer di Sensocore, ha dichiarato:

“La stampa 3D ci consente una migliore personalizzazione rispetto ai CNC tradizionali che non sono in grado di produrre prototipi dettagliati e flessibili per la prototipazione del nostro prodotto. La stampa 3D è l’unico modo per noi. ”

Cosa ne pensi di questa notizia? Fateci sapere i vostri pensieri; partecipa alla discussione di questo e altri argomenti di stampa 3D su 3DPrintBoard.com  o condividi i tuoi pensieri qui sotto.

Be the first to comment on "Sensocore Aquafarm e la stampa 3d per la piscicoltura"

Leave a comment