Sandretto e le loro stampanti Line Printer Delta 3D

Sandretto entra nel mercato delle stampanti 3d con la Line Printer Delta 3D

Sandretto Delta 3D Printer Line 04Sandretto, che è nota per le macchine per lo stampaggio a iniezione  , ha recentemente implementato nella propria produzione una serie di stampanti 3D appositamente progettate per la produzione professionale di additivi .

Il produttore italiano  che è stato acquistato da una nuova proprietà  ha una nuova gestione, e ha aperto una nuova sede. Come parte del nuovo look, Sandretto ha presentato una serie di  stampanti 3D delta industriali, il che li rende il secondo produttore di stampaggio a iniezione ad  entrare nell’arena della fabbricazione additiva dopo che Arburg ha lanciato il suo freeformer due anni fa.

Sandretto dichiara  che   hanno “redatto un piano molto aggressivo”, che comprende ricerca di tecnologie di deposizione  “hot-wire” per la polimerizzazione delle resine riempite di polveri di sinterizzazione metalliche.

Anche se la società dice che si aspettano che i processi produttivi tradizionali, come le macchine di taglio a controllo numerico e lo stampaggio ad iniezione non saranno sostituiti dalla stampa 3d , il loro piano di sviluppo punta sull’introduzione delle stampanti delta-tipo professionale che dicono siano tra le più grandi – e veloci – disponibili sul mercato.

Sandretto dichiara che le loro innovazioni nelle funzioni di controllo, e nella gestione degli errori, e del firmware permetteranno loro di sviluppare una gamma completa di macchine delta per la produzione di massa. L’azienda ha un  laboratorio dedicato – il Sandretto Skunk work Lab – nel Lazio per gestire il processo di sviluppo.

Roberto Moretti, il COO della Fabbricazione Additiva di Sandretto, dice che nuovi dispositivi della società sono stati progettati per confrontarsi con i principali operatori del settore.

“Queste stampanti sono stati specificamente sviluppate per i prodotti industriali pesanti”, dice Moretti. “Le abbiamo sviluppate in risposta alla domanda da parte dei nostri clienti di macchine per lo stampaggio ad iniezione. Questo è anche il tipo di cliente cui stiamo inizialmente puntando con questa nuova linea di prodotti. ”

Moretti dice la stampa 3D offrirà ai clienti una valida alternativa all’iniezione

“A volte la serie è semplicemente troppo piccola per giustificare la spesa di realizzazione di uno stampo. Se hanno bisogno di produrre 10.000 prodotti o più, allora lo stampaggio ad iniezione è la risposta “, dice Moretti. “A volte i clienti sono di fretta e non possono attendere per uno stampo da produrre. In tal caso, la stampa 3D può essere una soluzione “.

Secondo Moretti, le stampanti 3D delta del Sandretto sono disponibili in tre misure, e l’azienda li vende a pacchetti .

“Non ne vendiamo singolarmente . Noi le vendiamo in set. I clienti possono acquistare un set di 10 macchine per 20.000 euro , che permette loro di stampare ovunque 500-1000 prodotti in soli tre giorni, ”

La linea di stampanti di Sandretto  utilizza un filamento da 1,73 millimetri  e sono stati testati con PLA, ABS, TPU, HIPS, SEBS, PET e PETG.

Mentre Moretti dice che le componenti  risultanti non sono ancora così forti come quelle che sono stampate ad iniezione, egli ritiene che i progressi della tecnologia, dei materiali, dei processori real-time, dei sensori e dei motori elettrici significherà che la stampa 3D e la manifattura addittiva diventeranno una parteintegrante del processo di produzione.

Be the first to comment on "Sandretto e le loro stampanti Line Printer Delta 3D"

Leave a comment