Royal HaskoningDHV, DSM e CEAD insieme per costruire un ponte pedonale stampato in 3D in plastica

Royal HaskoningDHV, DSM e CEAD desiderano costruire un ponte pedonale stampato in plastica 3D

La società di ingegneria Royal HaskoningDHV sta collaborando con la società polimerica DSM e la società di stampa 3D CEAD per la costruzione di un ponte pedonale. CEAD è una società con sede a Delft che commercializza un processo di stampa 3D in fibra continua su larga scala. Il loro processo CFAM Prime può produrre parti rinforzate in vetro o fibra di carbonio che sono quattro per 2 per 1,5 metri. I materiali polimerici rinforzati con fibra di carbonio hanno una vasta gamma di applicazioni. La libertà progettuale della stampa 3D combinata con questi materiali potrebbe portare a un modo completamente nuovo di costruire ponti e altre parti di costruzione.

Abbiamo sentito molto sulla stampa concreta negli ultimi anni. Allo stesso tempo, le stampanti polimeriche su larga scala sono state utilizzate per stampi per casseforme che consentono di realizzare pezzi su larga scala per tunnel e altre strutture. I sistemi CEAD e BAAM hanno sperimentato direttamente le parti strutturali, ma questo è il primo ponte pedonale stampato in 3D da polimeri.

Combinando polimeri con fibra continua, può emergere una struttura rigida leggera con altissima resistenza. Alcuni problemi possono rimanere in alcuni casi tale struttura potrebbe essere troppo fragile per applicazioni come ponti. In passato, molti edifici stampati in 3D tendevano a fallire quando entrano in contatto con gli elementi, in particolare cose come le temperature gelide. Queste cose dovranno essere risolte ma questo è davvero uno sviluppo molto eccitante.

Maurice Kardas , Business Development Manager presso Royal HaskoningDHV , ha dichiarato:

“Questa collaborazione porterà a un cambiamento di paradigma nel modo in cui pensiamo alla forma e alla funzionalità nei ponti. I ponti in plastica rinforzata con fibre sono noti per la loro lunga durata e per i costi complessivi inferiori rispetto ai ponti in acciaio. Ora utilizzeremo una nuova tecnologia di stampa 3D che ci consente di realizzare su larga scala parti in plastica rinforzate con fibre ”.

“Tramite l’aggiunta di sensori al ponte possiamo creare un” gemello digitale “del ponte stesso. Questi sensori possono prevedere e ottimizzare la manutenzione, garantire la sicurezza e allungare la durata dei ponti. “

Patric Duis, leader del settore Additive Manufacturing bij DSM ha dichiarato,

“L’uso di Arnite ha notevoli vantaggi nella costruzione di ponti. Invece di materiali tradizionali come acciaio e cemento, possiamo realizzare ponti più ecologici con un design più flessibile e utilizzando materiali riciclabili. I progetti che prima sarebbero stati impegnativi o addirittura impossibili … ora possono essere realizzati con la stampa 3D. ”

Il calcestruzzo è un grande inquinante e sarebbe un grande sviluppo vedere ponti fatti di materiali riciclabili o ponti che possono essere riciclati. L’Arnite è un materiale PBT o PET rigido che potrebbe, specialmente nella sua forma PET, essere ideale per questo. I compositi stessi sono tuttavia molto difficili da riciclare.

Il team dovrà dimostrare che questi materiali complessi possono anche essere effettivamente trasformati in qualcosa di utile fine vita. Molti processi di riciclaggio di questi materiali non sono ancora stati sviluppati. I produttori intelligenti si stanno già rivolgendo alle fibre naturali per creare compositi che consentano un facile riciclaggio a fine vita.

La cosa interessante è anche che CEAD ha un metodo di stampa Fabbricazione di granulato fuso che funziona a base di granulato. Molte delle tecnologie di stampa 3D su larga scala sono basate sul granulato poiché ciò riduce il costo delle parti. Il granulato diventerà una tendenza anche nella stampa 3D di medio formato o queste stampanti più grandi aderiranno al filamento? Qualcuno svilupperà una soluzione di riciclaggio integrata in grado di produrre casseforme polimeriche o strutture come ponti di materiali riciclati? Ciò, ovviamente, lo trasformerà davvero in una soluzione ideale per una costruzione ecologica di lunga durata.

Be the first to comment on "Royal HaskoningDHV, DSM e CEAD insieme per costruire un ponte pedonale stampato in 3D in plastica"

Leave a comment