Ricoh e il sondaggio mondiale fra gli insegnanti sulle nuove tecnologie

L’88% dei 3.150 operatori dell’istruzione superiore e decisori di tutto il mondo scolastico interrogati in un nuovo studio commissionato da Ricoh Europe  e condotto da Coleman Parkes ha affermato che le nuove competenze apprese attraverso le moderne tecnologie, come la stampa 3D e la fabbricazione digitale, sono estremamente importanti per il successo educativo dei propri studenti, oltre ad aiutarli a prepararli per la vita dopo l’aula nel mercato del lavoro laureato. Sono circa nove intervistati su dieci che affermano che le tecnologie innovative come la stampa 3D rappresentano un’importante aggiunta al loro curriculum.

“La fabbricazione digitale e la stampa 3D offrono la possibilità di illustrare concetti complessi su una varietà di argomenti”, ha affermato David Mills, CEO di Ricoh Europe. “Mentre il modo in cui le persone e le macchine lavorano insieme continua ad evolversi, l’integrazione delle capacità tecniche nel processo di apprendimento aiuta a garantire che le competenze richieste dalla futura forza lavoro diventino una seconda natura per gli studenti di oggi.”
La stampa 3D viene spesso discussa in ambito educativo  come un modo per rendere le aule STEAM incentrate su scienza, tecnologia, ingegneria, arte e matematica più pratici e divertenti, rendere la tecnologia più visibile agli studenti, insegnare agli studenti l’ importanza dell’iterazione e dare loro una migliore comprensione di ciò che l’ingegneria e la matematica fanno.

Secondo il rapporto Ricoh completato dopo aver ricevuto i risultati del sondaggio, “Poiché la tecnologia di stampa diventa di importanza strategica per le aziende, i dirigenti stanno studiando come può aiutarli a rispondere alle sfide urgenti che devono affrontare in questo momento.”
Le competenze richieste agli studenti che si preparano a entrare nella forza lavoro di oggi sono molto importanti per esprimere concetti di design e prototipi in discipline e applicazioni che spaziano dal tessile alla medicina, dall’ingegneria all’automotive. Ad esempio, il sondaggio ha mostrato che il 74% degli operatori sanitari sta abbassando i tassi di mortalità e migliorando la diagnostica grazie alla stampa 3D: un laureato in cerca di un lavoro in campo medico che abbia esperienza di stampa 3D è probabilmente più probabile che venga assunto rispetto a un laureato senza queste capacità.

“Le tasse scolastiche in aumento in gran parte dell’Europa hanno avuto un impatto fondamentale sul ruolo delle istituzioni educative”, ha detto Mills. “Incoraggiati ad agire più come ‘fornitori di servizi’, le università e le università devono continuamente alzare il livello di soddisfazione e accessibilità degli studenti. Rispondere a questo utilizzando la stampa in nuovi modi per offrire corsi sempre più diversificati e contenuti di syllabus su misura sta diventando rapidamente essenziale. ”
Negli ultimi anni, la popolazione studentesca in Europa è aumentata di oltre il 10% e, a causa dei cambiamenti demografici e tecnologici, la necessità di diversi tipi di istruzione è in continua crescita.

“Mentre lavoriamo più a lungo e perseguiamo carriere diverse nel tempo, molti di noi diventeranno” studenti per tutta la vita “, forse tornando a studiare più volte durante la nostra vita. Con l’avvento dell’apprendimento online, possiamo studiare sempre più dalle nostre case o dai luoghi di lavoro, piuttosto che passare anni in un campus tradizionale “, afferma il sondaggio.

“Tutto ciò significa che il tradizionale modello di formazione universitaria” taglia unica “non è più adatto. Gli istituti di istruzione superiore devono fornire un approccio più personalizzato ai loro studenti, con contenuti su misura che riflettano le loro circostanze e richieste individuali. ”
Il 65% degli intervistati ha affermato che la stampa 3D è, come afferma Ricoh, “una componente sempre più importante dell’apprendimento basato sullo STEM”, che è assolutamente osservabile .

Al fine di portare i loro studenti sulla strada giusta, l’84% delle strutture educative ha già investito, o sta pianificando di investire, in quelle che vengono chiamate pratiche di Maker Maker nei prossimi due anni. Le pratiche in questo movimento educativo incorporano la stampa 3D in modo che gli studenti possano supportare il loro apprendimento costruendo e personalizzando le proprie stampe.

Molte istituzioni stanno lavorando per attirare potenziali studenti di tutte le età e background offrendo opzioni di apprendimento flessibili e corsi più personalizzati e aggiungendo la stampa 3D. Il 66% degli intervistati ha convenuto che uno dei modi migliori per attirare nuovi studenti e migliorare la soddisfazione degli studenti è investire nella tecnologia. Il 48% facilita l’accesso ai contenuti e alle risorse del corso con materiali di studio personalizzati, mentre il 43% offre agli studenti la stampa 3D flessibile e on-demand da qualsiasi luogo.

Ora che è stato completato questo sondaggio, Ricoh, che opera in circa 200 paesi e regioni, sta iniziando a lavorare per espandere i propri orizzonti di stampa 3D impostando le cose per una strategia di crescita pluriennale che prevede di creare nuovi casi d’uso per la stampa 3D , tra gli altri obiettivi.

“Abbiamo messo insieme un viaggio di tre anni e una strategia di crescita specificamente per la stampa commerciale e industriale e per la stampa più che per la carta. Dobbiamo fare un lavoro migliore per articolare la nostra rete informatica e le nostre capacità di supporto “, ha dichiarato Joji Tokunaga, Presidente e CEO di Ricoh America.
Tokunaga ha anche affermato che la produzione è “un’area chiave” e che la società prevede di investire nella stampa 3D; fusioni e acquisizioni molto probabilmente si presenteranno come parte del piano.

Be the first to comment on "Ricoh e il sondaggio mondiale fra gli insegnanti sulle nuove tecnologie"

Leave a comment